11/4/2003 – Ancora un ricco weekend di visioni

Fuori Orario  cose (mai) viste
di Ghezzi Di Pace Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto e Bendoni
presenta:


Venerdì 11 aprile dalle ore 1.15 alle 7.00
IMMAGINAZIONI DEL POTERE
con i film:
RAN                                                           
(Giappone 1986, col., 156')
Regia di Akira Kurosawa. – Con Tatsuya Nakadai, Akira Terao.
Nel Giappone feudale del 1500 si combatte la lotta fratricida tra Taro e Jiro, figli del potentissimo Hidetora, infiammati da odio smisurato. La loro sete di vendetta porterà morte e distruzione per tutto il paese. Grandiosa, spettacolare, violenta rappresentazione della follia umana e delle crudeltà del fato, a metà strada fra tragedia greca e dramma shakespeariano, il film si muove tra maestose scene campali (premio Oscar per i costumi) sorrette da un'impeccabile fotografia, alternate a sequenze che si ricollegano direttamente al teatro tradizionale nipponico
COBRA VERDE                                       
(Germania 1987, col., 105')
Regia di Werner Herzog.
Con Klaus Kinski, Peter Berling, Salvatore Basile.
Dopo Aguirre e Fitzcarraldo Werner Herzog e Klaus Kinski si lanciano in un'altra storia di straordinaria follia ai tropici. Anche Cobra Verde è realmente esistito. Si chiamava Francisco Manoel da Silva, un trafficante di schiavi che da bandito in Brasile divenne il viceré di una regione della costa occidentale dell'Africa. Fulminea come era stata la sua conquista del potere, avvenne la sua caduta (preso in mezzo in una faida tribale).

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------


Sabato 12 aprile dalle ore 00.50 alle 7.00
2003 LA GUERRA DI BABELE
a cura di Ciro Giorgini
con
ORIZZONTI DI GLORIA                                             
(Paths of Glory, Usa 1957, b/n, 84')
Regia: Stanley Kubrick
Con: Kirk Douglas, Adolphe Menjou, Ralph Meeker, George Macready
Prima guerra mondiale, fronte franco-tedesco. Un generale comanda un'operazione suicida. Dopo la ritirata dei soldati che non eseguono l'ordine di attacco, esige tre condanne a morte come punizione. Invano un colonnello cercherà di difendere i suoi uomini da una morte assurda.
a seguire
il racconto della guerra attraverso le eveline, le dirette della CNN e di Al-Jazeera, le edizioni straordinarie dei telegiornali; la guerra del  Golfo e  la disperazione della popolazione irachena, i pozzi di petrolio in fiamme, le cannonate notturne delle navi alleate, i Patriot, gli Scud, i bombardamenti intelligenti e le immagini ad infrarossi, i decolli, i bombardamenti, la paura.


------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Domenica 13 aprile 2003  dalle ore  1.05  alle 6.00
2003, la guerra di Babele  (2)
a cura di Ciro Giorgini
con:
LA GUERRA DEI MONDI                                                      
(The War of the World, USA 1952, col. 81'52")
Regia: Byron Haskin;  con Gene Barry, Ann Robinson, Les Tremayne
Dal famoso racconto di H.G.Wells. I marziani sbarcano sulla Terra e con le loro potentissime armi starebbero per conquistarla. Ma a un certo punto muoiono tutti. Che cosa è successo? A far fuori i marziani ci hanno pensato i microbi terrestri. Produzione di George Pal.
a seguire  
il racconto della guerra attraverso le eveline, le dirette della CNN e di Al-Jazeera, le edizioni straordinarie dei telegiornali; la guerra del  Golfo e  la disperazione della popolazione irachena, i pozzi di petrolio in fiamme, le cannonate notturne delle navi alleate, i Patriot, gli Scud, i bombardamenti intelligenti e le immagini ad infrarossi, i decolli, i bombardamenti, la paura.



Lunedì 14 aprile 2003 dalle ore  23.45 alle 3.00
NERO SU NERO
a cura di Francesco Di Pace ed Enrico Ghezzi
con:
GHOST DOG  – IL CODICE DEL SAMURAI                            
(Ghost Dog – The Way of the Samurai, USA/Francia 1999, col., 111')
Regia: Jim Jarmusch;  con Forest Whitaker, Isaach De Bankole', Henry Silva, Cliff Gorman
Al servizio di mafiosi con i quali comunica solo tramite piccioni viaggiatori, il killer newyorchese Ghost Dog si ispira ai valori dell'Hagakure, il trattato del XVIIIsecolo sull'etica dei samurai. Ma quando i suoi mandanti decidono di farlo fuori, si apre per lui un problema morale: come ribellarsi ai suoi signori?
MORIRAI A MEZZANOTTE                                                     
(Desperate, USA 1947, b/n, 69')
Regia: Anthony Mann;  con Steve Brodie, Audrey Long, Raymond Burr
Randall, un onesto camionista, accetta un lavoro che non sa essere sporco: dopo la morte di un poliziotto e la cattura di uno dei gangster, si trova alle calcagna sia la polizia che Radak, il capo della gang, desideroso di vendetta.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------