13° Sottodiciotto Filmfestival

Jim Sheridan protagonista della retrospettiva al 13° Sottodiciotto Film FestivalDa oggi fino al 15 dicembre si svolgerà a Torino la 13° edizione di Sottodiciotto Filmfestival,  dedicato al cinema fatto da e per i più giovani e ai film, di ieri e di oggi, che li raccontano e rappresentano.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
----------------------------------------------------------------

Ieri sera c'è già stata l'apertura con Grandi speranze di Mike Newell. In occasione dell’uscita del film oggi nelle sale a coronamento dell’anno delle celebrazioni per il bicentenario della nascita dello scrittore, Sottodiciotto presenterà Ciak Dickens, un programma speciale – in collaborazione con il British Film Institute e il British Council – dedicato al romanziere tanto amato e frequentato dal cinema. Tra le altre iniziative, verranno presentati i film realizzati dalla BBC per il bicentenario dickensiano del 2012 e la versione appena restaurata dal Museo Nazionale del Cinema del David Copperfield del 1911, diretto da George O. Nichols, con accompagnamento musicale dal vivo.

 

Tra le altre anteprime ci saranno Sammy 2. La grande fuga del belga Ben Stassen, The We and the I di Michel Gondry, Everyday di Michael Winterbottom, Le jour de corneilles di Jean-Christophe Dessaint, La guerra dei bottoni di Yann Samuell, Nicostras le pélican di Olivier Horlait con Emir Kusturica in veste d’attore, e Torpedo del belga Matthieu Donck. Tra i film d'oltreoceano: War Witch del canadese Kim Nguyen, Después de Lucia di Michel Franco, Electrick Children di Rebecca Thomas e Sheer del torinese Ruben Mazzoleni.

Tra gli ospiti protagonisti della retrospettiva ci saranno Jim Sheridan e Michel Ocelot e in più omaggio al cinema al femminile dedicato a Sandrine Bonnaire e Mia Hansen-Løve. La Targa Città di Torino – Sottodiciotto Filmfestival viene quest’anno assegnata a Paolo Virzì. Al registaè stata data “carta bianca” per selezionare sia i propri titoli sia un film dickensiano, in omaggio allo scrittore molto amato che non poco ha influenzato la sua scrittura cinematografica: la sceltaè ricaduta su un film italiano del 1953 “ritrovato” per l’occasione, Non è mai troppo tardi, adattamento di “Canto di Natale” diretto da Filippo W. Ratti, con Marcello Mastroianni e Paolo Stoppa.

All’interno della produzione italiana, Sottodiciotto sceglie di dedicare poi un altro omaggio a Salvatore Mereu

In ricordo di Tonino Guerra, Sottodiciotto ospiterà un’ampia rassegna di cortometraggi d’animazione di registi d’animazione russi e ukraini il cui lavoro è stato direttamente o indirettamente influenzato dall’opera del poeta-sceneggiatore scomparso lo scorso marzo. 

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------

Per i numerosi altri eventi consulta il programma completo  e il sito ufficiale.

Le proiezioni e gli appuntamenti del Festival sono a ingresso gratuito.