24 FCAAAL: tutti i premi

Si è conclusa il 12 maggio la 24esima edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina. Ad aggiudicarsi il Premio Comune di Milano – Miglior Lungometraggio Finestre sul mondo (10.000 Euro) e il Premio Gruppo Bancario Credito Valtellinese – Miglior Lungometraggio Africano (4000 Euro) è Bastardo di Nejib Belkhadhi (Tunisia/Francia/Qatar, 2013, 106).

 

 Tutti i premi:

– Premio Comune di Milano – Miglior Lungometraggio Finestre sul mondo: Bastardo di Nejib Belkadhi (Tunisia/Francia/Qatar, 2013, 106’)

– Premio Gruppo Bancario Credito Valtellinese – Miglior Lungometraggio Africano: Bastardo di Nejib Belkadhi (Tunisia/Francia/Qatar, 2013, 106’)

– Premio Vodafone al Miglior Cortometraggio Africano: Afronauts di Frances Bodomo (Ghana/USA, 2014, 13’)

 – Premio Fondazione ACRA-CCS: Va’ Pensiero di Dagmawi Yimer, Italia, 2013, 56’

 – Menzioni speciali a: Il futuro è troppo grande di Giusy Buccheri (Italia, 2014, 75’) e Striplife  – Gaza in a Day di Nicola Grignani, Alberto Mussolini, Luca Scaffidi e Valeria Testagrossa (Italia/Palestina, 2013, 65’)

– Premio Arnone – Bellavite Pellegrini Foundation: The Rice Bomber di Cho Li (Taiwan, 2013, 118’ )

 – Premio CEM – Mondialità: Twaaga di Cédric Ido (Burkina Faso/Francia, 2013, 30’)

 – Premio CINIT: Les souliers de l’Aïd di Anis Lassoued (Tunisia, 2013, 32’ )

 – Premio CUMSE: Zakaria di Leyla Bouzid (Francia/ Tunisia, 2013, 27’)

 – Premio ISMU: Margelle di Omar Mouldouira (Marocco/Francia, 2013, 29’)

 – Premio Razzismo Brutta Storia: Zakaria di Leyla Bouzid (Francia/ Tunisia, 2013, 27’)

 – Premio SIGNIS (OCIC e UNDA): Des étoiles di Diane Gaye (Senegal/Belgio/Francia, 2013, 88’)

 

(e.c.)