LAVORI IN CORSO. Tarantino, Daniel Craig, Coen Bros, Jigsaw, Doctor Who

La violenza è il miglior modo per controllare le emozioni del pubblico, usandola mi sento come un direttore d’orchestra“. Parola di Quentin Tarantino, tra i maggiori fruitori di vividi pigmenti rossi che, in arte scenica, hanno dato vita a pellicole di culto. Una violenza pop, disturbata, citazionista e a volte comica che ora approda ad una delle storie più feroci degli Stati Uniti: il caso Charles Manson, sul quale il regista sembra stia ultimando la sceneggiatura del suo prossimo film.

E’ bastata una breve indiscrezione lanciata da Hollywood Reporter per dar vita ad un entusiasmo viscerale che tiene banco da giorni nel web e non solo, dando ennesima prova di quanto il nome Tarantino sia simbolo di un cinema glorificato da viva essenza e inarrestabile attesa. Un nome che si tinge ulteriormente di interesse nell’apprendere l’argomento protagonista della prossima pellicola.

La notorietà di Charles Manson si lega principalmente all’omicidio di Sharon Tate (all’epoca incinta di otto mesi), moglie del regista Roman Polanski, avvenuto nella casa del cineasta in sua assenza a causa delle ultime rifiniture per il film Rosemary’s Baby. gif critica 2Leader della setta ‘The Family’, Manson è conosciuto come il mandante dei due più efferati omicidi della storia degli Stati Uniti e negli anni è stato spesso oggetto di analisi sia cinematografiche che non, ispirazione per brani musicali e libri sul tema.

L’interesse di Tarantino all’argomento, probabilmente maturato da tantissimi anni in vari riferimenti di precedenti pellicole, sembra scaturire principalmente nella creazione di un ritratto della follia omicida di Manson. Infatti, al momento, si presume esclusa l’idea di vedere una possibile impersonificazione della Tate nella pellicola.

Già alcuni nomi papabili sono freschi d’uscita: da Brad Pitt a Jennifer Lawrence, si parla anche di Margot Robbie. Nessuna notizia è ancora stata confermata in merito, quel che è certo (e presumibilmente ovvio) si sofferma su un interesse esponenziale che sta scatenando la rete e noi tutti.

——————————————————————————————————————-
Non è ancora noto il nome del regista che si occuperà del prossimo capitolo di 007 ma quel che sconcerta è la conferma dell’attore che vestirà nuovamente i panni di James Bond. Dopo aver dichiarato ai tempi dell’ultimo SpectrePiuttosto mi taglio i polsi…” nell’eventualità di tornare ad interpretare l’agente segreto del franchise più longevo del cinema, Daniel Craig ha cambiato idea e si conferma di nuovo protagonista della saga.GERMANY-CINEMA-BOND-SPECTRE

I motivi di questo ripensamento inatteso non sono stati rilasciati né da Craig stesso né dalla produzione. Per l’attore si tratterebbe del suo quarto impegno con il mito di 007, al pari di Pierce Brosnan.

I possibili rimpiazzi di cui si era fatta voce riguardavano i nomi di Idris Elba, Tom Hardy e Damian Lewis.
——————————————————————————————————————-
The Ballad Of Buster Scruggs è il titolo della nuova serie scritta e diretta da Joel e Ethan Coen, riprese che prenderanno il via proprio questo mese nel Nuovo Messico, già set dei precedenti Non è un paese per vecchi e Il Grinta.

Ultima conferma del cast è l’attore James Franco che, dopo la miniserie 22.11.63 e il porn drama The Deuce (in onda dal 10 settembre per HBO), si inserisce nei sei episodi del coendrama western dei Coen: apparirà con Stephen Root e Ralph Ineson in Near Algodones, che racconta la storia di un vagabondo tanto incapace di rapinare una banca quanto di guidare il bestiame nelle pianure.

A seguire troveremo Tim Blake Nelson apparire in un altro episodio nei panni di un cowboy cantante, mentre The Gal Who Got Rattled, incentrato su due dirigenti della Oregon Trail invischiati con una donna che ha bisogno dell’aiuto di uno e potrebbe sposare l’altro, dovrebbe coinvolgere Zoe Kazan. Tyne Daly dovrebbe recitare invece in The Mortal Remains, che ruota attorno ai cinque passeggeri molto diversi tra loro di una diligenza diretta verso una località misteriosa.
——————————————————————————————————————-
Arriverà nelle sale americane il 27 ottobre l’ottavo capitolo di Saw – L’enigmista, saga teoricamente conclusasi nel 2010 con Saw 3D ma che sembra aver ancora molto da dire.

Recentemente è stato rilasciato il primo poster ufficiale per questo Jigsaw, probabilmente il trailer verrà presentato in anteprima al prossimo Comic Con di San Diego dove sarà ospite Tobin Bell assieme ai registi Peter e Michael Spierig. jigsaw-official-poster1

Nel cast, oltre il ritorno di Bell (Jigsaw), troveremo protagoniste Laura Vandervoort e Hannah Anderson, assieme a Mandela Van Peebles, Brittany Allen, Callum Keith Rennie, Matt Passmore, Michael Bolsvert, James Gomez, Josiah Black, Shaquan Lewis.
Collaboratore alla sceneggiatura anche James Wan, tra i creatori del franchise con Leigh Whannell.

Questa la sinossi ufficiale:
Cadaveri continuano a spuntare in giro per la città, ciascuno caratterizzato da un decesso davvero raccapricciante e unico. Mano a mano che le indagini procedono, le prove puntano verso un uomo: John Kramer. Ma come è possibile? L’uomo noto come Jigsaw è morto da dieci anni. Qualcuno ha raccolto il suo testimone, forse qualcuno coinvolto nelle indagini?
——————————————————————————————————————-
E’ arrivato il momento anche per Peter Capaldi di dare il suo addio al set del celebre serial tv targato BBC Doctor Who. Dodicesimo dottore, il suo mandato è durato tre stagioni trovando conclusione poche ore fa con gli ultimi giorni di riprese. Fondamentale è rimarcare come la sua avventura nei doctor-who-season-11-peter-capaldipanni del Signore del Tempo ha segnato uno dei periodi più oscuri e introspettivi di un serial che ha preso il suo via nel lontano 1963. Gli succede il primo dottore donna della storia del programma, interpretato da Jodie Whittaker, vista nella serie tv Broadchurch.

A dire addio alla saga anche Steven Moffatt, noto showrunner che si è prestato per diversi anni alla penna della nuova serie.

Nei panni del Dottore ricordiamo Christopher Eccleston (primo della nuova serie), David Tennant, Matt Smith e John Hurt, incarnazione del ‘Dottore Guerriero’ per lo speciale del 50° anniversario del serial.

 

 

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *