13a edizione del Lecce Film Fest – Festival del cinema invisibile

Ritorna dal 26 al 30 dicembre Lecce Film Fest – Festival del cinema invisibile, iniziativa realizzata dal Cineclub Fiori di Fuoco sotto la direzione artistica di Nicola Neto, con un programma che punta sulle produzioni cinematografiche indipendenti e mette in risalto il valore artistico, culturale e sociale dell’intero settore audiovisivo.
Giunto alla 13a edizione, il Festival propone più di sessanta opere selezionate nel vasto panorama internazionale dei film senza distribuzione: lungometraggi, film brevi, video-arte, animazioni e documentari fuori dagli schemi, non legati alle logiche di mercato.
L’edizione 2018 si svolgerà in alcuni tra i più prestigiosi e suggestivi luoghi del Centro Storico.
Una tra le tante la galleria d’arte Antica Saliera dove il 7 dicembre, tra i segni del passaggio dell’antico Fiume Idume e le tracce della civiltà messapica, si svolgerà, a partire dalle 19.00, l’anteprima del Festival dedicata ai corti sperimentali e alla video arte. Occasione in cui si svelerà il programma completo che prenderà il suo avvio dal 26 dicembre con il concerto inaugurale presso il Teatro Paisiello. Quest’anno il festival si farà forte della collaborazione con il Conservatorio di musica “Tito Schipa” di Lecce attraverso il progetto Lecce Film Sinfonietta ideato dal Maestro e docente del Conservatorio Claudio Quarta. L’ensemble, composta per l’occasione dagli allievi e dai maestri del conservatorio, eseguirà dal vivo le più celebri colonne sonore della storia del cinema che hanno contribuito a rendere grandi i film di autori come Stanley Kubrick e Sergio Leone.
Dal 27 fino al 30 dicembre, il Festival prosegue presso le Officine Culturali Ergot e presso Dajs Città del Gusto con le proiezioni delle opere in concorso, intervallate da momenti di dibattito sulle tematiche dei film.
Si alterneranno produzioni italiane e straniere provenienti dai grandi festival come Cannes e Venezia e produzioni salentine, proponendo animazioni, documentari, film sperimentali ma anche film dal taglio più canonico. Comprendendo film che ricoprono le tematiche più varie, dalla condizione giovanile ai rapporti tra genitori e figli sino alla terza età, dal mondo femminile a quello LGBT, dalla criminalità alle forze dell’ordine, dai grandi problemi sociali ai rapporti di coppia, dalla pittura alla musica e, naturalmente, al cinema.
Grazie alla collaborazione con il Liceo Virgilio-Redi e con il Festival Kids, il Lecce Film Fest costruisce, all’interno della sua manifestazione, un percorso dedicato agli studenti e ai più piccoli. Il Festival organizza anche incontri di mattina dal nome “Il cinema in gioco”, un programma di proiezioni e attività laboratoriali per i bambini.
Esplorazioni visive e punti di vista inaspettati popoleranno, invece, la galleria dell’Ex Convento dei Teatini con la mostra fotografica “Lecce non Barocca” di Paola Ianni.

Ecco il programma:

Cinema sperimentale

1. Broken (Olanda 2018, 20’) di Gwendolyn Nieuwenhuize
2. Chernobyl. Territory of silence (Spagna 2018, 6’) di Pedro J. Saavedra
3. Merry-Go-Round (Ucraina/Polonia 2017, 5’) di Ihor Podolcchak
4. Far from home (Turchia 2018, 10’) di Burak Kum
5. For Dies Irae (Usa 2018, 6’) di Michel Woods
6. Robert Capa War Photographer (Turchia 2018, 3’) di Ihsan Ezer
7. Space dream (Portogallo 2018, 3’) di Vasco Cavalheiro
8. The invention of cinematography (Italia 2017, 9’) di Stefano Virgilio Cipressi
9. The man who beat the man (UK 2018, 3’) di Ryan Kruger

Cinema d’Animazione

10. Circuit (Il circuito) (Svizzera 2018, 9’) di Delia Hess
11. Filmesque (Italia 2018, 3’) di Vincenzo De Sio, Walton Zed
12. Kim (Francia 2018, 4’) di Lucas Lermytte, Simon Krieger, Thibaud Colin, Mathilde Dugardin, Simon
Ameye, Antoine Dupriez
13. L’inconveniente di avere il c…. (Italia 2018, 3’) di Astutillo Smeriglia
14. Lemon & Elderflower (UK 2017, 3’) di Ilenia Cotardo
15. Lucifer Sam (Usa 2017, 3’) di Steve Bobinski
16. Overrun (Francia 2017, 8’) di Pierre Ropars, Antonin Derory, Diane Thirault, Matthieu Druaud,
Adrien Zumbihl, Jérémie Cottard
17. Panic Attack! (Attacco di panico!) (Usa 2016, 3’) di Eileen O’Meara
18. Shadow puppet sketch (Italia 2018, 4’) di Cesare Saldicco
19. Teddy Bear (Italia 2017, 2’) di Hermes Mangialardo
20. The N.A.P. (Italia 2017, 8’) di Adolfo Di Molfetta
21. The station (La stazione) (UK 2017, 4’) di Jocelyn Wat

