#CD17 – Ad Ancona torna il Corto Dorico Film Festival

Nato come periscopio sul mondo dei cortometraggi, la 14 edizione del Corto Dorico Film Festival – che si terrà ad Ancona dal 2 al 9 dicembre – oggi dedica il suo sguardo all’immaginario e al pubblico del futuro, cercando di ricostruire la realtà a 360 gradi attraverso immagini, storie e innovazione. Co di-retto da Daniele Ciprì e Roberto Nisi, il festival unisce qualità cinematografica e impegno civile, proponendo laboratori, installazioni e concerti, la partecipazione attiva delle nuove generazioni, l’inclusione di tematiche d’indole sociale e un omaggio ai territori marchigiani colpiti dal sisma con due progetti speciali.

Innanzitutto, con il progetto Storie dell’Appennino il Festival rende visibile la realtà virtuale e aumentata nei territori del cratere. Il 2 dicembre, infatti, si conclude il primo laboratorio in Italia a 360 gradi capitanato dall’attore Elio Germano, con la realizzazione di 10 film brevi che cercano di riempire il vuoto del terremoto con racconti, volti e visioni di futuri possibili. La mobilità del cinema si riflette pure nel FurgonCinema, in tour tra i comuni delle Marche segnati dal terremoto.

“L’arte e la poesia possono rimarginare questa ferita, perché l’arte cambia il mondo e lo fa dall’interno”: parole di Tiziano Ferro, dedicate ai giovani protagonisti del Festival in un video-messaggio. Infatti, quest’anno la musica prende un ruolo fondamentale attraverso il rap, non solo con proiezioni (fra cui Digging New York e Street Opera) ma anche con classi di freestyle, dj session e una lezione del rapper italiano Danno, membro dei Colle der Fomento. A quest’iniziativa si aggiunge un workshop di recitazione davanti alla macchina da presa, condotto da Stefania De Santis, regista, attrice, casting director e acting coach. Per i giovanissimi, invece, si terrà il laboratorio Cinebimbi Lab: Missione 007te!, un laboratorio per videomaker bambini, organizzato dal Festival per farli entrare nel mondo del cinema da protagonisti e autori. Il pubblico del futuro è anche invitato a vivere l’esperienza dietro le quinte: più di cento bambini faranno parte della giuria della sezione Salto in Lungo, dedicata ai lungometraggi opera prima, ancora senza distribuzione.

Quest’anno, il festival presenta in anteprima mondiale il documentario A Ciambra, L’altra faccia della storia, diretto da Paolo Carpignano. Fra i registi di lungometraggi figurano Rä di Martino, Anna Marziano e Paolo Civati, che quest’anno si contenderanno il premio di distribuzione dedicato alla sezione Salto in Lungo. Per i cortometraggi invece, ci saranno Rossella Inglese, Adriano Valerio e l’animatore Nico Bonomolo che con il suo Confino è entrato nella long list per la corsa agli Oscar 2018 (unico corto d’animazione italiano).piazza-vittorio

Tra i membri della giuria 2017, Ruggero Deodato – regista, sceneggiatore; il suo cult Cannibal Holocaust ha ispirato autori come Quentin Tarantino e Oliver Stone. Deodato sarà anche protagonista insieme a Ciprì di un incontro sull’Immaginario presso il CineMuse di Ancona – Piera Detassis, direttrice di Ciak e Presidente della Fondazione Cinema per Roma, e il direttore della fotografia Giuseppe Lanci, David di Donatello per Un complicato intrigo di donne, vicoli e delitti, chi ha lavorato con Andrei Tarkovsky, Nanni Moretti e Roberto Benigni.

Sin dalla prima edizione, il Festival è divenuto un punto d’incontro tra cinema d’autore e impegno civile, forgiando un’unione con Amnesty International che si esprime nella sezione internazionale A Corto di Diritti e attraverso la nuova collaborazione con l’associazione Libera contro le mafie per il Premio Coop Alleanza 3.0 – Libera al Miglior Corto d’impegno civile. Quest’anno, Il Festival rivolge lo sguardo anche al quartiere Piano San Lazzaro (più denso per immigrazione), con la proiezione del documentario Piazza Vittorio di Abel Ferrara, presentato dal montatore Fabio Nunziata in una serata di musica, street art e cibo etnico.

Passato e futuro, finzione e realtà, cinema classico e sperimentale; il Corto Dorico Film Festival propone un’incontro tra il meglio di ogni universo cinematografico, andando sempre oltre i confini dello schermo.

La cerimonia di premiazione si terra il 9 dicembre alla Mole Vanvitelliana di Ancona.

Il Programma completo del Festival QUI