CANNES 60 - "Pleasure Factory", di Ekachai Uekrongtham (Un certain regard)

Ispirato ad una storia vera, "Pleasure Factory" e' il primo lungometraggio ad essere girato interamente nel quartiere a luci rosse di Singapore, Geylang. Scritto e girato dal regista di "Beautiful Boxer" e' una bella sorpresa, il regista tailandese: filma finalmente la fragilita', il senso di abbandono e di stupore in una notte

Ispirato ad una storia vera, Pleasure Factory e' il primo lungometraggio ad essere girato interamente nel quartiere a luci rosse di Singapore, Geylang. Scritto dallo stesso regista di Beautiful Boxer, presentato con grande successo a Cannes nel 2003. Cronaca intima e seducente nel quartiere popolare del sesso a pagamento. Personaggi in cerca di piacere (giovani, meno giovani, uomini alla prima esperienza) si ritrovano tutti a vivere la stessa notte. Un ragazzo timido e impacciato perde la sua verginita', una ragazzina si vede "iniziare" alla prostituzione ed una squillo di lusso, si porta a casa un ragazzo che suona ai tavoli dei ristoranti, quasi come se fosse il suo fidanzato, quasi come se avesse una storia d'amore normale. E' una bella sorpresa, o meglio un conferma, il regista tailandese. Gira con la forza di chi non segue la linearita' dello sguardo e la pulizia del cromatismo. Non da mai pero' la sensazione di essere un esercizio di maniera il suo stile leggero e contorto, come il volo di una farfalla a cui pero' e' stata rubata la liberta'. Sul sesso e la prostituzione non gira come se dovesse essere una lezione di morale e di eticita', piuttosto resta in bilico con i suoi personaggi, sul filo della notte, tra i tavoli dei caffe', nelle stanze del peccato. Filmare finalmente la fragilita', il senso di abbandono e di stupore, il senso pulsante della notte, tra desideri e rancori mai assopiti. Catena di inizi e di finali come l'esistenza che si reincarna ogni giorno, senza un centro, ma dispersa nel volo di quella farfalla che vorremmo inchiodarla per sempre nella nostra mente. Battere le ali e' energia che manca ma anche energia che trovi, fermare il tempo e' energia che sprechi, ma anche energia che conservi per sempre.

Scrivi un commento
Captcha

Segnala un commento
Captcha

Sono presenti 0 commenti
 
 

Cerca nel sito

Cerca nel sito

News

Valentina Carnelutti e il lavoro del regista con l'attore
nel workshop Dirigimi, gli ultimi due week end di marzo
Studio Universal omaggia Alfred Hitchcock
Per il 55° Anniversario dall’uscita di Psycho
Denis Villeneuve alla regia del sequel di Blade Runner
Harrison Ford sarà ancora Rick Deckard
Record al box-office per Zanetti Story
Il film che ha incassato di più nella giornata di ieri
"Lunga vita e prosperità" - Addio a Leonard Nimoy
Muore Spok, icona di Star Trek
Legends - Le 10 identità di Sean Bean
Su Fox ogni giovedì alle 23.15
L'altra Heimat - continua la saga di Edgar Reitz
Dal cinema il 31 marzo e il 1 aprile
La vedova Monicelli protesta: «No al Premio grossetano».
Avrebbe preferito Pif a Verdone.
In sala con Coppola, Scorsese, De Palma e Hitchcock al Cinema Trevi di Roma
Una serie di grandi classici restaurati
Noi e la Giulia parte bene al box office
Già 190.000 spettatori e 1.300.000 € d'incasso
Joaquin Phoenix in copertina su Film Tv
SpongeBob, Paul Thomas Anderson, Ryan Murphy e Javier Zanetti
Terzo film per Michelle Williams e Kelly Reichardt
Dopo Wendy and Lucy e Meek's Cutoff
Antonio Monda è il nuovo Direttore Artistico del Festival di Roma
Direzione Generale a Lucio Argano
L'Oscar al miglior documentario 'Citizenfour' in sala
Dall'11 giugno
OSCAR 2015 - Vincono Redmayne e Julianne Moore
Miglior attore e miglior attrice
OSCAR 2015 - Alexandre Desplat vince il suo primo Academy
Per le musiche di Grand Budapest Hotel
OSCAR 2015 - Patricia Arquette premiata
Attrice non protagonista per Boyhood
OSCAR 2015 - Vince Ida
Il polacco è il miglior film straniero
OSCAR 2015 - Vince l'italiana Milena Canonero
Migliori costumi per Grand Budapest Hotel
Timbuktu domina i 40° César
Premiati anche Dolan, Wenders e Kristen Stewart
A Roma le masterclass di Paul Haggis
Dall'10 al 14 marzo
Bis per Zanetti al cinema
doppio appuntamento in sala
Batman: la serie TV completa
Il cofanetto Blu-ray con oltre tre ore di contenuti extra  
Maraviglioso Boccaccio dei Taviani stasera in anteprima a Firenze
Al Cinema Portico alle 20.45
Wenders adatta un testo teatrale di Peter Handke
Già sceneggiatore de Il cielo sopra Berlino