3 Generations – Una famiglia quasi perfetta, di Gaby Dellal

Per inseguire il suo sogno di diventare, finalmente Ray, l’adolescente è supportata, in modo maldestro ma passionale da una mamma single e una nonna lesbica, esempi viventi dell’America alternativa e radicale, confuse da questa scelta. 3 Generations, al di là, dal tentativo sbiadito di raccontare tre generazioni di una famiglia di donne pronte sempre a fare la scelta meno scontata e più decisa, spesso contro il contesto che le circonda, è un piccolo film che racconta la ricerca di Ramona/Ray. La protagonista, interpretata da un Elle Fanning, sempre più lanciata in una carriera stracolma di ruoli forti, più che una dimensione sessuale, intraprende questo percorso agognando finalmente l’obiettivo di un’identità. E’ cosi che il cambio di sesso, con le sue conseguenze fisiche, si intreccia al desiderio della protagonista di confrontarsi con il suo vero padre (l’uomo che gli ha “concesso” mal volentieri il cognome o suo fratello, tenuto in disparte e all’oscuro di tutto?). Solo attraverso la nascita di un rapporto con la figura paterna, Ramona diventerà Ray,  potendo davvero compiere il passo decisivo per appropriarsi di se stesso.

Gaby Dellal, pur sfruttando la bravura della Fanning, pronta a urlare tutto il suo dolore confuso, tutta la sofferenza dell’incomprensione, inserisce questa edificante favola transgender in un contesto artificiale che trasforma i buoni propositi in meccanismi “politically correct, costruiti a tavolino. Le figure della mamma e della nonna (Naomi Watts e Susan Sarandon) sono personaggi che sembrano più utili a sottolineare l’appartenenza geografica e politica della storia (quell’America dall’ostentata confezione ultra-progressista, quella che ha votato la verde Jill Stein piuttosto che la Clinton) che ha arricchire narrativamente la vicenda di Ray. New York diventa cosi la gabbia ideologica di un perbenismo di sinistra,  allo stesso modo miope in una visione politica/cinematografica che cerca il rassicurante e inoffensivo armistizio del lieto fine, dimenticando la disperazione della Realtà.

 

Titolo originale: About Ray

Regia: Gaby Dellal

Interpeti: Elle Fanning, Naomi Watts, Susan Sarandon, Tate Donovan, Maria Dizzia, Sam Trammell, Linda Emond

Distribuzione: Videa

Durata: 87′

Origine: USA 2016