#Venezia74 – Tsai Ming-liang e Paul Schrader, i nostri colpi di fulmine

È First Reformed di Paul Schrader il film preferito dalla nostra redazione tra quelli in competizione che ha ottenuto una media complessiva di 8.85. Ma il titolo con il voto più alto è The Deserted di Tsai Ming-liang (9.25), presentato a Venice Virtual Reality. Ovviamente dalle nostre pagelle non abbiamo tenuto conto della versione 3D del videoclip di Thriller con Michael Jackson e realizzato da John Landis, che ha ottenuto tutti 10.

Tra i nostri film migliori ci sono anche Outrage Coda di Takeshi Kitano (8.38), Drift di Helena Wittmann (8.29), Jim & Andy di Chris Smith (8.00) e The Private Life of a Modern Woman di James Toback (7.90).

Dopo quello di Schrader, il film in concorso che è piaciuto di più è stato il Leone d’Oro The Shape of Water di Guillermo Del Toro (7.66) seguito da Three Billboard Outside Ebbing, Missouri di Martin McDonagh (7.59). Il primo italiano tra quelli in gara è Ammore e malavita dei Manetti Bros. (7.20). Ma le opere italiane che hanno avuto i risultati migliori tra quelle presentate alla Mostra sono Il cratere di Silvia Luzi e Luca Bellino (7.43) e La vita in comune di Edoardo Winspeare (7.38).

ECCO LE PAGELLE COMPLETE DA #VENEZIA74

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *