Polish Film Festival a Gdynia 2018. Il programma

Il Polish Film Festival è uno dei più antichi eventi cinematografici in Europa che promuove la cinematografia polacca. Esiste dal 1974; fino al 1986, il PFFF fu organizzato a Danzica; poi Gdynia divenne la sua sede, e il Danuta Baduszkowa Musical Theatre divenne il Festival Center. Attualmente, il Festival si tiene non solo nel Musical Theatre, ma anche nel Gdynia Waterfront Centre Multikino, nel cinema Helios e nel Gdynia Film Center, aperto dal 2015.

Attualmente, il programma del Festival comprende: quattro sezioni in concorso (Main Competition, Visions Apart Competition, Young Cinema Competition, Short Film Competition), e numerose sezioni non in concorso, insieme ad eventi di accompagnamento. I premi più importanti del Gdynia Film Festival sono i Golden Lions e Silver Lions. Le sezioni permanenti del Festival includono, tra gli altri, “Pure Classics” (una rassegna dei film polacchi restaurati digitalmente), “Pre-War Cinema Treasures”, “Polonica” (proiezioni di produzioni straniere realizzate con la partecipazione di registi polacchi) , “Gdynia for Children” ricco di programmi educativi, o le sezioni tematiche organizzate con la partecipazione dei partner del Festival. Ogni anno, il premio Platinum Lions viene assegnato invece dal Festival per la carriera ed i meriti artistici, e quest’anno sarà consegnato a Jerzy Skolimowski regista, sceneggiatore e attore cinematografico, poeta e pittore – che riceverà la statuetta durante il gala finale , sabato 22 settembre 2018. Tra i vincitori del Platinum Lions figurano registi di spicco: Andrzej Wajda, Jerzy Kawalerowicz, Stanisław Różewicz, Kazimierz Kutz, Jerzy Hoffman, Janusz Morgenstern, Tadeusz Konwicki, Roman Polański, Witold Sobociński, Jerzy Wójcik, Jerzy Antczak, Sylwester Chęciński e Tadeusz Chmielewski, Janusz Majewski.

Grazie alla collaborazione del Polish Film Festival con il Krakow Film Festival, gli spettatori di Gdynia potranno vedere quest’anno i film premiati a Cracovia. La sezione “Krakow Film Festival Catching Waves” comprende cinque titoli, i migliori documentari e un’animazione.

Nel Concorso principale del 43 ° PFF, al via il prossimo 17 settembre, sono in corsa sedici lungometraggi in lizza per aggiudicarsi Golden Lions (Złote Lwy) e Silver Lions (Srebrne Lwy). Nel concorso Visions Apart, in cui viene assegnato l’Artigliod’oro (Golden Claw, Złoty Pazur) sono stati accettati otto film.

La selezione ufficiale del 43 PFF:

7 uczuć (7 emotions), di Marek Koterski (anteprima)

Autsajder (Autsajder), di Adam Sikora

Dziura w głowie (A Hole in the Head), di Piotr Subbotko (opera prima)

Eter (Ether), di Krzysztof Zanussi (anteprima)

Jak pies z kotem (A Cat with a Dog), di Janusz Kondratiuk

Kamerdyner (The Butler), di Filip Bajon (anteprima)

Kler (Clergy), di Wojciech Smarzowski (anteprima)

Krew Boga (The Mute), di Bartosz Konopka (opera seconda, anteprima)

Pewnego razu w listopadzie (Once upon a time in November), di Andrzej Jakimowski

Twarz (Mug), di Małgorzata Szumowska

Wilkołak (Werewolf), di Adrian Panek (opera seconda, anteprima)

Zimna wojna (Cold War), di Paweł Pawlikowski

Fuga (Fugue), di Agnieszka Smoczyńska (opera seconda)

Juliusz (Julius), di Aleksander Pietrzak (opera prima)

Ułaskawienie (Pardon), di Jan Jakub Kolski (anteprima)

Zabawa zabawa (Playing Hard), di Kinga Dębska (anteprima)

Concorso VISIONS APART:

53 wojny (53 Wars), di Ewa Bukowska (opera prima)

Dzień czekolady (The Day of Chocolate), di Jacek Piotr Bławut (opera prima)

Jeszcze dzień życia (Another Day of Life), di Damian Nenow, Raúl de la Fuente (opera prima)

Moja polska dziewczyna (My Friend the Polish Girl), di Ewa Banaszkiewicz, Mateusz Dymek (opera prima)

Monument, di Jagoda Szelc (opera seconda)

Nie zostawiaj mnie (Leave Me Not), di Grzegorz Lewandowski (opera seconda, anteprima)

Nina, di Olga Chajdas (opera prima)

Okna, okna (Windows, Windows), di Wojciech Solarz (opera prima)

POLONICA è la sezione più antica del Festival insieme al Concorso principale. Durante il 43° Festival del cinema polacco a Gdynia verranno presentati i seguenti film, sette co-produzioni cinematografiche internazionali create con una significativa partecipazione di registi polacchi:

Scaffolding, di Matan Yair

Winter Flies, di Olmo Omerzu

Una specie di famiglia, di Diego Lerman

Frost, di Sharonas Bartas

Sotto l’albero, di Hafsteinn Gunnar Sigurðsson

The Harvesters, di Etienne Kallos

 

KRAKOW FILM FESTIVAL CATCHING WAWES :

Of Fathers and Sons, di Talal Derki

Over the Limit, di Marta Prus

Unconditional Love, di Rafał Łysak

The Sisters, di Michał Hytroś

III, di Marta Pajek

Per altre informazioni, QUI

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *