Un documentario dai devastanti effetti collaterali

Dopo essere stato trasmesso dalle emittenti televisive di oltre venti paesi del mondo ed essere uscito in Home Video negli Stati Uniti e in Australia, Le vie dei farmaci sarà distribuito anche in Italia da Ermitage Cinema e CG Home Video, nella collana DCult, dal 22 settembre.
La storia: perchè nel Sud del mondo ci sono ogni anno quindici milioni di persone che muoiono a causa di malattie che sarebbero facilmente curabili? Questo è l'interrogativo che muove i due registi Michele Mellara e Alessandro Rossi in una indagine capace di svelare i meccanismi che si nascondono dietro al vero e proprio monopolio planetario messo in atto da Big Pharma (ovvero il cartello delle cinque più importanti multinazionali produttrici), responsabile, in maniera più o meno diretta, del perdurare di emergenze sanitarie apparentemente irrisolvibili. Mostrando i legami tra WTO, grandi case farmaceutiche e governi dei paesi sviluppati, focalizzando la propria attenzione sul meccanismo-trappola dei Trips (brevetti internazionali creati appositamente per salvaguardare gli interessi di Big Pharma), Le vie dei farmaci affronta in maniera lucida e approfondita un argomento quanto mai attuale. 
In occasione  dell’uscita del DVD gli autori presenteranno il documentario in varie librerie italiane, accompagnati da rappresentanti di Medici Senza Frontiere. Una parte dell'incasso realizzato dalla vendita del DVD sarà donato a Medici Senza Frontiere. 
 
29 settembre, ore 18:00, libreria Feltrinelli
P.zza Ravegnana 2
Bologna

2 ottobre, ore 17:30, libreria Feltrinelli
Via Garibaldi 30/A
Ferrara

22 ottobre, ore 18:00, libreria Feltrinelli
Via Cesare Battisti 17
Modena

30 ottobre, ore 18:00, libreria Feltrinelli
C.so Umberto 5/7
Pescara