LAVORI IN CORSO. Steven Soderbergh, Woody Allen, Jasmine Trinca, Katia Bernardi, Domenico Fortunato

Il regista Steven Soderbergh sembra essere più in forma che mai, a dimostrarlo non solo la recente visione di Logan Lucky in anteprima alla Festa del Cinema di Roma ma ben altri due progetti che si propongono di esaltare e giocare con il flusso tecnologico della nostra epoca.
Cresce l’attesa per Mosaic, una serie per la HBO su cui il pubblico potrà davvero interagire con la trama stessa: tramite un’app appositamente creata, gli spettatori avranno modo di influenzare le vicende e i personaggi.
Un esperimento non da poco che ci pone di fronte ad uno spettacolo interattivo inedito nel mondo seriale televisivo e sul quale la casa di produzione sembra contare molto, dato anche l’autore scelto.
Sei episodi che vedono protagonisti Sharon Stone, Garrett Hedlund, Beau Bridges e Paul Reubens, in una storia di cui al momento nulla trapela se non che si tratta di un giallo, con l’omicidio di una star del cinema, e ai personaggi che ruotano attorno all’evento. Gli elementi interattivi saranno diversi e le selezioni offerte allo spettatore, che diventa un utente a tutti gli effetti, andranno dal poter seguire la storia da punti di vista di diversi personaggi all’esplorazione di dati ed elementi relativi ai contenuti, che potranno far luce su cosa è successo davvero.
L’app sarà disponibile per iOS e la serie arriverà sugli schermi a partire da gennaio.

Nel marzo 2018, al momento confermato solo per gli Stati Uniti, uscirà anche Unsane, primo film horror del regista americano. A suscitare ulteriore interesse vi è il fatto che la pellicola è stata realizzata con il solo ausilio di iPhone. Un dinamismo tecnico su cui Soderbergh sembra voler puntare in una sfida continua. Qui troveremo i volti di Juno Temple, Claire Foy, Amy Irving, Aimee Mullins e Jay Pharoah, alle prese con una trama che dovrebbe affrontare il tema della malattia mentale e delle cure psichiatriche.
——————————————————————————————————————-
L’instancabile Woody Allen approda nelle nostre sale il prossimo Natale con Wonder Wheel, La ruota delle meraviglie. Distribuito da Lucky Red, il primo trailer italiano è finalmente online e ci permette di ammirare un anticipo della sublime fotografia curata dall’italiano Vittorio Storaro.
Il film racconta la storia di quattro personaggi le cui vite si intrecciano nella frenesia del parco di Coney Island negli anni ’50: Ginny (Kate Winslet), ex attrice emotivamente instabile che lavora come cameriera in un ristorante di pesce; Humpty (Jim Belushi), rozzo marito di Ginny che fa il manovratore della giostra; Mickey (Justin Timberlake), affascinante giovane bagnino che sogna di diventare un drammaturgo; e Carolina (Juno Temple), figlia di Humpty, che si nasconde nell’appartamento del padre per sfuggire ad alcuni gangster.

IL TRAILER:

——————————————————————————————————————-
Sono da poco iniziate le riprese de Sulla mia pelle, il film che vede protagonista l’inchiesta sul caso Stefano Cucchi, una delle vicende di cronaca più strazianti e nere degli ultimi anni: era il 22 ottobre 2009 quando Cucchi, fermato dalle forze dell’ordine con l’accusa di spaccio qualche giorno prima, morì in circostanze poco chiare durante la custodia cautelare.
Un iter giudiziario che non vede ancora la sua conclusione e che sarà portato sul grande schermo con la regia di Alessio Cremonini per Lucky Red.
Nel racconto degli ultimi giorni di Stefano Cucchi e della settimana che ha cambiato per TRINCAsempre la vita della sua famiglia, vedremo nei panni della sorella Ilaria l’attrice Jasmine Trinca, premio Un Certain Regard a Cannes 2017 come miglior attrice per Fortunata.
Sulla mia pelle racconta il coraggio di questa donna che non si è mai arresa, continuando a combattere per la sua famiglia e per la società” ha dichiarato “Quanto successo a suo fratello poteva capitare a chiunque di noi. Ho parlato molto con Ilaria perché vorrei incarnare al meglio la sua integrità nel film. Spero che mia figlia Elsa un giorno veda questo lungometraggio e l’esempio limpido di coraggio femminile che racconterà“.
A completare il cast Alessandro Borghi, Max Tortora e Milvia Marigliano.
——————————————————————————————————————-
Via alle riprese del nuovo film documentario di Katia Bernardi: Sogni in grande, dopo il successo di Funne, le ragazze che sognavano il mare, esplora immaginario e sogni delle donne di domani.
Quali sono i sogni delle bambine di oggi, le future donne di domani? Sono ancora sogni di diventare principesse e di cercare il proprio principe azzurro? Come sono cambiati e si sono trasformati i sogni, i desideri delle bambine di oggi? Con questi interrogativi nasce il progetto Sogni in grande, un racconto in forma di favola che vuole realizzare un affresco sui nuovi sogni delle bambine italiane, contro i luoghi comuni e le discriminazioni, che in passato hanno impedito alle ragazze di esercitare professioni relegate ai soli ruoli maschili. Sono i sogni di bambine che con il lego immaginano di costruire grandi palazzi e non hanno solo voglia di stare in cucina a fare torte perché invece sognano di diventare grandi SOGNIINGRANDE_KatiaBernardichef. Sono i sogni delle bambine di oggi, future donne di domani. Sogni diversi da quelli della tradizione, al di là di ogni tipo di condizionamento: il ritratto di una nuova generazione più libera, più forte, proiettata alla conquista dei propri sogni fuori dagli stereotipi. Il documentario racconterà le storie di tre bambine delle scuole primarie italiane e dei loro Sogni in Grande. Conosceremo le nostre protagoniste, attraverso numerosi casting realizzati in diverse città italiane e le seguiremo nelle loro motivazioni verso i loro sogni, nelle loro paure, nei loro desideri, nella loro relazione con l’ambiente che le circonda, gli amici, la famiglia, la scuola, in un confronto dialettico le une con le altre. Un percorso anche dal carattere didattico che intende coinvolgere realtà scolastiche d’Italia, da Nord a Sud, alla scoperta del valore dei propri desideri, della loro unicità ma anche dell’importanza di una loro condivisione con i coetanei (e non solo).
Prodotto dalla società trentina GiUMa Produzioni e sostenuto dalla Trentino Film Commission, il film arriverà prossimamente anche in tv su Real Time.
——————————————————————————————————————-
Primo ciak per Wine to love, debutto alla regia di Domenico Fortunato, che interpreta anche uno dei protagonisti del film. Una storia appassionante e romantica le cui riprese dureranno cinque settimane nella splendida cornice del Vulture, in Basilicata, dove si produce l’Aglianico, per poi successivamente volare a New York.
Un film corale che, accanto a Domenico Fortunato e Ornella Muti, vede nel cast tanti attori tra cui Michele Venitucci, Alessandro Intini, Marianna Robustelli, Cosimo Cinieri.
In Basilicata, alle pendici del Monte Vulture, si estende l’immenso vigneto dell’Azienda vinicola Favuzzi. Il solitario e burbero Enotrio Favuzzi produce un pregiato vino rosso, l’Aglianico, che ha ottenuto riconoscimenti internazionali, suscitando l’interesse di un’imprenditrice americana, Laura Rush, decisa ad unificare sotto il marchio della sua domenicoenoteca di lusso di New York le più prestigiose aziende vitivinicole italiane. Dopo aver ‘conquistato’ imprese del nord e centro vuole mettere le mani anche sul vino di Enotrio e, per convincerlo a vendere, manda in Italia il suo uomo più fidato, Nico. Un’altra persona è però interessata ai vigneti di Enotrio: suo fratello Luca che vuole vendere i terreni per costruire un resort di lusso. Enotrio, attaccato alla sua terra e orgoglioso del suo vino è fermo nella sua posizione. Le cose sono destinate a cambiare con il ritorno in paese di Anna Monti, una ex top model di cui Enotrio è sempre stato innamorato.
Una commedia romantica, in cui le storie familiari e sentimentali si immergono nell’incantevole scenario lucano del Vulture, raccontando la comunità di questa terra, la sua storia, le sue masserie, i suoi vigneti, il suo pregiato vino e il mondo che ruota intorno ad esso. Un mondo ‘locale’ che, come dettano i tempi, dovrà confrontarsi con quello ‘globale’ incarnato dalla città più cosmopolita del mondo, New York.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *