Ray Lovelock: ci lascia l’attore di Lizzani, Lenzi e Di Leo

Si è spento oggi, all’età di 67 anni, l’attore e cantante italiano di origini inglesi, Ray Lovelock, celebre interprete – tra i numerosi altri titoli – di Banditi a Milano di Carlo Lizzani, Cassandra Crossing di George P. Cosmatos e, per il filone “poliziottesco”, di Uomini si nasce poliziotti si muore di Ruggero Deodato.

Lovelock inizia la sua carriera da giovanissimo, come attore e comparsa di fotoromanzi; guadagna il suo primo vero ruolo nel western Se sei vivo spara (1967), diretto da Giulio Questi. La carriera cinematografica di Lovelock tocca il suo picco a metà anni Settanta, tra il celebre film di Cosmatos e una serie di pellicole del genere poliziesco all’italiana (Squadra volante, Roma violenta); nel 1975 interpreta Macchie Solari di Armando Crispino, e nel 1978, è nel cast del film Il grande attacco di Umberto LenziAvere vent’anni di Fernando Di Leo, insieme a Gloria Guida e Lilli Carati.
Dopo il cinema e l’impegno nella musica, negli anni Ottanta subentra il successo anche in televisione: recita ne La casa rossa, a cui seguiranno numerosi altri sceneggiati e miniserie, tra cui La piovra 5 – Il cuore del problema. Tra le sue interpretazioni televisive più recenti, le serie Commesse, Ricominciare e Incantesimo.

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *