Lo strano caso del Dr. David e di Mr. Cronenberg di Alessandro Aronadio

sabato 15 ottobre ore 19

presso la libreria Altroquando di Roma

presentazione del volume

"Lo strano caso del Dr. David e di Mr. Cronenberg"
di Alessandro Aronadio
Bietti Edizioni

interviene Luca Lardieri

a seguire proiezione di Rabid, di David Cronenberg

Il Doppio ritorna in maniera ricorrente nella storia del cinema. In una delle più celebri variazioni sul tema, Vertigo (La donna che visse due volte, 1958), regia di Alfred Hitchcock, James Stewart interpreta Scottie, ex-poliziotto ossessionato da Madeleine-Judy (Kim Novak). La trama del film è arcinota. Ciò che in particolare ci interessa è la disperata condizione di Scottie, il quale cerca (di far risorgere) l’amante perduta facendo rivivere Madeleine attraverso Judy, trasformando quest’ultima in un perfetto clone della prima. Il fatto che poi le due siano realmente la stessa donna, dato di cui lo spettatore viene hitchcockianamente a conoscenza prima del protagonista, rende il quadro ancora più perturbante. Siamo di fronte ad una rappresentazione dell’innamoramento come auto-inganno, sospensione dell’incredulità, stato mentale ossessivo. Scottie letteralmente impazzisce, precipita nella spirale vertiginosa del titolo, fino allo straordinario finale in cui l’oggetto amoroso si auto-distrugge gettandosi nel vuoto. Portando, forse, Scottie alla guarigione. In questo caso il Doppio assume dunque, tra i tanti possibili aspetti, quello della reincarnazione della donna amata.

Vertigo viene brevemente citato anche in Lo strano caso del Dr. David e Mr. Cronenberg, fondamentale saggio di Alessandro Aronadio, pubblicato da Bietti. L’autore, anche regista, affronta il tema del Doppio in maniera esaustiva, dotta ma al tempo stesso avvincente. La ricognizione investe i campi della mitologia, dell’antropologia, della cultura. Seguendo le teorie di Freud, Jung, Lacan, Aronadio ci dice dell’uomo come individuo scisso, non risolto. Questa scissione è spesso incarnata dal Doppio, su più disparati livelli, con connotati ora minacciosi ora rassicuranti. La percezione di un proprio lato (più o meno)oscuro può da un lato portare alla pazzia e all’annientamento, ma anche, più raramente, ad una maggiore consapevolezza del sè.

Letteratura e cinema, da Plauto a Cronenberg, da Dostoevskij a Hitchcock, rappresentano di continuo questo scenario. In maniera mai banale, Aronadio interseca la teoria con esempi tratti dai più svariati testi, e contesti, per arrivare infine all’oggetto vero e proprio dell’analisi. E cioè  il film Dead Ringers (Inseparabili, 1988) di David Cronenberg. I protagonisti del film sono due gemelli, i Mantle, interpretati da un Jeremy Irons ovviamente raddoppiato. Come impariamo leggendo questo saggio, quella dei gemelli, oltre ad essere ennesima figura del Doppio, è una condizione paradossale: essi a discapito delle apparenze “non sono uguali”. All’interno della coppia gemellare non facciamo altro che ritrovare, in maniera esasperata, quelle contraddizioni e ambiguità, quella scissione propria della condizione umana. Solo che non avendo a che fare con individui “classici” (semplificando quel che dice Aronadio, essi sono invece divisi sin dalla nascita), la vertigine, ancora lei!, scientifica e filosofica diventa evidente, e ricca di significati.

Inoltre, riprendendo le teorie dello psicologo francese Renè Zazzo, Aronadio vede nella coppia gemellare “l’estremizzazione di qualsiasi aspetto che concerne una classica “stora d’amore (…) C’è la spinta all’intimità e la pulsione all’allontanamento, il bisogno di dipendenza e la ricerca della più totale individuazione”. Alla luce di ciò che accadde ai fratelli Mantle nella pellicola di Cronenberg, queste osservazioni diventano ancora più pertinenti. Ed è proprio questo uno dei pregi del saggio di Alessandro Aronadio, spingere cioè il lettore a guardare con nuovi occhi il testo filmico preso in esame.
Le ultime venti pagine di Lo strano caso del Dr. David e di Mr. Cronenberg sono quindi dedicate all’analisi di Inseparabili, che, nella scia dei temi trattati in precedenza, arricchisce di nuovi risvolti la visione non solo di questo film, ma di tutta la filmografia del regista canadese.

