LAVORI IN CORSO. Herzog, Halle Berry, Abrakadabra, Candyman, The Conjuring 3

Con i suoi 76 anni appena compiuti il Maestro Werner Herzog è ancora pronto a cavalcare le sperimentazioni.
In occasione del Festival di Toronto, dove ha presentato il suo ultimo documentario Meeting Gorbachev, il cineasta tedesco ha rilasciato diverse dichiarazioni degne di indubbio interesse.
Prima fra tutte è la notizia che lo vedremo presto comparire nel cast di una grossa produzione, un franchise dei più noti: “di cui non devo dire niente. Posso dire solo il titolo. Il nome in codice è Huckleberry. Per l’amor di Dio, quella è solo una copertura“.
L’unico indizio si conferma in un film che sarebbe stato girato questa estate.
Men in Black? Spider Man? Wonder Woman? Le ipotesi si accavallano senza tregua anche se, sembrerebbe, che il titolo più gettonato sia quello di Top Gun: Maverick, l’atteso sequel con protagonista Tom Cruise. I due infatti hanno già lavorato insieme in passato, che sia nuovamente il momento di rivederli insieme?
Mentre attendiamo con ansia di avere informazioni in merito, Herzog sorprende ancora annunciando l’ennesimo progetto portato a termine nei mesi passati, questa volta in Giappone e in lingua giapponese, ove i passanti ne divengono a loro insaputa dei collaboratori fondamentali: “E’ stata una sfida molto interessante. Ho un ottimo traduttore. Adattavo il dialogo in modo che la situazione fosse descritta in modo molto preciso agli attori. Bisogna trovare la propria strada nel dialogo, ma deve essere molto preciso perché influisce sulla storia che ne consegue“.
Ma la passione e iperproduttività di Herzog non si ferma qui: l’estate lo ha portato a completare anche le riprese di un doc per la BBC, incentrato sul suo amico e scrittore Bruce Chatwin.
Un amore per il cinema senza confini che lo ha sempre contraddistinto in pellicole di culto e incredibile qualità e spessore. Lieti di sapere che questo enorme autore non accenni minimamente a fermarsi!
——————————————————————————————————————-
Gli ultimi anni l’hanno vista protagonista di progetti deboli e sfortunati. Forse è finalmente giunto il momento del riscatto per l’attrice Halle Berry che si prepara a debuttare dietro la macchina da presa con il film Bruised.
Scritto dalla giovane sceneggiatrice Michelle Rosenfarb, esordiente in un lungometraggio, la pellicola affronta tonalità drammatiche sullo sfondo delle arti marziali: la protagonista Jackie “Justice” (interpretata da Halle Berry) precipita in un abisso, sconfitta davanti alla prematura fine della sua carriera. Quando si presenta alla sua porta il figlio di sei anni, al quale aveva voltato le spalle per inseguire il sogno, dovrà risollevarsi per ridiventare madre e vincere ancora.
Un racconto di redenzione al fine di sopperire ai propri errori che si incastra perfettamente nel tracollo della carriera dell’attrice. Buona fortuna Catwoman!
——————————————————————————————————————-
Un nuovo omaggio al giallo all’italiana arriva dai fratelli Onetti con la pellicola Abrakadabra che debutterà il prossimo ottobre al Sitges.
Dopo il recente What the Waters Left Behind con la loro del tutto personale versione di un Non aprite quella porta, gli autori decidono di portare in scena uno dei generi più cari alla nostra cinematografia, in quello che è un sincero tributo a chi, quel filone, lo ha ideato e strutturato nel nostro Paese con straordinario talento: Dario Argento.
Questa la trama del film:
Dante il Grande, un noto prestigiatore, che muore durante l’esecuzione di un numero di magia particolarmente rischioso. Trentacinque anni dopo suo figlio Lorenzo, che ha scelto la professione del padre, si sta preparando a uno show nei principali teatri della città: ma da quel momento in avanti, viene commessa una serie di atroci delitti, e tutti gli indizi sembrano indicare lui come colpevole. Lorenzo dovrà scoprire chi è il vero assassino e perché lo vuole incastrare prima che sia troppo tardi.
Nel cast Germán Baudino, María Eugenia Rigón, Clara Kovacic, Ivi Brickell, Gustavo D´Alessandro, Raúl Gederlini e Pablo Vilela.

IL TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

——————————————————————————————————————-
Come prenderanno gli amanti dell’horror la notizia secondo cui l’iconico Candyman potrebbe essere oggetto di un reboot?
Jordan Peele, autore di Scappa – Get Out, lancia questa eventualità a cui sembrerebbe tenere molto e che potrebbe vederlo proprio dietro al progetto.
Tratto dal racconto di Clive Barker The Forbidden, Candyman nasce nel 1992 con la regia di Bernard Rose ed è uno dei massimi cult del genere. La storia era quella di un uomo di colore che nel 1890 aveva un figlio da una donna bianca e per questo veniva mutilato, linciato e ucciso con le api dal padre della sua compagna. Da questo terribile episodio di razzismo nasceva il protagonista, l’uomo con l’uncino che viene evocato pronunciando cinque volte il suo nome davanti a uno specchio.
Chissà chi, in una probabile rivisitazione del film, potrebbe confrontarsi con il ruolo principale di Tony Todd..?
Quella di Peele è un’idea da non sottovalutare ma che, al momento, resta tale. Infatti tra i suoi progetti la priorità potrebbe averla una nuova serie di Ai confini della realtà, altro progetto dal quale l’autore è davvero affascinato.
——————————————————————————————————————-
L’universo dietro il franchise horror The Conjuring continua ad espandersi tra sequel e spin-off di successo: se The Nun sta raggiungendo notevoli vette al box office statunitense, è recente l’annuncio di un terzo episodio anche per Annabelle.
Da poco è arrivata la conferma anche per il terzo capitolo circa il filone principale di The Conjuring, comunicato dal produttore Peter Safran che afferma sia già in atto un intenso lavoro sulla sceneggiatura ad opera di David Leslie Johnson.
Come già noto, questo terzo film sulle avventure paranormali dei coniugi Warren li vedrà alle prese con un’entità maligna che si insedierà dentro la loro stessa casa e minaccerà l’intera famiglia.
Le riprese dovrebbero iniziare nel corso del prossimo anno, in modo tale da rilasciare la pellicola nelle sale nel 2020.
Nessuna conferma invece sul ritorno alla regia di James Wan, già autore dei due precedenti capitoli. Al momento lo attendiamo in sala con l’attesissimo Aquaman, protagonisti Jason Momoa, Nicole Kidman e Amber Heard.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *