Taxi Driver compie 40 anni. Una nuova versione Blu-ray celebra l’anniversario

A partire dal 16 novembre la Universal Pictures Home Entertainment Italia mette in commercio il cofanetto Blu-ray di un film seminale, Taxi Driver, in occasione del 40° anniversario dall’uscita nelle sale cinematografiche (1976). Vincitore della Palma d’Oro al 29° Festival di Cannes, candidato a 4 premi Oscar, inserito dall’American Film Institute al 52° posto tra i 100 migliori film della storia del cinema americano e al trentunesimo posto (ex aequo con Il padrino – Parte II) nella classifica dei migliori film di sempre redatta dai critici e pubblicata dalla rivista inglese Sight and Sound nel 2012, scelto nel 1994 per essere conservato nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti, il film racconta la progressiva “discesa” nella paranoia di Travis Bickle, reduce dal Vietnam e tassista notturno di New York.

Un cult-movie che consacra Robert De Niro ad attore feticcio di Scorsese e lo lancia nell’esclusivo gotha delle star hollywoodiane senza tempo (“l’ultimo degli eroi del noir nel mondo più noir che si possa immaginare”, ebbe a definirlo il giornalista americano Robert Kolker). Una pellicola carica di riferimenti all’esistenzialismo europeo, da Jean-Paul Sartre ad Albert Camus fino a Fëdor Dostoevskij e ispirata alla storia del criminale Arthur Bremer che tentò nel 1972 di assassinare il candidato democratico alle Presidenziali USA George Wallace. Un film imitato, parodiato, incensato, discusso, sottoposto ad innumerevoli analisi stilistiche, sociologiche e psicologiche. Ora, finalmente, in una versione nuova di zecca per i suoi “primi quarant’anni”.