"100 metri dal Paradiso", di Raffaele Verzillo

Epica sportiva che si fonde con la parabola ecumenica, 100 metri dal Paradiso è un prodotto di chiara propensione televisiva. L’idea di dare al Vaticano un team Olimpico è uno spunto sfizioso. Un film gradevole pur nella sua assoluta e onesta prevedibilità fatta di gag garbate e di imprevisti pronosticabili, anche per questa sua schietta mancanza d’ambizione e aldilà delle propensioni ideologiche e confessionali a cui può rimandare

Spirito illuminato, esperto di media e di comunicazione, il giovane Monsignor Angelo Paolini è convinto della necessità di svecchiare l’immagine della Chiesa. Passa gran parte del suo tempo a trovare nuove forme di linguaggio più moderne e accattivanti e soprattutto a cercare di convincere – invano – le alte sfere vaticane a sperimentare le sue trovate “pubblicitarie”.
Mario Guarrazzi, amico d’infanzia di Paolini, è un ex campione centometrista che ha vinto tutto tranne le Olimpiadi per le quali sta preparando il figlio Tommaso, sul quale ha investito tutta la sua vita di sportivo frustrato. Quando Tommaso gli comunica di non poter partecipare ai Giochi Olimpici perché sta per entrare in convento e farsi frate, Mario è disperato e si rivolge all’amico Monsignore per far cambiare idea al figlio.
A questo punto l’idea geniale di Angelo di risolvere il dilemma dell’amico con un progetto folle e ambizioso: mettere su la prima Nazionale Olimpica del Vaticano e andare ai Giochi di Londra 2012.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

Epica sportiva che si fonde con la parabola ecumenica, 100 metri dal Paradiso è un prodotto di chiara propensione televisiva. L’idea di dare al Vaticano un team Olimpico – e d’altra parte, se è, come dovrebbe essere, realmente uno Stato a sé stante perché non dovrebbe averlo? –, è uno spunto sfizioso.
La commedia è, come si diceva, costruita e raccontata con cadenze da piccolo schermo nazionalpopolare, da prima serata, e la regia di Verzillo asseconda pienamente i gusti di un pubblico semplice e poco abituato al cinema.
Eppure, nella sua assoluta e onesta prevedibilità fatta di gag garbate e di imprevisti pronosticabili, 100 metri dal Paradiso è, anche per questa sua schietta mancanza d’ambizione e aldilà delle propensioni ideologiche e confessionali a cui può rimandare, un film tutto sommato gradevole.

Titolo originale: Id.
Regia: Raffaele Verzillo
Interpreti: Domenico Fortunato, Jordi Mollà, Giulia Bevilacqua, Giorgio Colangeli, Lorenzo Richelmy, Ralph Palka, Angelo Orlando, Enzo Garinei
Distribuzione: 01 Distribution
Durata: 95’
Origine: Italia, 2012

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8