Omaggio a Miguel Gomes + SSMagazine27/Road to Nowhere

E’ venuto fuori un magazine febbricitante, molto “tropicale”. Una buona idea sarebbe quella di leggerlo in viaggio. Immaginando mondi da scoprire o sentieri da attraversare. On the road. Ma come ogni esploratore che si rispetti sarebbe impossibile mettersi in viaggio senza avere una bussola, un punto di riferimento che ci indichi dov’è il nord, dov’è il sud… dov’è la bellezza e, ovviamente, dov’è la disperazione, si dice nell’editoriale di presentazione di Sentieri Selvaggi Magazine n.27.
E allora, se una bussola possibile fosse proprio una pubblicazione come quella del nostro Pietro Masciullo? Il suo volume Road to nowhere – Il cinema contemporaneo come laboratorio autoriflessivo è uno strumento perfetto per rintracciare ancora un’identità riconoscibile nel cinema nel nuovo millennio, sempre più pensato, prodotto, fruito e studiato come medium digitalizzato, softwarizzato, deistituzionalizzato e tendenzialmente musealizzato Domandandosi se il cinema contemporaneo possa ancora essere in grado di produrre teoria, di riflettere su se stesso e sul proprio posto nel mondo, quindi di riflettere sulla nostra mutata soggettività e sui sempre differenti regimi di sguardo filtrati dalla tecnica.

E rivendicando così, indirettamente, anche una “rinnovata” identità nel complesso panorama mediale odierno, alla stregua del cinema e dello sguardo di Miguel Gomes, asso del cinema portoghese più libero, lisergico e trasversale, autore centrale nella riflessione di Masciullo e protagonista della lunga intervista che arricchisce il numero 27 del nostro magazine: alla produzione “espansa” del cineasta sono dedicate le visioni che accompagneranno la chiacchierata tra i direttori del bimestrale di approfondimento, Aldo Spiniello e Carlo Valeri, e l’autore del volume Road to nowhere, Pietro Masciullo.

Presentazione Sentieri Selvaggi Magazine n.27 e Road to nowhere – Il cinema contemporaneo come laboratorio autoriflessivo (di Pietro Masciullo)
+ omaggio a Miguel Gomes
giovedì 5 ottobre h 20
Sentieri Selvaggi, via Carlo Botta 19 a Roma
INGRESSO GRATUITO