Re-framing home movies / Residenze in archivio

C’è tempo fino al 26 maggio per candidarsi al concorso under 35  Re-framing home movies/ Residenze in archivio, promosso da Archivio Cinescatti di Bergamo (Lab 80), Archivio Superottimisti di Torino e Cineteca Sarda di Cagliari.

Ci si può candidare per partecipare al percorso di formazione e produzione finalizzato alla creazione di tre nuove opere filmiche realizzate con l’utilizzo di materiali da archivio amatoriale. Il progetto prevede la rielaborazione di filmati di famiglia messi a disposizione dalle tre strutture che promuovono il concorso.

Gli archivi ospitano un giacimento di filmati di origine privata nei formati 9,5 Pathé Baby, 16mm, 8mm, Super8, girati fra gli anni 20 e 90 del Novecento da cineamatori e cineamatrici che hanno filmato il loro quotidiano nel corso degli anni.
Attraverso masterclass con esperti internazionali, workshop e un periodo di residenza in archivio i partecipanti rifletteranno sulle caratteristiche delle immagini private e sulle diverse modalità di rielaborazione.
QUI il bando con tutte le informazioni necessarie per partecipare

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *