Austerlitz scelto come Film della Critica dal SNCCI

Austerlitz di Sergei Loznitsa è stato designato Film della Critica dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – SNCCI. La scelta è stata giustificata dalla capacità del regista ucraino di aprire gli occhi degli spettatori sui campi di sterminio, mostrandone la fruizione attuale, tra il museale e il turistico. Ne esce uno stratificato sguardo sull’umanità, sulla percezione della barbarie e della memoria, oltre che (ovviamente) sul ruolo dell’immagine e dell’immaginario. Il film uscirà in Italia il prossimo 25 Gennaio distribuito da LAB 80 dopo esser stato presentato con successo Fuori Concorso all’ultima edizione della Mostra del Cinema di Venezia.

Tratto dal libro omonimo di di W.G. Sebald dedicato all’Olocausto, il film si concentra sui visitatori del luogo creato sull’area di un ex campo di concentramento e, tramite la fotografia in bianco e nero ed una serie di inquadrature fisse, mostra come i turisti attualmente interagiscono con i luoghi della memoria. Tra selfie e video realizzati con lo smartphone la percezione del campo di sterminio come luogo d’intrattenimento mette in luce come la testimonianza storica si stia impoverendo di significato.