#Berlinale2017: in ricordo di John Hurt

Lla prossima Berlinale si prospetta in memoria del grande attore John Hurt (qui il ricordo di Sentieri Selvaggi) recentemente scomparso e che prese regolarmente parte al festival da oltre venticinque anni, con ben dodici tra i suoi film presentati durante la manifestazione.

Hurt, considerato tra i più brillanti attori degli ultimi 50 anni, ha ricavato una fama mondiale supportata da ruoli e collaborazioni tra le più note e celebri: da Midnight Express di Alan Parker o The Elephant Man di David Lynch (per il quale ottiene una nomination agli Oscar come Miglior attore protagonista), l’interprete inglese è stato riconosciuto tra i più meritevoli nel panorama cinematografico. Una fama conquistata anche tra i più giovani, nei ruoli più recenti intrapresi nella saga di Harry Potter (Mr. Ollivander) o la serie-cult Doctor Who (War Doctor), fino all’ultimo lungometraggio di Pablo Larrain, attualmente in uscita, Jackie.

In memoria di John Hurt, il Berlino Film Festival presenterà An Englishman in New York, la pellicola di Richard Laxton per la quale, nel 2009, Hurt ricevette il Teddy Award per la sua performance.