16-1/2004 – codice del desiderio, desiderio del codice

FUORI ORARIO cose (mai) viste


--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

di Ghezzi Di Pace  Fumarola Francia Giorgini Luciani Melani Turigliatto e Bendoni


presenta:

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

Venerdi' 16 gennaio; ore 1.30 – 7.00


MAGNIFICHE OSSESSIONI TV:


le 101 cose televisive del (mezzo) secolo rai


a cura di Francesco Di Pace e Ciro Giorgini


con:

--------------------------------------------------------------------
I NUOVI CORSI ONLINE LIVE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

ORLANDO FURIOSO       


di Luca Ronconi                                   


L'allestimento teatrale/televisivo di Ronconi del celebre poema di Ariosto.


 


 


Sabato 17  gennaio; ore 1.00 – 7.00


codice del desiderio, desiderio del codice


a cura di Roberto Turigliatto


con i film:


TABÙ – GOHATTO                                             primavisione  TV


(Gohatto, Giappone 2000, col., 99')


Regia: Nagisa Oshima; con: Ryuhei Matsuda, Takeshi Kitano, Tananobu Asano


1865. Il novellino Sozaburo entra nell'ordine di samurai dello Shinsegumi. L'efebico ragazzo crea turbamento, e alcuni samurai non esitano a ricorrere alla violenza pur di possederlo. Ma e' Sozaburo, tutt'altro che vittima, a condurre il gioco.


UN CHANT D'AMOUR


(Francia 1950, b/n, 26'04")


Regia: Jean Genet


Unico film realizzato dallo scrittore Jean Genet, che aveva conosciuto personalmente l'esperienza della prigione. Vero e proprio "sogno di prigioniero" ("Passione" onirica di un detenuto innamorato, santo e martire), film inclassificabile malgrado le sue refernze dirette (da "Le sang d'un poete" di Cocteau a "Fireworks" di Kenneth Anger) e divenuto un classico della cultura underground, influenzando tutto il New American Cinema e Glauber Rocha, Derek Jarman e Alberto Grifi. Prodotto da Nico Papatakis, girato in 35 mm. Nel locale della Rose Rouge (all'epoca crocevia di esistenzialisti e artisti) e nel bosco vicino alla proprieta' di Cocteau, con attori non professionisti, tutti amici dello scrittore (tra i quali il suo compagno Java), inizialmente destinato al mercato amatoriale e alle visioni private, il film fu proiettato nel 1954 da Langlois alla Cinémathèque Francaise e infine rilanciato internazionalmente negli anni Sessanta da Mekas e dall'underground newyorchese.


RAN


(Giappone/Francia, 1985, col. 155'51")


Regia: Akira Kurosawa;  con: Tatsuya Nakadai, Akira Terao, Jinpachi Nezu


Il monarca Hidetora Ichimonji spartisce prima del tempo il suo regno tra tre figli, che si combattono l'un l'altro per il potere e che lo scacciano e vilipendono. Infuria la guerra. Vagando per la brughiera in compagnia del fido buffone, diventa pazzo. Il Re Lear di Shakespeare riletto da Kurosawa.


 


 



Domenica 18  gennaio; 1.15 – 5.00


codice del desiderio, desiderio del codice (II)


a cura di Roberto Turigliatto


con i film:


SU SU PER LA SECONDA VOLTA VERGINE                            primavisione  TV


(Yuke Yuke Nidome No Shojo, 1969, b/n e colore, 67', v.or. sott.it.)


Regia; Koji  Wakamatsu;  con: Mimi Kozahura, Michio Akiyama


Sulla terrazza di un palazzo, lontano dal traffico di Tokyo, una sera un ragazzo assiste indifferente allo stupro di una ragazza da parte di una banda di teppisti. La mattina dopo sono rimasti sulla terrazza solo il ragazzo e la ragazza. Lei vorrebbe morire: e' la seconda volta che viene violentata. Chiede al ragazzo di ucciderla, ma questi non sembra nemmeno ascoltare le sue parole. Il ragazzo le canta una canzone: "Su su per la seconda volta vergine…". I due ragazzi cominciano a parlarsi: dei loro genitori, della tristezza di vivere, della voglia di suicidarsi…


EMBRIONE                                                                                    primavisione  TV


(Taji Ga Mitsuryo Suru Toki, 1966, b/n, 72', v.or. sott.it.)


Regia: Koji Wakamatsu;  con: Hatsuo Yamane, Miharu Shima


Una ragazza che lavora nei grandi magazzini viene coinvolta in un rapporto sadico da uno dei dirigenti, un uomo che non riesce ad avere rapporti normali con le donne e a controllare le proprie oscure passioni.  Ma tra la vittima e il carnefice si instaura un gioco,  una complicità, da cui la donna si potrà liberare soltanto nella morte.  "I film di Koji Wakamatsu offrono ai loro spettatori un'esperienza che non ha equivalenti alla luce del sole. E' la voce del desiderio che echeggia nella notte" (Nagisa Oshima)


QUELL'OSCURO OGGETTO DEL DESIDERIO


(Cet obscur objet du désir, Francia 1977, col., 100')


Regia:Luis Buñuel;  con: Fernando Rey, Angela Molina, Carole Bouquet, Julien Bertheau


Mentre un gruppo terrorista compie attentati ovunque, a Parigi un ricco vedovo sulla cinquantina s'innamora perdutamente della diciottenne Conchita (interpretata da Carole Bouquet), che accetta la sua corte senza mai concederglisi.  Molto tempo dopo ritroverà la ragazza a Siviglia, mentre si esibisce in uno spogliarello (questa volta interpretata da Angela Molina). Tratto da "La donna e il burattino", l'ultimo film del grande maestro spagnolo.


 


 


 


 


Lunedì 19 gennaio 2004;  0.55  – 3.00


nero su nero


con:


TWIN PEAKS


(USA 1990-1991)  serie creata e prodotta da David Lynch e Mark Frost


cast:


Kyle MacLachlan ,Michael Ontkean, Mädchen Amick, Dana Ashbrook, Richard Beymer, Lara Flynn Boyle, Sherilyn Fenn, Warren Frost, Peggy Lipton, James Marshall, Everett McGill, Jack Nance,Kimmy Robertson, Ray Wise, Joan Chen, Piper Laurie, Sheryl Lee


EPISODIO N. 14 (Lonely Souls)   diretto da David Lynch
Madeleine si prepara per ritornare a casa. Intenzionati a sfruttare la situazione creatasi con la caduta in coma di Leo, Shelly e Bobby si accorgono di aver fatto male i conti solo quando restano a corto di denaro; in seguito, Bobby ritrova una misteriosa registrazione appartenente a Leo. Audrey affronta Ben sulla questione "One-Eyed Jacks", e in seguito rivela a Cooper tutto ciò che è riuscita a sapere…