I blog di Sentieri Selvaggi

DIGIMON(DI) di Federico Chiacchiari

Anime analogiche e corpi digitali? O il contrario? Cosa siamo (ormai) diventati in un mondo/comunicazione (in)finito, dove “tutto arriva (e si arriva dappertutto) senza che sia necessario andare da nessuna parte”? Viaggio nel nostro mondo/futuro, dove il cinema ci guarda, i mondi virtuali diventano vita quotidiana, il digitale si sostituisce al con/tatto, i nostri sguardi si perdono davanti ad innumerevoli schermi. Il cinema, lo specchio, l’altro da sé: cronache dal mondo cyberpunk, secolo 21.

ILCIOTTASILVESTRI di Mariuccia Ciotta e Roberto Silvestri

Che fare? Prolungare lo shock della visione il più a lungo possibile. Non spiegare, ma “dispiegare” nel vento e altrove le impurità e le crudeltà di un film (del reale e dell’irreale, di un corto, tv movie, serie, clip, videogame…). Impurità, perché le immagini si mescolano con le immagini visive e sonore di altri arti. Crudeltà contro chi maschera la realtà, ‘le cose vere’ senza la bizzarria estrema dovuta. Il critico, esploratore di territori sconosciuti, è ancora un traghettatore, un mediatore di piacere? Come fare questo lavoro ben sapendo di non riuscire a convincere più nessuno a cacciare nel web Vidas secas, un film di Al Adamson/Zsigmond o Nuit et bruillard ?

MONTAGGI di Daniele Dottorini

Un blog che accosta immagini, corto circuiti tra frame o sequenze del cinema del presente e del passato; accostamenti, ibridazioni, sovrapposizioni tra immagini cinematografiche e non; una serie di percorsi trasversali che possono essere occasione di riscoperte o di collegamenti inattesi, giocando, ma seriamente, con le immagini.  

NET NEUTRALITY di Leonardo Lardieri

Sulle tracce del Wu Ming, se è il feticismo della tecnologia a farci ricadere nella “superata” lotta tra apocalittici e integrati, è fondamentale tenere presente, senza cedere alla servile propaganda pro, come al pericoloso oscurantismo contro, che quando discutiamo di tecnologia digitale in fondo non si fa altro che parlare di rapporti umani. Così agli apocalittici vs integrati, sopraggiungono liberati vs assoggettati. E il mondo delle immagini da che parte sta?

QUASI UN DIARIO di Angelo Orlando

Cosette varie, tratte dal mondo dell'accorgersi. Correzioni di sguardi sull'esistere. Meraviglie alla ricerca di Alice perduta. Salvataggi in extremis sull'altra riva, ingiustizie da correggere e parole da trasformare in esperienza da provare.

SENSIBILIA di Guglielmo Siniscalchi

Sequenze, pixel, incubi digitali e metamorfosi oculari. Cosa vediamo veramente? E cosa percepiscono davvero i nostri sensi? E ancora: c’è una potenza delle immagini o vediamo solo immagini del Potere? Se credete che, oggi più che mai, ogni possibilità di “resistenza” passi attraverso la lotta per il “visibile”, ogni processo di liberazione dipenda inevitabilmente dalla costruzione continua di un altro “sensibile”, questo è il vostro blog…

SOLDOUT di Frank Maggi

Esiste oggi uno spazio per raccontare liberamente la forza del linguaggio dinamitardo del cinema? Fotografare i danni collaterali che provoca ai (e sui)  vecchi e nuovi media? Non ho la risposta a queste domande, ma la sincerità  e la follia di rimettere insieme, ogni giorno in questo blog, le tessere di un mosaico  buttato in aria dall’irruenza folgorante della rivoluzione digitale. Benvenuti in Soldout

STORY di Demetrio Salvi

Coniugazioni imperfette tra storie e voluttà, non necessariamente appartenenti allo stesso corpo narrante. Un percorso anomalo tra sceneggiatura e sentimento senza lasciare fuori malesseri, frustrazioni, ambiguità e contraddizioni dell’anima.

VISIONI di Massimo Causo

Riflessi(oni) a margine dello sguardo che fa cinema. Testi (s)mascherati da interventi scritti/visti, tra presente & futuro del cinematografare, ovunque sia fatto. Essenzialmente l’ambizione di dire attraverso il mostrare…