2/4/2004 – Il programma del Detour di aprile

CINECLUB DETOUR


programma di APRILE 2004


 

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

DEREK JARMAN


GIOVEDI' 01


21.00 JUBILEE (GB 1978, 104') Il mago John Dee porta la regina Elisabetta I nell' Inghilterra moderna, un Paese in preda all' anarchia dove un produttore discografico detiene il potere e la malvagia Bod capeggia un gruppuscolo di lesbiche assassine.


22.45 SEBASTIAN (GB 1976, 86') Rilettura in chiave decadente del mito del famoso martire cristiano.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

VENERDI' 02

21.00 WITTENGSTEIN (GB 1993, 73')La vita dissennata e illogica del filosofo austriaco Ludwig Wittgenstein


22.45 THE ANGELIC CONVERSATION (GB 1985, 75', V.O.sott.li ita.) Jarman torna di nuovo ad ispirarsi alle opere di William Shakespeare, questa volta dedicandosi ai sonetti. La voce di una donna recita i 14 componimenti, è l'espressione del cuore di un uomo che cerca nel silenzio il suo amore, in un viaggio che è prima di tutto la scoperta della propria coscienza..


SABATO 03


21.00 CARAVAGGIO (GB 1986, 90') Jarman proviene dalla pittura e nel rappresentare la vita del Caravaggio utilizza continui riferimenti pittorici. Psicologico e con molte fantasie storiche, si tratta di un film provocatorio nello stile del regista di Sebastian. Non per tutti i palati, ma molto suggestivo. C'è anche qualche riferimento al cinema del maestro Ken Russell, per il quale Jarman studiava le scenografie.


22.45 BLUE ( GB 1993, 78') Il regista inglese Derek Jarman, ammalato di Aids, racconta il proprio dramma. Mentre parla, lo schermo resta costantemente virato in blu, di un particolare tipo di blu come quello utilizzato dal pittore Yves Klein, amico del regista, perché, come disse Jarman, "Il virus è invisibile, solo i suoi effetti sono visibili".


 



4 DOMENICA


CINECLUB DETOUR – RUETO – FICC Centro Regionale Lazio-Campania in collaborazione con il FESTIVAL DEI POPOLI di Firenze presentano: D.N.A. – DOCUMENTI NON ARCHIVIATI


20.45 THE PIXIES – GOUGE (UK 2001, 50', v.o.) di Matt Quinn I Pixies sono stati una delle realtà più illuminanti della musica rock americana. Un mix di musica surf, punk-rock e rock'n'roll anni cinquanta, oltre ad un originale rapporto tra scandite linee di basso e frammenti di chitarre rumorose. In soli cinque anni di attività e con cinque album prodotti, sono riusciti ad influenzare le nuove generazioni di musicisti.  


21.35           BECK. PERMANENT MUTATIONS (Germania, 2001, 56', v.o.) di Christoph Dreher Beck è un artista che combina tutti gli stili della musica pop. Il suo universo musicale è un mix di elementi provenienti dal folk, dal blues, hillibilly, post-punk, noise, hip-hop e dal funk. Il film ripercorre la sua carriera artistica, sin dalla nascita della sua hit più nota: Loser del 1994. Un ritratto completo che riflette la creatività di quest'artista californiano costantemente in movimento.


22.50            SILVER ROCKETS / KOOL THINGS – 20 YEARS OF SONIC YOUTH (Germania 2000, 60', v.o.) di Christoph Dreher Silver Rockets é il ritratto della band newyorkese Sonic Youth al suo ventesimo anniversario. Il film documenta lo sviluppo musicale di una delle formazioni più innovative e influenti delle ultime due decadi. Aldilà delle differenti esperienze di ognuno, i Sonic Youth rimangono ancora insieme come gruppo. Christoph Dreher li mostra mentre registrano nel loro studio e durante un concerto a Chicago.


23.55 HEY IS DEE DEE HOME (USA-Francia 2003, 63', v.o.) di Lech Kowalski Quando nel 2002 morì Dee Dee Ramone, Lech Kowalski decise di realizzare Hey Is Dee Dee Home. Un documentario che riunisce interviste originali, girate nel 1992, e rivela le combattute vicende del rock'n'roll attraverso le memorie di quest'ordinario e straordinario artista del Queens, le cui canzoni distillano frustrazioni, ironia e piaceri confluiti nelle energetiche melodie dei Ramones.     


 



5 LUNEDI' PANAFRICANA


20.30 Omaggio al Sudafrica


BLACK SUSHI, Dean Blumberg, Sudafrica, 25'


IBALI, Harold Holscher, Sudafrica, 13'


WHEN THE WAR IS OVER, Francois Verster, Sudafrica, 52'


22.30 L'immagine-movimento


TRAIN TO NOUBA, Attiyat Al Abnoudi, Egitto, 34'


KUXA KANEMA – O NASCIMENTO DO CINEMA, Margarida Cardoso, Mozambico, 60'


6 MARTEDI' PANAFRICANA


20.30 Storie di statue e di bambole


LE VOYAGE D'UNE REINE EGYPTIENNE, Viola Shafik, Egitto, 51'


LES POUPEES DE SUCRE DE NABEUL, Anis Lassoued, Tunisia, 32' (alla presenza del regista)


22.30 Storie di donne


NOUS SOMMES NOMBREUSES, Moussa Touré, Senegal, 59'


TRACES di Katy Lena N'Diaye, Burkina Faso/Belgio, 52'


 


 



7 MERCOLEDI' PANAFRICANA


20.30 "Sguardi altrove"


LEBESS, Hedy Krissane, Italia, 15'


TANGER, LE REVE DES BRULEURS, Leila Kilani, Francia, 53'


LO SGUARDO ALTROVE, Mohamed Zineddaine, Marocco/Italia, 13' (alla presenza del regista)


22.30 "Alla ricerca di luoghi perduti"


DEUXIEME CLASSE, Gérard Désiré Nguele, Camerun, 27'


DIEGO L'INTERDITE, David Constantin, Isole Mauritius, 52'


 



8 GIOVEDI' VERSORIENTE presenta: Tsai Ming-Liang e Taiwan:la Cina descritta attraverso il cinema


21.00 IL BUCO DI (Taiwan/Fr 1997, 98')di Tsai Ming-liang Taiwan, sette giorni al 2000. La pioggia cade incessante. Una malattia misteriosa prende le proporzioni di un'epidemia. Il governo ordina un massiccio trasferimento fuori della zona di quarantena. Una sorprendente storia d'amore di fine millennio.


 



9 VENERDI' – SONAR presenta LAVORI IN CORTO: DALLE 21.00 in poi
– SANTRE (trailer) 1'60"


MUMMIE (Gabriele Albanesi) 7' 30''


– Videoclip: Kardia "NERO" (Riccardo Ponis e Francesco Giannetti) 4' 56''
CLICK (Andrea Traina) 3'
NAZCA (Vincenzo Fattorusso) 15'
IL FILM DEL BIBBITARO (Niccolò Palomba)
IN TABERNA SUMUS (Niccolò Palomba) 5'
SOLO (Ivan Silvetrini) 15'
DREAM N° 3 (Pier Paolo Verga) 4'10''
BORN TO KILL (Alessandro Giordani) 1'44''
LO SA ANTHONY (Lo sa Anthony) 15'
LO SPECCHIO DI ALICE (Alessandro Palmeri) 12'
LA SOLUZIONE (Luca Angeletti) 13'
SIGNORE E SIGNORI (Francesco Azzini) 4' 50''


SANTRE (G.Favilla, A.Izzo) 16'


 



10 SABATO – DENYS ARCAND


21.00 STARDOM (Fr/Can 2000, 100', v.o. sott.ita.) Seguendo le vicende di una top model, attraverso gli occhi di un'orda di telecamere televisive che seguono ogni passo, Stardom fornisce uno sguardo divertente e una riflessione provocatoria sul mondo, non proprio affascinante, della super bellezza e della superficialità. Diretta da Denys Arcand, che ha co-sceneggiato il film, questa commedia esamina minuziosamente il ruolo della televisione nel crescere, sfruttare, idolatrare e infine abbandonare le star che ha creato. 


22.45 IL DECLINO DELL'IMPERO AMERICANO (Canada 1987, 98', v.o.sott.ita.)  Nel Québec, in un bel pomeriggio d'autunno, un gruppo di intellettuali e professionisti preparano la cena in una casa di campagna, mentre le loro donne fanno body building in una palestra vicina. Ottimo esempio di cinema di conversazione con la cinepresa al servizio degli attori (bravissimi) e dei dialoghi brillanti. Divertente con un retrogusto di amarezza.


 



11 DOMENICA D.N.A. – Festival dei Popoli


21.00 DESCENT INTO BALDNESS (DISCESA NELLA CALVIZIE) (USA 1995, 32', v.o.)di Birgit 'Cassis' Staudt, Jörg Söchting Marc Ribot, con ogni probabilità, è uno dei chitarristi più innovativi in circolazione negli ultimi dieci anni. I suoi album solisti, dedicati alla sperimentazione più intransigente, così come alla riscoperta della musica cubana, hanno incontrato un immediato successo. Birgit Staudt, anche lei affermata musicista, ha cercato di documentare, con sobrietà e curiosità, il processo creativo di questo artista.


21.45 A BOOKSHELF ON TOP OF THE SKY (Una libreria sul tetto del cielo) (Germania 2002, 82', v.o.) di Claudia Heuermann  Dodici diversi episodi, che documentano altrettante tappe della carriera del sassofononista JohnZorn, compongono questo filmato, che diventa anche una testimonianza della crescita artistica della regista stessa.Un work in progress iniziato oltre dieci anni prima, che documenta in tempo reale i vari mutamenti di Zorn, dai Naked City fino al quartetto Masada.


 



12 LUNEDI' – Prima Assoluta: i VIDEO di VINCENZO CECCATO (ingresso libero)


21.00 IL GIARDINO DEI VELENI (60')Il video è strutturato secondo un percorso simbolico in chiave alchemica, immerso in un clima vagamente fantascientifico. E' tratto dalla performance omonima presentata al Teatro Sala Uno nel dicembre 2002.


22.00 BEYOND THE LIMITS (9') Il video esplora il territorio spazio-tempo. Allude ad una serie di passaggi attraverso cui individuare ulteriori aperture di senso che, nella dimensione terrestre, quotidianaconducano ad una concezione altra, universale del reale.


 


 


 



13 MARTEDI'    VIDEOBUCO: "Luci e ombre dell'evoluzione in Occidente"


21.00 LA CONFESSIONE (1970 – 138')di Costa-Gravas Accurata ricostruzione storica dei processi stalinisti nei paesi del blocco sovietico negli anni 50. E il socialismo dal volto umano?  La speranza muore a Praga nel 68.


 



15 GIOVEDI'/ 16 VENERDI' / 17 SABATO: "AMERICA OGGI"

21.00 STORYTELLING di Todd Solondz ( USA 2001, 90' , V.O. ) Due storie sulla labile linea di confine tra FICTION e NON-FICTION racchiuse in un unico film. Pedofilia e malattie varie nell'ultimo film di Todd Solondz ( Happines, Ghost World ).Inedito in Italia.


22.45 CAPTURING THE FRIEDMANS  di Andrew Jarecki ( USA 2003 , 107', V.O sott. Inglese) Documentario sui Friedmans, la tipica famiglia medio borghese americana accusata di orribili crimini. Vincitore al Sundance 2003.


 



18 DOMENICA D.N.A. – ANTONELLO BRANCA: Beat the City


21.00 Aria di Londra: Nella metropolitana – Notturno (Ita 1962, 30' e 30'). Momenti di vita londinese con istanti di puro free jazz visuale, in uno splendido b/n, prima seguendo una ragazza in metropolitana, poi nei locali e per le strade illuminate da insegne al neon della London by night.


22.30 What's Happening? (Ita 1967, 44') New York, nella sua esplosione pop e beat degli anni '60, nelle immagini stilisticamente sperimentali di Branca e nelle voci dei protagonisti: A.Ginsberg, G.Corso, A.Wharol, R.Lichtenstein, R.Rauschenberg. Premio Agis al Festival dei Popoli 1967.


 


19 LUNEDI' – SENTIERI SELVAGGI PRESENTA


IL MELODRAMMA TAGLIENTE: Kim Ki-Duk


 


21.00    L'isola (The Isle)             2000     durata  86'


22.45    Bad Guy                         2001     durata  100'


 



20 MARTEDI'    VIDEOBUCO: "Luci e ombre dell'evoluzione in Occidente"


21.00 KUNDUN (1997-133') di M. Scorsese Magistrale affresco della società più spirituale e filosofica del pianeta attraverso la vita del XIV° Dalai Lama. Un popolo inerme e non violento invaso dalla Cina da oltre mezzo secolo con buona pace dell'Occidente e dell'ONU. Magnifica colonna sonora di Philipp Glass.


 



FICC/Cineclub Detour/Teatro Ateo e Rueto PRESENTANO


 


prologue: EXXXIMENT  00 – Ex(per)iment nasce ora ed è uno spazio visivo in cui l'immagine non è più narrazione ma pura ricerca. "Prologue" è un numero Zero.


 


22 GIOVEDI' – prologue 1 – DEREK JARMAN


21.00 DEREK JARMAN FILM DIARY (durata complessiva: 175')


 


23 VENERDI' – prologue 2: EX-X-XIMENT  00


Dalle Ore 21.00 in poi:


– LISA D'AGOSTO di Daniel Isabella,2002-2003, 18'30" Il viaggio di un'auto per le strade di collina. Un uomo racconta il proprio incontro con una ragazza.


– DISTRUZIONE DI UNA VIDEO CAMERA di FS(flavio sciole')2004, 29'30" La distruzione di una video camera in un progetto distruttivo codificato FS. Montato in macchina.


– INVITATION TO THE GATEWAY di Guido Magnani(alias Guido Cionini), 2002, 5'55" Uomo postmoderno in tensione con un mondo sempre difficile da abitare. la sensazione di trovarsi in una condizione di fuga perpetua. uomo in fuga dal mondo dunque, & anche da se stesso.


– LUNARIA di Guido Cionini e Francesco Camerini, 2004, 3'11" Un clip sul tempo. Doppio quadro, duplice punto di vista: una finestra con vedute naturalistiche (con inserti grafici dell'artista RAFFAEL BENAZZI) e un piano sequenza che ritrae il movimento di una luna rossa ripresa al naturale.


– NOCTURNE di Mauro John Capace (Evoque Officina D'arte), 2002, 8'20" Un omaggio a J.Kerouac.


– HOME di Michela Pozzi,2002,3'50" Il legame con l'ambiente si costituisce attraverso l'esperienza ripetuta.


– TRASCORRENDO di Michela Pozzi, 2003, 3'09"


– IL CUORE DELLE COSE di Cristiano Marcelli, 2003, 26' Camminare lungo il bordo del vortice per evitare di dover correre.


– I LOVE TO SEE CORPICRUDI di  CorpiCrudi, 2003,1'30"


– POP di CorpiCrudi, 2003, 1'30"


– REBIRTHING di CorpiCrudi,2003, 2'20" Corpi crudi in esposizione


– ETROM di Gianni Tarli,2003,1'12" No alla guerra in un agire pittorico.


 


24 SABATO prologue3 – livexperiment –


21.30 LE TECHNOSTORIE testi Massimiliano Chiamenti, suoni Ale-rt, immagini Virgilio Villoresi


Droga, sesso gay, amore, morte, hiv, amicizia, musica, natura, sogni, infanzia, scuola, cultura italiana. Musica techno, sperimentazione visiva, parole. Technostorie è un progetto di arte contemporanea che racconta vita vissuta. Anteprima romana di una performance unica e imperdibile.


Segue:


I + R = T – video 1992-1995 (Australia 1995, 68') Opera video sperimentale di artisti come Shinjuku Filth, Snog, Ryoji Ikeda, Tch e altri. Avanguardia elettronica alla ricerca di nuovi percorsi video-espressivi. Inedito in Italia!


 



25 DOMENICA D.N.A. – I Wanna be punk


20.30 PUNK IN LONDON di Wolfgang Buld (Germ. 1977, 111') Girato tra l'estate e l'autunno del '77 da una troupe televisiva tedesca, raccoglie rari filmati di concerti e interviste a gruppi, in uno scenario di decadenza metropolitana. Featuring: The Clash, The Adverts, Subway Sect, X Ray Spex, The Jam, The Lurkers.


22.45 BLANK GENERATION di Amos Poe (Usa 1976, 55'). Documentario grezzo in super8 sulla scena del CBGB's tra il '75 e il '76. Principale documento di quel periodo, appena alterato dal suono fuori sincrono: il nervoso bianco e nero cattura l'estetica monocroma del punk newyorkese nel momento in cui viene al mondo dalla Bowery. Con Patti Smith, Blondie, The Ramones, Talking Heads, The Heartbreakers.


 


 


26 LUNEDI' – SENTIERI SELVAGGI PRESENTA 


LA CARNE E IL DESIDERIO: Shinya Tsukamoto


 


21.00    A Snake of June            2002    durata  77'


22.30    Tetsuo II: Body Hammer 1992   durata  83'


 


 



27 MARTEDI'    VIDEOBUCO: "Luci e ombre dell'evoluzione in Occidente"


21.00 IL CASO MATTEI  (118'-1972) di F. Rosi Può un paese come l'Italia intrattenere rapporti corretti di collaborazione economica nel settore energetico  con i popoli arabi al di fuori del monopolio delle compagnie petrolifere americane?  Negli anni sessanta  E. Mattei perse con la vita , anche la scommessa. Grande cronaca giornalistica di Rosi per un Gian Maria Volontè al meglio delle sua capacità interpretativa.  


 



28 MERCOLEDI' / 29 GIOVEDI' / 30 VENERDI' APRILE e SABATO 01 MAGGIO EstremOriente: 


21.00 HAPPINESS OF KATAKURIS (Japan 2001, 113' – v.o.sott.inglese) di Takashi Miike La famiglia Katakuri ha appena aperto una graziosa pensione tra le montagne. Sfortunatamente il loro primo ospite si suicida e per evitare problemi decidono di seppellire il cadavere. Ma le cose si complicano, in un crescendo grottesco ed esilarante.


Una meravigliosa bizzarra commedia musicale "nera" con tanto di coreografie e splendide canzoni ispirate alla pop band, anni 80, dei Kome Kome Club. Un capolavoro "solare" del genio giapponese Miike.


22.30 VISITOR Q (Japan 2001, 84', v.o.sott.inglesi) di Takashi Miike Ennesimo capolavoro  di uno dei più geniali e creativi registi giapponesi. Il film racconta una deviata vicenda familiare. Prostituzione, droga, stupro, incesto, asfissia, defecazione, omicidio, necrofilia, sono solo alcuni degli elementi presenti in questo sconcertante e incredibile lavoro. Devastante e malato ma comunque… assoluto!