MedFilm Festival: I vincitori dell’edizione 2017

Questo 18 novembre si è conclusa la 23° edizione del MedFilm Festival a Roma, portando con sé una marea di storie nate nelle coste del Mediterraneo, 98 film e 61 anteprime italiane, europee ed internazionali. Così, l’incontro conferma la sua centralità nel dibattito culturale italiano, testimoniando la qualità artistica dell’area Euro-Mediterranea ed in particolare degli sguardi femminili che si levano dalla Sponda sud. Ed essi è stata dedicata la 23° edizione, attraverso una ricchissima selezione di opere dirette, scritte ed interpretate da donne.

La Serata di Chiusura del festival ha visto la consegna dei Premi ai vincitori delle diverse categorie e in particolare il conferimento del Premio Amore e Psiche al film Men Don’t Cry di Alen Drljević (Bosnia), candidato bosniaco agli Oscar 2018. Nell’ambito LUX FILM DAYS, nella serata è stato proiettato 120 battiti al minuto di Robin Campillo, finalista del Premio Lux 2017 e candidato francese agli Oscar 2018.

Il premio alla carriera è stato conferito al regista argelino Merzak Allouache, che ha presentato il suo ultimo lavoro, Investigating Paradise, ed il Riconoscimento al regista italiano Luigi Di Gianni.

Tante le attività che hanno arricchito questa 23° edizione: i MedMeetings, volto a rinnovare gli accordi bilaterali tra Italia e Tunisia; le letture dal Mediterraneo con cinque incontri letterari realizzati presso il Museo MACRO, le Mostre al Museo MACRO, con una collettiva di 15 Artisti Tunisini contemporanei curata dall’Ambasciata di Tunisia; la mostra fotografica “African Mothers” di Mimmo Frassineti sul quartiere sorto all’ombra del Lacor Hospital, in Uganda, nel Mercato rionale di Piazza Alessandria.

Vincitori della 23° edizione del MedFilm Festival:

Concorso Amore e Psiche
Miglior Film: Men Don’t Cry di Alen Drljević
Premio Speciale della Giuria: Wajib di Annemarie Jacir
Premio Espressione Artistica: Summer 1993, Carla Simon

Concorso Open Eyes
Miglior Documentario: Taste of Cement di Ziad Kalthoum
Menzione Speciale: Panoptic di Rana Eid

Concorso Methexis
Miglior Cortometraggio: Into the Blue di Antoneta Alamat Kusijanovic
Premi Cervantes per il Cortometraggio più creativo: AniMal di Bahram e Bahman Ark
Menzione speciale della Giuria: Yaman di Amer Albarzawi
Menzione speciale della Giuria: Omar

Concorso “Ho girato un mondo- i corti di torno subito” 
Premio “Ho girato un mondo- i corti di torno subito”: Clay, di Anna Zagaglia
Menzione della Giuria: Strawberry Garden di Alessandro Arfuso

Premi Collaterali del 23° MedFilm Festival 
Premio Piuculture, organizzato con il giornale online PiuCulture: Wajib di Annemarie Jacir

Premio delle Giurie Universitarie
Miglior Film: Razzia di Nabil Ayouch
Menzione speciale: La bella e le bestie di Kaouther Ben Hania
Miglior documentario: Gaza Surf Club di Philip Gnadt, Mickey Yamine
Menzione speciale: Of Sheep and Men di Karim Sayad
Miglior Cortometraggio: Animal di Bahram e Bahman Ark
Menzione Speciale: Into the Blue di Antoneta Alamat Kusijanovic

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *