VENEZIA 69 – The Iceman, Michael Shannon è il killer Richard Kuklinski

THE ICEMAN, di Ariel Vromen, a Venezia 69 - Michael Shannon e Winona Ryder 

The Iceman di Ariel Vromen - posterPrime foto da The Iceman, interpretato da Michael Shannon nei panni di un celebre killer mercenario: Richard Kuklinski, ritenuto responsabile di oltre 200 omicidi tra il 1954 e il 1985 (il soprannome "The Iceman" nasce dal fatto che il sicario era solito congelare i cadaveri delle proprie vittime). Il film sarà alla 69° Mostra del Cinema di Venezia nella sezione fuori concorso, poi al 37° Toronto Film Festival.

Il regista di origine israeliana Ariel Vromen (RX, Danika, il documentario Skeptical) anche produttore con la sua Sumatra Films, ha scritto la sceneggiatura insieme a Morgan Land, a partire da The Iceman: The True Story of a Cold-Blooded Killer, libro inchiesta di Anthony Bruno pubblicato nel 2004.

Kuklinski cresce in un sobborgo del New Jersey, in un clima familiare di fanatismo religioso, alcool, violenze fisiche e psicologiche. Al culmine della sua "carriera" di killer a pagamento, spesso al soldo della mafia italo-americana, è in grado di maneggiare ogni tipo di arma e diventa ben presto noto noto per la particolare efferatezza con cui elimina le proprie vittime.

Ma non uccide mai donne e bambini. Infatti è anche l'amorevole padre di tre figli (anche se non mancano le esplosioni di collera) e un marito tutto sommato devoto e affettuoso per la giovane moglie Barbara, che ignora le sue attività.

The Iceman, Michael Shannon è Richard KuklinskiAd affiancare Shannon – abbiamo apprezzato il suo talento in Bug, Revolutionary Road, My son, my son, what have ye done, Il cattivo tenente, Take Shelter, Boardwalk Empire, Mud, ci sono Winona Ryder (Black Swan, Il dilemma, The Letter) nel ruolo della giovane moglie di Kuklinski e Stephen Dorff (Somewhere, Immortals, Zaytoun, The Motel Life) nei panni del fratello minore.

Ray Liotta (Killing Them Softly, The Place Beyond the Pines) è Roy DeMeo, mafioso appartenente alla famiglia Gambino, e un irriconoscibile Chris Evans (Captain America, The Avengers, Snowpiercer) è Robert Pronge, detto "Mr. Softee" per la sua idea di mimetizzarsi dietro l'aspetto inoffensivo di un simpatico gelataio con tanto di furgoncino, sicario a sua volta e "ispiratore" di Kuklinski (gli insegnò diverse tecniche da killer dal cianuro agli esplosivi).

Nel cast anche Garrett Kruithof, Jay Giannone, David Schwimmer e James Franco (Spring Breakers, Il grande e potente Oz, Lovelace, The End of the World).

The Iceman è stato girato tra Los Angeles, New York e Louisiana. Nella nostra gallery, le prime foto e il poster, e in attesa del trailer, ecco una scena test in cui vediamo il protagonista Michael Shannon accanto a Michael Wincott, che inizialmente avrebbe dovuto far parte del cast insieme a Benicio del Toro e Elias Koteas.
 

VENEZIA 69 – The Iceman, Michael Shannon è il killer Richard Kuklinski

THE ICEMAN, di Ariel Vromen, a Venezia 69 - Michael Shannon e Winona Ryder 

The Iceman di Ariel Vromen - posterPrime foto da The Iceman, interpretato da Michael Shannon nei panni di un celebre killer mercenario: Richard Kuklinski, ritenuto responsabile di oltre 200 omicidi tra il 1954 e il 1985 (il soprannome "The Iceman" nasce dal fatto che il sicario era solito congelare i cadaveri delle proprie vittime). Il film sarà alla 69° Mostra del Cinema di Venezia nella sezione fuori concorso, poi al 37° Toronto Film Festival.

Il regista di origine israeliana Ariel Vromen (RX, Danika, il documentario Skeptical) anche produttore con la sua Sumatra Films, ha scritto la sceneggiatura insieme a Morgan Land, a partire da The Iceman: The True Story of a Cold-Blooded Killer, libro inchiesta di Anthony Bruno pubblicato nel 2004.

Kuklinski cresce in un sobborgo del New Jersey, in un clima familiare di fanatismo religioso, alcool, violenze fisiche e psicologiche. Al culmine della sua "carriera" di killer a pagamento, spesso al soldo della mafia italo-americana, è in grado di maneggiare ogni tipo di arma e diventa ben presto noto noto per la particolare efferatezza con cui elimina le proprie vittime.

Ma non uccide mai donne e bambini. Infatti è anche l'amorevole padre di tre figli (anche se non mancano le esplosioni di collera) e un marito tutto sommato devoto e affettuoso per la giovane moglie Barbara, che ignora le sue attività.

The Iceman, Michael Shannon è Richard KuklinskiAd affiancare Shannon – abbiamo apprezzato il suo talento in Bug, Revolutionary Road, My son, my son, what have ye done, Il cattivo tenente, Take Shelter, Boardwalk Empire, Mud, ci sono Winona Ryder (Black Swan, Il dilemma, The Letter) nel ruolo della giovane moglie di Kuklinski e Stephen Dorff (Somewhere, Immortals, Zaytoun, The Motel Life) nei panni del fratello minore.

Ray Liotta (Killing Them Softly, The Place Beyond the Pines) è Roy DeMeo, mafioso appartenente alla famiglia Gambino, e un irriconoscibile Chris Evans (Captain America, The Avengers, Snowpiercer) è Robert Pronge, detto "Mr. Softee" per la sua idea di mimetizzarsi dietro l'aspetto inoffensivo di un simpatico gelataio con tanto di furgoncino, sicario a sua volta e "ispiratore" di Kuklinski (gli insegnò diverse tecniche da killer dal cianuro agli esplosivi).

Nel cast anche Garrett Kruithof, Jay Giannone, David Schwimmer e James Franco (Spring Breakers, Il grande e potente Oz, Lovelace, The End of the World).

The Iceman è stato girato tra Los Angeles, New York e Louisiana. Nella nostra gallery, le prime foto e il poster, e in attesa del trailer, ecco una scena test in cui vediamo il protagonista Michael Shannon accanto a Michael Wincott, che inizialmente avrebbe dovuto far parte del cast insieme a Benicio del Toro e Elias Koteas.