‘Padre vostro’, di Vinko Bresan

Il Padre vostro non è nei cieli, ci indurrà in tentazione e non ci darà oggi il nostro pane quotidiano, come recita la preghiera del Signore. Ma ci metterà di fronte ad una scelta che può annientare ogni uomo retto, immaginiamo cosa possa procurare a chi ha preso i voti. E’ quello che accade al giovane pretino Don Fabijan (Kresimir Mikic) che arriva in ua piccola isola della Croatia per aiutare il vecchio parroco ormai alle soglie della pensione. Pochi e anziani i fedeli a messa, occorre quindi farsi venire in mente un piano d’azione per cambiare le cose e rilanciare la voglia di fede. L’idea di Don Fabijan è di agevolare le nascite mettendo ‘ko’ tutti i profilattici venduti sull’isola bucandoli con uno spillo all’insaputa dei maschi consumatori sotto le lenzuola. Ma l’inganno, a fin di bene messo in piedi dal pretino e due complici improvvisati che cercano di aiutarlo, ha un tragico epilogo che nasconde una dura e spiacevole verità che non piacerà ai fan di Papa Francesco. Padre vostro (il titolo originale è Svecenikova djeca o I figli del prete ed è tratto da una piece teatrale del 1997), secondo incasso più alto nella storia del cinema Croato consacra il regista Vinko Brešan come l’uomo dei record in patria visti i precedenti ottenuti con le altre pellicole, ad esempio Come la guerra iniziò sulla mia isola.

L’operazione di trasposizione dal testo teatrale alla sceneggiatura, come chiarisce Bresan in un’intervista, non poteva che essere la chiave della commedia nera. Lo sguardo in macchina di Don Fabijan che parla anche direttamente agli spettatori, gli stacchetti musicali che sottolineano le scene, l’inserimento di elementi onirici e surreali, sono gli elementi che amplificano un racconto che fin dall’inizio cerca l’empatia e suggerisce un chiaro modello di riferimento: il cinema balcanico irriverente e caotico, da un parte, e l’immaginario della piccola e isolata comunità caro a Wes Anderson dall’altra. Bresan però non cede del tutto alla leggerezza della commedia, nel protagonista raccoglie il peso della crisi che affligge da tempo la società cattolica occidentale. La perdità dei valori fondanti, come la fede nella provvidenza e nel prossimo. Il gioco cinematografico dei contrasti si frantuma quando  improvvisamente emerge dal mare il cadavere di un ragazzina del coro della chiesa. E’ qui che il Padre vostro abbandona la comunità, per sempre.

 

T.o: Svecenikova djeca
Regia: Vinko Bresan.
Interpreti: Kresimir Mikic, Niksa Butijer, Drazen Kuhn, Marija Skaricic, Jadranka Djokic.
Durata: 96′
Orgine: Croazia, 2013
Distribuzione: Officine Ubu

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"