LAVORI IN CORSO. Sono tornato, Principe libero, Cleopatra, Doctor Sleep, Halloween

Dopo il grande successo del tedesco Lui è tornato sta per approdare sui nostri schermi il remake tutto italiano dal titolo Sono tornato, film che vede la ricomparsa del Duce Benito Mussolini, intento (come per l’originale con Adolf Hitler) a tornare leader indiscusso.
Diretto da Luca Miniero, già avvezzo ai rifacimenti europei con Benvenuti al Sud, troveremo nei panni del protagonista Massimo Popolizio, accompagnato da Frank Matano nel ruolo di un giovane regista al seguito di Mussolini e della sua fervente voglia di riprendere il potere in un Paese diviso nell’acceso dibattito tra integrazione e Ius soli.
Nel cast anche Stefania Rocca, Gioele Dix, Alessandro Cattelan, Eleonora Belcamino, Massimo De Lorenzo, Ariella Reggia e Giancarlo Ratti.
L’uscita è prevista per il prossimo 1 febbraio, associata ad un acceso dibattito che non si sta facendo attendere già da ora.
IL TRAILER:

——————————————————————————————————————-
E’ online il trailer di uno dei biopic più attesi del 2018: Fabrizio De André – Principe libero sarà nelle sale cinematografiche il 23 e 24 gennaio, distribuito da Nexo Digital, per poi approdare sul canale Rai 1 a febbraio.
Il film ci porterà nella vita dell’indimenticabile Faber dagli albori al successo, passando per le dinamiche familiari e il rapporto con gli amici (da Paolo Villaggio al meno intimo Luigi Tenco), la sua Genova e il trasferimento in Sardegna, l’incontro con Dori Ghezzi e il tragico rapimento.
A dare nuovo volto al cantautore l’iconico Luca Marinelli, seguito da Valentina Bellè, Elena Radonicich, Davide Iacopini, Gianluca Gobbi e Ennio Fantastichini.
Diretto da Luca Facchini, il film è scritto da Francesca Serafini e Giordano Meacci per una coproduzione di Rai Fiction e Bibi Film.
IL TRAILER:

——————————————————————————————————————-
Il tempo lo ha reso un gigante del cinema ma il suo esordio, nel 1963, fu uno degli insuccessi più eclatanti di Hollywood: parliamo di Cleopatra, pellicola diretta da Richard Burton e con protagonista Liz Taylor. Un nuovo progetto sta per riportare sul grande schermo il personaggio controverso, in quello che già si presume un thriller politico dai toni più che furenti.
Basato sulla biografia di Stacy Schiff, la Sony ha affidato la sceneggiatura a tre nomi altisonanti: i premi Oscar Eric Roth (Forrest Gump) e Brian Helgeland (L. A. Confidential) con David Scarpa, autore dell’imminente Tutti i soldi del mondo di Ridley Scott.elizabeth-taylor-cleopatra1-e1397839433553
Ecco ciò che Scarpa ha dichiarato a proposito di questa nuova produzione che promette di essere sconvolgente: “Come in Tutti i soldi del mondo ho fatto un sacco di ricerche. La questione fondamentale era come tirarne fuori qualcosa di nuovo. Con il film sui Getty abbiamo mescolato due generi che conosciamo bene, il film con rapimenti e il biopic su grandi uomini alla maniera di Quarto potere, e li abbiamo mescolati per ottenere qualcosa di fresco. Con Cleopatra invece di farne un film prestigioso, raffinato, con un sacco di comparse e roba del genere, lo abbiamo trattato come un thriller politico. Sarà un film ‘sporco’, pieno di sangue, un sacco di linguaggio forte e sesso, tutte quelle componenti che rendono oggi affascinante il thriller politico. Andremo nella direzione opposta rispetto a quello che tutti si aspettano“.
——————————————————————————————————————-
Si torna a parlare di uno dei progetti che più fa storcere il naso ai cinefili di ogni dove, un possibile seguito di Shining, il capolavoro diretto da Stanley Kubrick nel 1980 e tratto dall’omonimo romanzo di Stephen King che, pochi anni fa, ne ha scritto un sequel dall’incerto successo, Doctor Sleep.
A tornare sull’argomento è Mike Flanagan, regista de Il gioco di Gerald, ennesimo adattamento di un romanzo di King che ha ottenuto un buon successo su Netflix.
In una recente intervista Flanagan, in risposta circa quale altro libro dell’autore vorrebbe dannyportare in un film, ha infatti dichiarato: “Ce ne sono così tanti, ma quelli su cui vorrei maggiormente lavorare sono Doctor Sleep e La storia di Lisey. In entrambi i casi la ragione è la mia forte identificazione con i protagonisti. Chi non vorrebbe riavventurarsi nel mondo di Danny Torrance?”.
A riguardo non c’è ancora un progetto concreto se non un interesse personale del regista al racconto, eppure questo è bastato per riportare l’attenzione sulla causa in oggetto. Malgrado il talento dimostrato da Flanagan con gli horror Oculus e Ouija – L’origine del male, Doctor Sleep si è rivelato una delusione per molti e mettere mano a personaggi e storie ormai mitizzate è sempre un grosso rischio.
——————————————————————————————————————-
Il clima che ruota attorno alla nuova produzione del celebre Halloween si fa ancora più serio e di grande portata.
Diretto da David Gordon Green e previsto nelle sale americane a partire dal prossimo 19 ottobre, la pellicola non solo ha il supporto del maestro John Carpenter (colui che diede vita alla saga nel 1978) come produttore, autore della colonna sonora e supervisore alla halloween2sceneggiatura, ma comporta il ritorno di Jamie Lee Curtis nei panni di Laurie Strode e di Nick Castle, niente più che l’attore che per primo interpretò Michael Myers.
Il film, scritto dallo stesso David Gordon Green con Danny McBride, riprenderà la storia da Halloween 2, quello sceneggiato da Carpenter e diretto da Rick Rosenthal nel 1981, tralasciando ogni altra pellicola venuta successivamente.
Le aspettative sono tra le più alte possibili.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *