28/2/2003 – Disfare l'amore (nel cinema francese anni'90)

FUORI ORARIO cose (mai) viste
di Ghezzi Di Pace Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto e Bendoni
presenta:

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Venerdi 28  febbraio   2003   ore 0.50  – 7.00
Disfare l'amore  (nel cinema francese anni'90)
a cura di Francesco Di Pace

 

con i film:
L'AMOUREUSE        prima visione TV
(id. Francia 1992, col. 98'43" v.o.sott.it.)
Regia: Jacques Doillon;  con Charlotte Gainsburg, Yvan Attal, Thomas Langmann
Marie e Antoine vivono insieme, sono innamorati, ma lei vuole avere un bambino, lui no. Marie incontra Paul e dopo una prima resistenza se ne innamora. Resta incinta, ma non sa chi e' il padre…
LA VITA SOGNATA DEGLI ANGELI                                          
(La vie revee des anges, Francia 1998, col.109')
Regia: Erick Zonca;  con Elodie Bouchez, Natasha Regniert, Gregoire Colin
A Lille si incontrano casualmente Isa e Marie, due giovani ragazze con poche idee sul futuro. Isa cerca lavoretti che la aiutino a sbarcare il lunario, Marie lavora in una fabbrica ma è insoddisfatta. Hanno caratteri diversi ma decidono di unire le loro solitudini…
MARIE DELLA BAIA DEGLI ANGELI                                    
(Marie, Baie des Anges, Francia 1997, col.90')
Regia: Manuel Pradal;  con Vahina Bronchain, Frederic Malgras, Nicolas Welbers
Nella baia degli Angeli, un luogo imprecisato e fantasioso sulla riviera mediterranea tra Francia e Italia, Orso, diciassette anni, consegna a Goran, suo compagno di scorrerie e come lui piccolo teppista, i soldi per acquistare una pistola 326 Magnum. Ma, durante una festa notturna, Goran spende tutti i soldi, prende tempo con mille scuse e infine sparisce. Orso allora sfoga la propria rabbia con furti e violenze, per poi rifugiarsi nella vegetazione delle cale. In una di queste occasioni incontra Marie, quindici anni, che sogna di passare il tempo tra le mure bianche e i pini della base americana che domina la baia…

--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!

-----------------------------------------------------

Sabato 1 marzo   2003  ore 0.50  – 7.00
Disfare l'amore  (nel cinema francese anni'90)
a cura di Francesco Di Pace
con i film:
J'ENTENDS PLUS LA GUITARE
(id. Francia 1991, col.102'30",  v.o.sott.it.)
Regia: Philippe Garrel;  con Joahnna Ter Steege, Benoit Regent, Yann Colette
Gerard è molto innamorato di Marianne. I due, insieme ad un'altra coppia si recano per qualche giorno in Italia. Ritornati a Parigi, Marianne lascia Gerard per un altro. L'uomo cerca in tutti i modi di dimenticarla con l'aiuto di altre donne, ma il pensiero di lei è sempre presente.
PARFAIT AMOUR !
(Parfait amour!, Francia 1996, col.108'53" v.o. sott.it.)
Regia: Catherine Breillat;  con Isabelle Renauld, Francis Renauld, Laura Saglio, Alain Soral
Storia di amore e morte fra Christophe, ventottenne inquieto e Frederique, trentasettenne donna borghese. Da un fatto di cronaca accaduto a Dunquerque: l'inizio di una passione che si trasforma in sottomissione e sacrificio, fino alle estreme conseguenze di un omicidio piu' volte vissuto.

ALICE ET MARTIN                                                
(Alice et Martin, Francia 1998, col. 119')
Regia: Andre' Techine';  con Juliette Binoche, Alexis Loret, Mathieu Amalric
Dopo aver vagabondato per settimane in seguito alla morte del padre, il giovane Martin va a Parigi, diventa fotomodello e si innamora della piu' matura violinista Alice, che convive col suo fratellastro, l'omosessuale Benjamin. Ma nel passato di Martin c'è un tormento che lo porta sull'orlo della pazzia, e che costringe Alice a farsi detective.

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

Domenica 2 marzo   2003   ore 1.05  – 6.00
Disfare l'amore (nel cinema francese anni'90)
a cura di Francesco Di Pace
con i film:
IL PICCOLO LADRO                    prima visione TV                             
(Le petit voleur, Francia 1999, col.63')
Regia: Erick Zonca; con Nicolas Duvauchelle, Yann Tregouet, Jean-Jerome Esposito
Esse ha 18 anni e lavora ad Orléans come aiuto-fornaio. Dopo una violenta lite col titolare lascia il lavoro. La sera stessa incontra Laura, una giovane cameriera, commette il suo primo furto e parte per Marsiglia dove entra in una banda di piccoli malviventi. Per Esse comincia la scalata all'organizzazione. Uno dei sei lavori commissionati da La Sept Arte per la serie "Gauche/Droite"
L'ETA' INQUIETA                                                                            
(La vie de Jesus, Francia 1997, col. 192'31")
Regia: Bruno Dumont; con David Douche, Marjorie Cottreel, Geneviè  Cottreel
Sacrificio e redenzione nel piu' radicale dei film d'esordio degli ultimi anni. Il giovane disoccupato epilettico Freddy passa le giornate tra le corse in moto, le visite a un amico malato e gli incontri con la fidanzata. Quando un immigrato marocchino comincia a interessarsi della ragazza lui e i suoi amici lo uccidono.
LE TERRE FREDDE                                  prima visione TV                             
(Les Terres Froides, Francia 1999, col. 63)
Regia: Sebastien Lifshitz; con Yasmine Belmadi, Bernard Verley, Valerie Donzelli, Sebastien Charles
Tornato a casa dopo essere stato licenziato, Djamel, poco più che ventenne, litiga violentemente con la nonna. Decide di lasciare Parigi e di fare rotta su Grenoble, dove trova lavoro come magazziniere. Per il padrone della ditta in cui lavora Djamel sente una strana attrazione, che lo induce persino a spiare l'uomo tra le mura di casa. Un altro dei lavori commissionati da La Sept Arte per la serie " Gauche/Droite"

 

Lunedì 3 marzo 2003  ore 0.45 – 3.00
LAVAGNE        prima visione TV
(Takhti Siah, Iran, 2000, col., 81'54")
Regia: Samira Makhmalbaf;  con Bahman Gomadi, Behnaz Jafari, Said Mohamadi
Un gruppo di maestri, tutti uomini, si incammina per i sentieri della regione montuosa tra Iran e Kurdistan trasportando sulle loro spalle grandi lavagne e ricercando potenziali scolari. Uno di loro, Reeboir, s'imbatte in alcuni adolescenti che trasportano merce di contrabbando e tenta, senza successo, di distoglierli dalla loro attività. Anche Said, un altro maestro, viaggia da solo e ben presto arriva in un villaggio in apparenza deserto. Scacciato da tutti, su una strada incontra un gruppo di profughi anch'essi disinteressati al suo lavoro. Tutti tranne uno, che sente di non poter morire prima di aver visto sposata sua figlia. Said ha soltanto la sua lavagna da offrire in cambio della sua mano.