Blade Runner. Un sogno dal futuro

 

 

 

 

 

Blade Runner

Sottotitolo: Un sogno dal futuro

Autore: Carlo Valeri (a cura di)
Collana: eBookIn evidenzaSentieri selvaggi
Prezzo: 4,99 €
Store: Amazon | Apple iBookstore | Bookrepublic | Feedbooks | Giunti al PuntoGoogle Play | Hoepli.it | IBS.it | Kobo Books | LaFeltrinelli.it | Libreria RizzoliLibreria Universitaria | MondadoriStoreOmnia Buk | TIMreading | Streetlib store

Descrizione:
Che cos’è Blade Runner, se non la magnifica allucinazione psichedelica che, da quel fatidico 1982, ha cambiato per sempre la storia del cinema e dell’immaginario culturale? Sia il film diretto da Ridley Scott sia il sequel di Denis Villeneuve formano un contenitore di tante, diverse e ugualmente necessarie idee di mondo, di visione e di scrittura. Attraverso saggi, schede, profili, immagini e interviste ai registi, questa pubblicazione, pensata dalla redazione di “Sentieri Selvaggi”, immediatamente dopo aver visto Blade Runner 2049, dialoga con il culto e con l’eredità, per certi versi anche ingombrante, rappresentata dal primo capitolo. Allo stesso tempo vuole scommettere sulle qualità del secondo, intercettandone gli stimoli romantici, estetici, teorici, produttivi e inevitabilmente seriali.

Autore:
Carlo Valeri, vicedirettore della rivista online “Sentieri selvaggi” e direttore di Sentieri Selvaggi Magazine. Ha collaborato per la rivista “Segnocinema” e pubblicato saggi su John Milius, Ridley Scott e Corso Salani. È coautore dei volumi Il buio si avvicina. Temi, figure e tecniche dell’horror americano dalle origini a oggi, pubblicato da Dino Audino, Una passione selvaggia. 20 anni di storie (e vite) di Sentieri selvaggi. Per goWare ha curato l’ebook I segreti di Wayward Pines.

 

Introduzione. L’ossessione per l’apocalisse di Carlo Valeri

Parte prima Il mondo delle idee

1982 (ricordare Blade Runner) di Carlo Valeri
Il deserto ipotetico di Pietro Masciullo
Wasteland: suggestioni e architetture spaziali tra Blade Runner e Mad Max di Nicoletta Scatolini
Il figlio di Blade Runner. Sulla responsabilità di essere sequel.
Nostalgia del futuro. Il 2049 visto dal passato di Leonardo Lardieri
Per una contaminazione animata di Andrea Fontana
Cinema inevitabile di Sergio Sozzo

 

Parte seconda Il mondo degli autori

Il mondo che Philip ha creato di Luca Marchetti
Harrison Ford. L’eroe riluttante di Emanuele Di Porto
Ryan Gosling. Tracce di un corpo magnetico di Nicoletta Scatolini
“The Final cut, la versione definitiva del mio film più bello”. Ridley Scott racconta Blade Runner di Carlo Valeri
“Questo sequel è un viaggio nell’intimo”. Denis Villeneuve racconta Blade Runner 2049 di Gianmarco Bonelli

 

Parte terza Il mondo dei prodotti

Blade Runner
Black Out 2022
2036: Nexus Dawn
2048: Nowhere to run
Blade Runner 2049
Coda. Blade Runner 2049 un flop annunciato? di Simone Emiliani

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *