BERLINALE 59 - "Human Zoo", di Rie Rasmussen (Panorama)

Opera prima dell’attrice danese, apprezzata protagonista in Angel-A di Luc Besson, il quale di Human Zoo è anche il produttore. Senza sbilanciarci, l’impressione è che potremmo trovarci dinanzi ad un nuovo fenomeno al femminile del cinema europeo. Presenza scenica prepotente quella di Rie Rasmussen, teneramente ingombrante che trapassa il set

human zooAdria (Rie Rasmussen) e’ per meta’ serba e meta’ albanese. Le due anime convivono come se fossero due esseri indipendenti, complementari l’un l’altro. La prima donna vive nel passato, all’epoca dei combattimenti in Kosovo, la seconda nel presente a Marsiglia. E’ qui che vive Adria come immigrata clandestina. Su due piani temporali diversi e imbrigliati, il film raccontare la vita della stessa donna ma come fosse sdoppiata in due. Adria dovra’ fare i conti con il suo precario equilibrio psicologico, compromesso da anni di soprusi e sofferenze.

Opera prima dell’attrice danese, apprezzata protagonista di Angel-A di Luc Besson, il quale di Human Zoo e’ anche il produttore. Senza sbilanciarci, l’impressione e’ che potremmo trovarci dinanzi ad una nuova possibile fenomeno al femminile del cinema europeo. Rie Rasmussen (che e’ venuta a presentare il suo film) ricorda nello spirito Asia Argento, ma pare ancor piu’ consapevole di poter affascinare e colpire per la sua intraprendenza, esuberanza e, naturalmente, bellezza. In piu’, non e’ assolutamente da sottovalutare quest’opera dal punto di vista squisitamente cinematografico. Girato come se percorresse due binari paralleli, il film mostra vari stili che si scambiano e si confondono: se nelle scene marsigliesi prevalgono toni cromatici piu’ delicati e da nouvelle vague, in quelle kosovare i tratti si fanno piu’ lividi, meno ammalianti. Anche la violenza cruda e pregnante di alcune sequenze e i tagli d’inquadratura volutamente ricercati (a volte, per la verita’, manierati), evidenziano gia’ una certa competenza di sguardo.

Emblematica, su tutte, la scena in cui la protagonista compie un massacro irrompendo in un bordello e sparando i suoi gestori. La macchina da presa, che riprende dall’alto, si muove in avanti attraversando i corridoi e le varie stanze, mentre Adria impugna la sua pistola. Ricorda una famosa scena di Old Boy (il protagonista impugnava un martello...), anche se in quel caso la ripresa aveva una diversa prospettiva. Dicevamo, presenza scenica prepotente quella di Rie Rasmussen, teneramente ingombrante che trapassa il set, proprio quando la ritrovi a discutere del film con il pubblico, senza che riesca a smettere definitivamente i panni di attrice.    

Scrivi un commento
Captcha

Segnala un commento
Captcha

Sono presenti 0 commenti
 
 

Cerca nel sito

Cerca nel sito



News

Gagosian Gallery ospita le foto di Dennis Hopper
In autunno l'altra faccia dell'attore.
VENEZIA 71: La giuria della sezione Orizzonti
Presieduta da Ann Hui
VENEZIA 71: Carlo Verdone in giuria
Presieduta dal musicista Alexandre Desplat
VENEZIA 71: Orizzonti
I film della sezione "Orizzonti"
VENEZIA 71: Fuori concorso
Peter Chan, Peter Bogdanovich. Joe Dante, Barry Levinson
VENEZIA 71: Concorso
Abel Ferrara, Mario Martone, Andrew Niccol, Saverio Costanzo
Romeo e Giulietta da Broadway
il 28, 29 e 30 luglio al cinema
VI Ortigia Film Festival: i vincitori
il miglior film è Più buio di Mezzanotte
Spazio Oberdan: Focus su Jim Jarmush
dal 27 agosto al 4 settembre
LOCARNO 67 - Excellence Award a Giancarlo Giannini
proiettati in suo onore i film con Fassbinder, Zurlini e Wertmüller
Transformers 4 primo nel box office italiano
Con quasi 4 milioni in cinque giorni
Jonah Hill e Channing Tatum in 22 Jump Street
Da domani in sala
Gli One Direction tornano sul grande schermo
L'11 e 12 ottobre con Where We Are. Il film concerto
Kill Bill un videogioco a 8-bit?
CineFix immagina  
Muore la figlia di Mel Gibson in "Il patriota"
Skye McCole Bartusiak aveva 21 anni
Primo ciak per il nuovo film di Tornatore
a settembre via alle riprese di The Correspondence, tra Edimburgo e lo Yorkshire 
The Incredible Mr. Limpet, il nuovo film di Richard Linklater
Tra i protagonisti, Zach Galifianakis
Margareth Madè: "Mi ispiro a mia nonna e a Marlene Dietrich"
L'attrice premiata col Giffoni Experience Award
Russel Crowe e Ryan Gosling insieme in The Nice Guys
I due formeranno una coppia di detective
Sei nuovi progetti per i Marvel Studios
l'agenda della casa di Kevin Feige piena fino al 2019. 
Manetti Bros: il bello del fare un film è godersi le reazioni degli spettatori
I due registi raccontano di Song'e Napule in un'intervista per Adnkronos
Ritorno al futuro. Parte III torna in sala il 24 settembre
L'ultimo capitolo della trilogia di Robert Zemeckis
LOCARNO 67 - Prefestival con Spielberg e Truffaut
il 3 e il 5 agosto Piazza Grande riscopre I predatori dell'Arca Perduta e I 400 colpi  
E' morto James Garner
Addio al vecchio Maverick. Aveva 86 anni
Microbe et Gasoil: il nuovo Gondry
Adolescenti on the road