L’autore
Alessandro Aronadio, classe 1975, è scrittore, fotografo, sceneggiatore, regista. Laureato in Psicologia, nel 2001 vince una borsa di studio Fulbright e si diploma in regia cinematografica alla Los Angeles Film School. La sua opera prima per il cinema, Due vite per caso, un film sul “doppio”, è stata presentata con grande successo di pubblico e critica alla Berlinale 2010. Vincitore di numerosi premi, il film è stato selezionato in diversi Festival internazionali e venduto in molti Paesi.

Lo strano caso del Dr. David e di Mr. Cronenberg. Saggio sul Doppio nel Cinema, di Alessandro Aronadio, Bietti, €18

 

Sabato 15 ottobre ore 19

presso Libreria Altroquando

Via del Governo Vecchio 80 - Roma

Scrivi un commento
Captcha

Segnala un commento
Captcha

Sono presenti 0 commenti
 
 

Cerca nel sito

Cerca nel sito



News

Adriano Valerio vince il contest della sezione Cinema della BiennaleMarteLive
Il corto 37°4S, era già stato premiato a Cannes e ai David di Donatello
A qualcuno piace classico - IV edizione
Si comincia il 28 ottobre alle 21
Francesco Nuti in ospedale
Caduto dalla sedia a rotelle.
Festival di Roma: Il Postino in versione restaurata
Domenica 26 ottobre 
Annabelle film dell’anno per la Warner Bros
Superati i 150 milioni al box office mondiale.
Scemo & + scemo 2 in arrivo!
In sala il 3 dicembre
Geraldine Chaplin al Festival di Roma
Oggi alle 18 l’incontro con il pubblico.
Si è chiuso il Mercato Internazionale del Film
246 produttori provenienti da 52 paesi
Robert Downey jr. e Robert Duvall su Film Tv
Michel Gondry, cinema sardo e intervista a Donatella Botti
30° anniversario dalla nascita di Terminator
Cameron è ottimista riguardo il nuovo capitolo della saga
Il cinema italiano alla conquista dell'America Latina
Trenta  film selezionati per il Festival Internazionale di Guadalajara
Mediaset e 21 Investimenti cedono The Space
Ceduto al gruppo Vue Entertainment per 105 milioni di euro
Incasso "favoloso" per il film su Leopardi di Mario Martone
Il giovane favoloso di Elio Germano sfiora i 100 mila euro di incassi
Fine riprese per Un Natale stupefacente
Le riprese della commedia di Natale di Lillo e Greg, in uscita il 18 dicembre
NInfomaniac di Umberto Baccolo al BP FilmFest di Berlino
per un dibattito sul sesso esplicito nel cinema d'autore
FESTIVAL DI ROMA 2014 - Jean-Pierre Jeunet critico verso la sala Sinopoli
Ieri, prima della proiezione delle 11.30
Maleficent arriva in Blu-Ray
Dopo un incasso di 740 milioni di dollari, approda in home video
Christian Bale sarà Steve Jobs nel nuovo biopic
Nuovo protagonista per il film di Boyle dopo il rifiuto di Di Caprio
Parte la rassegna The B-Side of the Movie
Tre appuntamenti a San Giovanni Valdano a partire da stasera
Oscar 2015: condurrà l'attore Neil Harris
 Ha già condotto 4 volte i Tony Awards 
In arrivo Diplomacy - Una notte per salvare Parigi
In sala dal 21 novembre
Sasha Grey ospite al TRIESTE SCIENCE+FICTION 2014
Presenterà Open Windows di Nacho Vigalondo
Omar Sy e Charlotte Gainsbourg per Samba
Diretto dalla coppia Nakache-Toledano, ora nelle sale francesi
Daredevil: le novità dal NYCC 2014 per la serie Netflix
Nel cast arriverà anche Rosario Dawson
Festival di Roma - 18 ottobre: CineCocktail si fa in tre
incontro pubblico con Andrea Bosca, Paola Minaccioni e Giorgio Colangeli