Mister Felicità. Incontro con Alessandro Siani e Diego Abatantuono

Ad aprire il 2017 cinematografico italiano sarà Mister Felicità, nuovo film scritto, diretto ed interpretato da Alessandro Siani. Il comico napoletano è stato accompagnato dal resto del cast (Diego Abatantuono, Carla Signoris, Elena Cucci e Cristiana Dell’Anna) a presentare il film in anteprima a Roma. “Ho sentito l’esigenza di raccontare qualcosa che andasse oltre il classico divario nord/sud e ricco/povero” ha esordito Siani “In questo periodo si sente la mancanza di ottimismo, tra la gente prevale un sentimento di rabbia. Vanno adesso di moda questi life coach ed io mi sono chiesto se sono veramente in grado di risollevare un pessimista. Io ci ho provato sfruttando il talento di un comico come Diego Abatantuono poi ho deciso di unire due persone pessimiste e vedere se anche così poteva nascere un briciolo di felicità”.

Il film, infatti, si basa proprio sulla relazione tra il dottor Gioia ed il suo apprendista Martino, una persona del tutto negativa che dovrà aiutare una ragazza a ritrovare fiducia in se stessa dopo una brutta delusione. “Rialzarsi dopo una caduta è stata l’idea che mi ha spinto a scrivere il film e quello che io credo sia l’essenza della felicità” ha detto il regista. “Invece per me la felicità sarebbe essere più snello. Siani però mi ha chiesto di non dimagrire ed è stata una prova davvero difficile” ha scherzato Abatantuono che ha poi continuato “Non pensavo che lui fosse così attento e partecipe nel fare il regista. Per chi parte dalla comicità non è per niente facile e lui è stato bravo a fare quello che ha fatto”. Per l’attore questa è l’ennesima interpretazione in una commedia ma non sembra preoccuparsi che questo possa risultare una cosa negativa per la sua carriera: “E’ molto più difficile fare un film comico che uno drammatico. Serve un attore per interpretare un dramma, ed un comico per una commedia. Al mondo ci sono troppi attori e pochi comici”.

Mister Felicità arriverà nelle sale italiane il 1 Gennaio, una data insolita che la distribuzione si augura possa portare fortuna dopo che le commedie uscite sotto il periodo natalizio hanno subito un arresto al botteghino. Alessandro Siani ha provato a fare un’analisi di questo calo che ormai sta diventando sempre più un classico per il cinema nostrano: “Io sono sempre ottimista sulle commedie perché dietro ci sono sempre dei grandi professionisti, da De Sica, Brignano, a Aldo Giovanni e Giacomo e Lillo e Greg. E’ però un momento in cui forse il cinema americano riesce a dare maggiori segnali rispetto al nostro. Magari in un altro periodo questi film avrebbero incassato qualcosa in più, ma non si può mai dire. Spero che l’uscita fissata al primo dell’anno ci possa portare fortuna. Io sono sicuro di aver realizzato un film onesto a cui tutti abbiamo lavorato parecchio, su questo penso di avere la coscienza abbastanza pulita.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *