2/1/2008 – Dito Montiel: una guida per combattere

Le prime immagini dal set di FightingÈ completo e attualmente in postproduzione Fighting, secondo lungometraggio di Dito Montiel, che in Guida per riconoscere i tuoi santi, prodotto da Sting e Trudie Styler, tratto dal libro omonimo dello stesso Montiel, ha rievocato la sua adolescenza e il suo ritorno dopo la prigione ad Astoria, Queens, periferia di New York. Il film ha vinto numerosi premi nel 2006, tra cui quello per la miglior regia al Sundance e il premio della critica al Festival di Venezia e vedeva nel cast Chazz Palminteri, Dianne West, Shia LaBeouf e Rosario Dawson nei panni dei genitori, di un amico e del primo amore di Dito, interpretato da Robert Downey Jr. Nel film era presente inoltre, nel ruolo del migliore amico di Dito, Antonio (parte che gli ha permesso di vincere il premio come miglior attore al Gijón International Film Festival e ai Gotham Awards), il giovane attore Channing Tatum, che sarà anche il  protagonista di Fighting (nonché di Stop Loss di Kimberly Peirce e di Pinkville, nuovo film di Oliver Stone). Montiel lo dirigerà nel ruolo di Sean Arthur, un giovane con un passato familiare difficile, introdotto nel mondo dei combattimenti illegali di strada (qui un lungo reportage dal set con maggiori dettagli). Nel cast anche Terrence Howard (Iron Man), Brian J. White (In the Name of the King: A Dungeon Siege Tale) e Luis Guzmán (attore portoricano comparso in molte serie tv degli anni ’80 –  'Miami Vice', 'Walker Texas Ranger' – e in numerose pellicole come caratterista – Carlito's Way, Magnolia, Traffic). Il film uscirà per la Rogue Pictures nel 2008. Dito Montiel ha pubblicato nel Marzo 2007 il suo secondo libro: Eddie Krumble Is the Clipper, dal quale vorrebbe trarre ancora un adattamento per il grande schermo: in una recente intervista ha dichiarato che questa volta il set sarà a Los Angeles e non a New York e che racconterà una storia ispirata alla vita di un suo amico, che sbarcava il lunario come “clipper”, applaudendo in due o tre show televisivi al giorno per trentacinque dollari al giorno.