Michele Riondino, “madrino” a #Venezia75

Come un vero e proprio atto rivoluzionario, per il secondo anno consecutivo la Mostra del Cinema di Venezia rompe con la tradizione della “madrina”, scegliendo come padrino l’attore Michele Riondino, per la 75esima edizione del Festival. Sarà il tarantino, visto al cinema nei film di Vicari, Martone, Taviani, Bellocchio, e in tv come giovane Montalbano, a guidare la cerimonia di inaugurazione e chiusura della Mostra, che si terrà al Lido dal 29 agosto all’8 settembre 2018.

Di Riondino è noto anche l’impegno nelle problematiche sociali, in particolare della sua Taranto natia dove fa parte del Comitato Liberi e Pensanti ed è l’organizzatore del concerto dell‘Uno maggio libero e pensante.