LAVORI IN CORSO. Clint Eastwood, James Franco, Creed II, Verdone, Brizzi

Vincitore del Premio Oscar per le pellicole Gli Spietati e Million Dollar Baby, negli ultimi anni Clint Eastwood sembra volersi cimentare in storie provenienti dalla realtà. Dopo American Sniper e Sully il regista sta dedicando i suoi sforzi ad una nuova avventura eroistica nell’adattamento cinematografico del libro The 15:17 to Paris: the true story of a terrorist, a train, and three american heroes. Un romanzo che racconta la storia reale di tre ragazzi, Anthony Sadler, Alek Skarlatos e Spencer Stone, nel 2015 protagonisti di un attentato terroristico sventato da loro stessi, sulla tratta ferroviaria da Bruxelles a Parigi. I tre neutralizzarono il mandante dell’ISIS pronto ad uccidere oltre 500 persone.

Le riprese del film, iniziate pochi giorni fa, stanno suscitando molta curiosità: l’interesse preminente e vera notizia riguardo la pellicola è la scelta di Eastwood di non arruolare un cast di attori per i tre giovani eroi ma di scegliere proprio Sadler, Skarlatos e Stone come interpreti di loro stessi. Infatti, saranno i reali protagonisti della vicenda a raccontare i fatti come avvennero quel giorni di due anni fa.

Un’idea che forse Eastwood ha iniziato a concepire nel giugno del 2016 quando i tre furono premiati con l’Hero Award, consegnato loro proprio dal regista.
——————————————————————————————————————-
James Franco e la sua dirompente stravaganza creativa stanno per approdare nelle sale gif critica 2americane il prossimo dicembre con un film che di eccentrico e interessante ha molto da esprimere: parliamo di The Disaster Artist, pellicola che racconta la travagliata amicizia tra Tommy Wiseau e Greg Sestero, rispettivamente autore e co-protagonista del film culto The Room, definito “il Quarto Potere dei film brutti“.

Diretto e interpretato da James Franco, nel ruolo dell’amico Sestero troveremo il fratello del regista Dave Franco, oltre ad un affollatissimo cast corale che conta sull’apporto di volti noti come Seth Rogen, Josh Hutcherson, Zac Efron, Sharon Stone e Melanie Griffith.

Tratto dall’omonimo romanzo di Greg Sestero e Tom Bissell, The Disaster Artist è stato presentato in anteprima al South by Southwest Film Festival.

IL PRIMO TEASER TRAILER:

——————————————————————————————————————-
Il vociferare dei giorni scorsi circa il sequel di Creed, spin-off della saga di Rocky diretto nel 2015 da Ryan Coogler e che valse a Stallone il Golden Globe come Miglior attore oltre che una nomination agli Oscar, sta trovando finalmente delle conferme. E’ Sylvester Stallone a fornire nuovi dettagli per Creed II, per il quale Sly è autore del’intero script che servirà come base per Coogler e Aaron Covington, sceneggiatori del primo film. Non solo, sembra ormai ufficiale che Ivan Drago di Dolph Lundgren e probabilmente la sua progenie, saranno coinvolti in una grande battaglia sanguinosa con Adonis Creed.creed2

Un dettaglio, quest’ultimo, che aveva fatto molto discutere nei giorni scorsi per via di un’immagine rilasciata da Stallone sul suo profilo instagram che ritraeva due pagine dello script con una cancellatura sul nome Ivan Drago.

Il film, in produzione per la MGM, non ha ancora una data d’uscita visto l’attuale impegno di Coogler per il cine-comic Black Panther della Marvel. Non si esclude la possibilità che la regia possa essere affidata ad altro nome, pur mantenendo quello di Coogler come produttore esecutivo.
——————————————————————————————————————-
Sono partite le riprese per il nuovo film di Carlo Verdone, Benedetta follia, diretto e interpretato dal comico romano e scritto in collaborazione con Nicola Guaglianone (Indivisibili) e Menotti, entrambi sceneggiatori di Lo chiamavano Jeeg Robot.

Ad unire i nomi di Guaglianone e Menotti ce ne sarà un terzo facente parte del cast: al fianco di Verdone troveremo infatti Ilenia Pastorelli, vincitrice del David di Donatello come Miglior attrice protagonista per la pellicola di Gabriele Mainetti.

Prodotto da Aurelio e Luigi De Laurentiis, il film racconta le vicende di Guglielmo (Verdone) uomo di specchiata virtù e fedina cristiana immacolata, proprietario di un negozio di articoli religiosi e alta moda per vescovi e cardinali. Uno di quelli che “una verdonemoglie è per sempre”. Se non fosse che la sua Lidia (Lucrezia Lante della Rovere), devota consorte per 25 anni, decide di mollarlo proprio nel giorno del loro anniversario, stravolgendo il suo mondo e tutte le sue certezze. Un giorno nel suo negozio arriva un’imprevedibile candidata commessa: Luna (Ilenia Pastorelli), una ragazza di borgata sfacciatissima e travolgente – volenterosa ma altrettanto incapace – e adatta a lavorare in un negozio di arredi sacri come una cubista in un convento. Da quel giorno niente sarà più come prima: Luna lo iscrive a “Tinder”, la app più hot del momento, e Guglielmo, single allo sbaraglio, scoprirà il sorprendente mondo degli appuntamenti al buio e gli esilaranti tentativi di donne disposte a tutto pur di trovare l’anima gemella. E visto che la realtà supera l’immaginazione, le vite di Guglielmo e Luna avranno dei risvolti totalmente inaspettati, perché anche le vie dell’amore sono infinite.

Nel cast anche Maria Pia Calzone e Paola Minaccioni.

Benedetta follia uscirà nelle sale a fine 2017.
——————————————————————————————————————-
Campione d’incassi lo scorso natale, la commedia Poveri ma ricchi sta per avere un sequel: sono in corso le riprese di Poveri ma ricchissimi, film che riprende le vicende del film precedente confermando Fausto Brizzi alla regia e protagonisti la coppia Christian De Sica e Enrico Brignano.

Accanto al duo comico troveremo Lucia Ocone, Lodovica Comello, Anna Mazzamauro, Ubaldo Pantani, Massimo Ciavarro, Tess Masazza e con Paolo Rossi, nei panni di un irresistibile ex carcerato, nonché suocero di Brignano.

A Natale 2017 torna la famiglia Tucci, sempre più ricca e sempre più cafona ma con una poveri-ma-ricchi-brignano-de-sicahomepassione nuova: la politica. Ai Tucci l’ostentazione del lusso non basta più, hanno capito che la vera svolta è il potere. E così decidono di indire un referendum che permetta al loro paesino di uscire dall’Italia, dichiararsi Principato indipendente e proporre così nuove leggi. Una vera e propria “Brexit Ciociara”, un Principato a conduzione familiare con a capo un uomo dalla pettinatura improbabile, un solido conto in banca, ma soprattutto molto cafone: Danilo Tucci, l’unico leader al mondo che fa più gaffes di Donald Trump.

Le musiche e le canzoni originali sono dei THEGIORNALISTI, per una produzione Wildside e Warner Bros. Entertainment Italia.

Un commento