#Venezia74 – Suburbicon: Clooney riporta in vita un vecchio soggetto dei Coen

La storia si sta macerando dal 1986, quando Joel ed Ethan Coen scrissero uno dei loro primi soggetti poco prima del successo di Arizona Junior. Quasi 40 anni dopo, ci voleva proprio George Clooney – collaboratore ed entusiasta storico del universo dei fratelli – per riprendere il progetto e farlo diventare realtà. E fino ad ora sembra che ce la stia facendo: Suburbicon arriva come parte del Concorso alla 74 Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, con Matt Damon, Julianne Moore e Oscar Isaac come protagonisti. Quest’è il sesto film di Clooney e la sua terza esperienza come regista alla Mostra di Venezia (Good Night and Good Luck, Le Idi di Marzo).

Con sceneggiatura dei fratelli Coen, Grant Heslov e lo stesso Clooney, l’immaginario di Suburbicon si rivela dal trailer come parte della “dimensione Coen”, dove la calma apparente è sempre una promessa di caos. Un poster in giro bagnato di rosso che offre una “piccola fetta di paradiso”, ci fa capire subito che nella storia di Suburbicon ci saranno più demoni che angeli, più incubi che bei sogni.

Ambientato in un classico sobborgo anni Cinquanta fatto di case allineate e giardini curati Suburbicon-620x330
– nello stile di Edward mani di forbice Pleasantville – Gardner Lodge (Matt Damon) segue una vita di cartolina insieme alla sua famiglia, mentre fa il bravo uomo, dipendente e vicino di casa. Dopo che la sua esistenza viene stravolta da una violazione di domicilio, Gardner decide di farsi giustizia da solo e proseguire con le attività investigative a modo suo. Accanto a sua sorella Margaret Lodge (Julianne Moore), Gardner si troverà in un percorso ogni volta più violento, consumato dalle ansie di vendetta fino a scoprire anche l’oscura e distorta realtà tra i sorrisi dei vicini, le case di cartolina e i giardini curati del suo pezzo di paradiso.

gif critica 2

Dove finiscono i Coen e comincia Clooney? Forse si tratta di una fusione per osmosi?Intanto, vi riportiamo il trailer ufficiale