Jóhann Jóhannsson è morto

Reso celebre dalla collaborazione con Denis VilleneuvePrisoners, Sicario, Arrival – l’islandese Jóhann Jóhannsson è stato molto di più che un compositore di colonne sonore (tra le altre, La teoria del tutto e il venturo Maria Maddalena di Garth Davis): la sua attività nel campo della musica da camera e della sperimentazione tra elettronica e paesaggi sonori l’aveva posto da subito all’attenzione della scena internazionale.
Jóhannsson ci ha lasciato venerdì scorso, a Berlino, per cause al momento non dichiarate, dopo aver fatto perdere le sue tracce da qualche giorno. Aveva 48 anni.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>