Immaturi. La serie di Rolando Ravello al debutto in tv

Nei giorni in cui vengono diffusi i dati di un’affluenza in sala davvero preoccupanti per il cinema italiano,  Rolando Ravello (dietro la mdp Tutti contro tutti e Ti ricordi di me?) proprio dal cinema recupera uno dei successi di questi ultimi anni al botteghino in Italia, Immaturi di Paolo Genovese (di cui diresse anche il sequel Immaturi – Il viaggio), che resta nel ruolo di direttore artistico, per ricavarne una serie, che andrà in onda su Canale 5 a partire da domani Venerdì 12 Gennaio. Continuando in quella che a tutti gli effetti sta diventando un’abitudine, cioè l’adattamento per la televisione di un prodotto creato per il grande schermo, e si pensi a tal proposito a Romanzo Criminale, Gomorra o Suburra, nel tentativo di sfruttare l’onda positiva generata dal film, un esperimento che finora può considerarsi riuscito avendo come detto raggiunto il carattere di consuetudine. Se questo rapporto simbiotico porterà ossigeno ad un settore, quello dell’audiovisivo, che sta mostrando i suoi limiti e dà la netta sensazione di essere vicino all’anno zero è però tutto da dimostrare, un bilancio per la cui lettura sarà necessario qualcosa di meglio che i semplici dati d’ascolto.

La fiction in 8 puntate riprende il soggetto del film: alla soglia dei 40 anni, a un gruppo di ex compagni di scuola viene annullato l’esame di maturità dal Ministero della Pubblica Istruzione e si trovano,quindi, costretti a ripetere la famigerata prova, pena l’azzeramento dei titoli conseguiti in seguito. La differenza fondamentale tra il film e la serie è che al cinema i protagonisti preparavano l’esame da privatisti, mentre nella serie decidono di tornare a scuola e rifare l’ultimo anno di liceoDSC_8422M_CREDITI_ANDREA MICONI__1515606975_93.61.149.153Nella serie, diversamente dal film, entrano in contatto due generazioni che si scambiano quasi di ruolo: i quarantenni giocano a fare gli eterni giovani e gli adolescenti, con i quali si ritrovano a condividere l’aula e l’intero anno scolastico, si dimostrano spesso più maturi e attenti ai veri valori della vita.

Il cast rispetto al film risulta quasi completamente rinnovato: uniche conferme sono quelle di Ricky Memphis e della coppia Luca e Paolo, mentre entrano a far parte della squadra, distribuiti tra i ruoli già esistenti e quelli creati ex novo Nicole Grimaudo, Irene FerriSabrina ImpacciatoreIlaria Spada e Daniele Liotti.