LAVORI IN CORSO. DiCaprio/Spielberg, Meryl Streep, Bradley Cooper, Jovovich, Zombieland 2

Era il 2002 quando Leonardo DiCaprio e Steven Spielberg cementavano una buona unione con Prova a prendermi. A molti anni di distanza sembrerebbe possibile una nuova pellicola che li affianchi sul set: l’occasione è un biopic storico sul “generale Grant”, diciottesimo Presidente degli Stati Uniti d’America.
Il film sarebbe un adattamento scritto da David James Kelly sulla base dell’opera biografica Grant di Ron Chernow.

Repubblicano, Ulysses S. Grant combattè nella Guerra tra Stati Uniti e Messico tra il ’46 e il ’48, ma è principalmente ricordato per il suo momento di gloria nell’esercito nordista dell’Unione durante la Guerra di Secessione, ove sconfisse il celebre Generale Lee. Schierato sulle posizioni di Lincoln, Grant fu fondamentale per il Partito Repubblicano e il consolidamento dei valori per i quali l’ex Presidente si era battuto. Egli stesso lo divenne dal 1869 al 1877, in un periodo difficile per l’America. La sua figura negli anni non si è mai liberata di forti elementi oscuri come la dipendenza dall’alcol e la tendenza alla corruzione, pur restando una delle figure più proverbiali della storia degli States.

Un progetto dagli ottimi presupposti ma che vedrebbe impegnati due grandi professionisti al momento oberati di lavoro: se per Spielberg sarebbe un ottimo pretesto per tornare sulle orme delle genere storico (Lincoln, Il ponte delle spie), al momento tra i suoi film in preparazione c’è anche il nuovo blockbuster Indiana Jones 5.
Periodo ancora più intenso per DiCaprio che, oltre altri biopic come The black hand su Joe Petrosino, Killers of the flower moon (FBI) e Roosvelt, questi ultimi due per mano di Martin Scorsese, è intensamente occupato nelle riprese dell’attesissimo Once upon a time in Hollywood di Quentin Tarantino.
——————————————————————————————————————-
L’iconica Meryl Streep, dopo la recente candidatura agli ultimi Oscar come Migliore attrice protagonista per The Post, torna nel mondo dell’inchiesta giornalistica con il nuovo film di Steven Sodebergh incentrato su i Panama Papers.
Basato sul libro di Jake Bernstein Secrecy World: Inside the Panama Papers investigation of illicit money networks and the global elite, il testo è adattato per il grande schermo dal proficuo collaboratore del regista, Scott Z. Burns, già autore di Effetti collaterali e Contagion.
Nel cast, oltre la Streep che dovrebbe apparire come “il fulcro emotivo della storia”, dovrebbero apparire anche Gary Oldman e Antonio Banderas, attualmente in trattative.

Una cronaca che ruota sulla Mossack Fonseca, lo studio legale di Panama che consentì ai benestanti del mondo di nascondere il proprio denaro in società offshore. Lo scandalo è scoppiato nella primavera del 2016 e ha coinvolto personaggi in tutte le parti del mondo.
——————————————————————————————————————-
Dopo il già annunciato The American di Cary Fukunaga con Jake Gyllenhaal, ad Hollywood è già pronto un nuovo progetto incentrato nuovamente sulla figura emblematica del grande compositore Leonard Bernstein (West Side Story).
A prendere le redini della pellicola è Bradley Cooper, in quello che sarà il suo secondo lavoro da regista dopo l’esordio con il remake di A star is born in uscita nelle sale americane il prossimo ottobre.

Cooper sembra essere molto legato al mondo della musica e questa nuova avventura porta firme e sostegni d’eccellenza: la sceneggiatura è di Josh Singer (The post, Il caso Spotlight) e tra i patner figurano i nomi altisonanti di Steven Spielberg e Martin Scorsese.
Al momento Paramount e Amblin stanno siglando un accordo con gli eredi Bernstein per l’utilizzo della sua musica e i diritti sulla storia.
——————————————————————————————————————-
Dopo la saga cinematografica, ormai cult, di Resident Evil, Milla Jovovich torna sul set di un inedito adattamento videoludico, nuovamente diretta dal marito e regista Paul W. S. Anderson.
L’occasione si firma con Monster Hunter, serie della Capcom nata per Playstation 2 nel 2004 e successivamente approdata su PC con Monster Hunter World.
Anderson ha confermato che l’approccio al film sarà del tutto simile a quello tenuto per Resident Evil, nella storia di un nuovo protagonista maschile, un uomo comune e fallito che scopre di essere il discendente di un grande eroe. Viaggerà in un “mondo mistico” per diventare un Monster Hunter e fermare l’invasione del nostro pianeta da parte di enormi creature fantastiche.
Il gioco originario, che non ha una reale trama costitutiva essendo composto di combattimenti affrontati da più giocatori, lascia un notevole margine di libertà alla costruzione della pellicola.

Monster Hunter sarà girato in Sud Africa dalle parti di Cape Town, con partecipazioni economiche importanti di partners cinesi e giapponesi. Gli effetti visivi saranno affidata alla Mr. X, già dietro ai visual effects dei film di Resident Evil.
——————————————————————————————————————-
“Puntiamo al decimo anniversario. Benvenuti a Zombieland uscì nell’ottobre del 2009, non sappiamo che regalo fare per un decimo anniversario, ma potrebbe essere uno Zombieland 2. La speranza è girare all’inizio del 2019 per uscire a ottobre. Col cast originale, comunque.
Diciamo che non possiamo svelare tutto al momento, ma possiamo dire che secondo noi il desiderio che i fan hanno di uno Zombieland 2 sarà esaudito molto, molto presto“.
Parola degli sceneggiatori Rhett Reese e Paul Wernick, ideatori del primo capitolo diretto da Ruben Fleischer divenuto un cult del genere apocalittico/horror/demenziale.

Già dietro al copione di successi come Deadpool e Deadpool 2, Reese e Wernick confermano il desiderio di in ritorno sul set per Zombieland 2 di Jesse Eisenberg, Emma Stone, Woody Harrelson e Abigail Breslin.