Cinema Salentino

(film realizzati da autori salentini o girati nel Salento)
22. Anche i pesci piangono (Italia 2018, 33’) di Francesco Cabras, Alberto Molinari
23. E#visione (Italia 2017, 5’) di Carlos Solito
24. Edoardo De Candia, il Basquiat italiano (Italia 2018, 16’) di Carlo Infante
25. Fuecu e cirasi (Fuoco e ciliegie) (Italia 2017, 16’) di Romeo Conte
26. La fuitina (Italia 2016, 20’) di Andrea Simonetti
27. Radici (Italia 2018, 2’) di Alberto Benedetto Lutri
28. Sciamu (Andiamo) (Italia 2018, 15’) di Valerio Manisi, Redi Hoxha
29. Tempo d’attesa (Religiosa Mantis) (Italia 2018, 5’) di Doralma Palestra

Cinema Italiano

30. 08 Giugno ‘76 (Italia 2017, 16’) di Gianni Saponara
31. A_Mozzarella_n_i_g_g_a (Italia 2017, 79’) di Demetrio Salvi
32. Cani di razza (Italia 2017, 20’) di Riccardo Antonaroli, Matteo Nicoletta
33. Essere Gigione (Italia 2017, 71’) di Valerio Vestoso
34. Il legionario (Italia 2017, 13’) di Hleb Papou
35. Il regalo di Alice (Italia 2017, 15’) di Gabriele Marino
36. Il tratto (Italia 2017, 15’) di Alessandro Stevanon
37. La gatta mammona (Italia 2017, 15’) di Paolo Cipolletta
38. La lepre (Italia 2018, 15’) di Svetlana Noskova (Lana Vladi)
39. La ricetta (Italia 2018, 37’) di Giordano Acquaviva
40. Le case che eravamo (Italia 2018, 18’) di Arianna Lodeserto
41. Mulini a vento (Italia 2018, 17’) di Simone Spampinato
42. Piccole italiane (Italia 2017, 18’) di Letizia Lamartire
43. Sensazioni d’amore (Italia 2017, 19’) di Adriano Pantaleo
44. Tina Pica (Italia 2018, 46’) di Daniele Ceccarini
45. Un passo avanti (Italia 2018, 13’) di Antonella Barbera, Fabio Leone
46. Waves, l’altro volto della musica italiana (Italia 2018, 53’) di Marco D’Almo, Francesco Ferraris

Cinema dal Mondo

47. A gentle night (Una dolce notte) (Cina 2016, 15’) di Qiu Yang
48. Ajándék (Il dono) (Ungheria 2018, 14’) di Katalin Olàh, Sandor Csukàs
49. Are you volleyball?! (Giochi a pallavolo?) (Iran 2017, 15’) di Mohammad Bakhshi
50. Arthur Rambo (Francia 2018, 18’) di Guillaume Levil
51. Deux étés à Tangier (Due estati a Tangieri) (Francia/Marocco 2018, 16’) di Eva Tapiero
52. El silencio (Il silenzio) (Venezuela 2017, 12’) di Luis Riveros e César Briceño
53. Familienurlaub (Famiglia in vacanza) (Germania 2017, 9’) di Fabian Giessler
54. Junior (Sudafrica 2017, 12’) di Bert Dijkstra
55. Labor (Lavoro) (Usa/Italia 2018, 12’) di Cecilia Albertini
56. Love (Spagna/Sierra Leone 2018, 27’) di Raul de la Fuente
57. Maram (Libano 2017, 6’) di Samer Beyhum
58. Nowhere yet (Da nessuna parte ancora) (UK 2017, 9’) di Gabriel Bagnaschi
59. One fine day (Un bel giorno) (India 2018, 10’) di M.R. Vibin
60. Palabras de Caramelo (Parole di Caramello) (Spagna 2016, 20’) di Juan Antonio Moreno
61. Perfect love (Amore perfetto) (Germania 2017, 29’) di Darius Etemadieh
62. Sunken Plum (Prugna d’acqua dolce) (Cina 2017, 20’) di Xu Xiaoxi, Roberto F. Canuto
63. Te necesito ya (Ho bisogno di te ora) (Messico 2017, 16’) di Cremance
64. Video Check (Iran 2018, 9’) di Mahyar Seyfuury, Masoud Mohammadi
65. Vizor (Visore) (Iran 2018, 2’) di Ali Azizoli, Mohammad Q. Fard

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *