39°BFM – Mia Hansen Love protagonista di Europe, Now!

Mia Hansen-Løve e João Nicolau sono i protagonisti di Europe, Now! Sezione di Bergamo Film Meeting (24 aprile – 2 maggio) dedicata al cinema europeo contemporaneo

Quest’anno al Bergamo Film Meeting (24 aprile – 2 maggio), i protagonisti della sezione Europe, Now! sono Mia Hansen-Løve e João Nicolau.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

La sezione Europe, Now! è da sempre attenta al cinema europeo contemporaneo e affianca la sezione principale con approfondimenti e masterclass. Arricchita quest’anno da una selezione dei film di diploma delle scuole di cinema europee che aderiscono al CILECT.

Mia Hansen-Løve esordisce come attrice nelle pellicole dell’ex-compagno, Olivier Assayas. Inizia a scrivere per i Cahiers du Cinéma e passa dietro la macchina da presa pochissimi anni dopo, nel 2004, sperimentando con brevissimi corti. Nel 2007 vince il premio Delluc per il suo primo lungo, Tout est pardonné (2007), una storia di legami e abbandoni familiari. Seguono una serie di successi nei vari festival internazionali tra Cannes e Locarno, dove vince il Premio della regia per Un amour de jeunesse (2011), e l’Orso d’argento a Berlino per L’avenir (2016) dove dirige Isabelle Huppert. Ricordiamo inoltre il non-biopic sui Daft Punk Eden (2015), presentato al Toronto International Film Festival e alla Festa del Cinema di Roma.

Regista e sceneggiatrice di tutti i suoi lavori, Mia Hansen-Løve ha collezionato attraverso i suoi film una serie di ritratti, che, come lei stessa ha dichiarato, si ispirano alle persone che ha conosciuto o amato. Racconti di amore, abbandono, crescita e rinascita che l’hanno resa uno dei punti fermi del cinema francese contemporaneo.
Il suo ultimo film, Bergman Island, sarà presentato al prossimo Festival di Cannes. Girato in lingua inglese e interpretato da Tim Roth, narra la relazione di una coppia di registi americani ritiratisi sull’isola di Fårö, dove viveva Bergman, per scrivere un film.

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------


João Nicolau invece muove i primi passi come collaboratore di Monteiro, Gil, Comodin e Gomes. Inizia la sua carriera col documentario Calado não dá (1999), ambientato nell’isola di Santiago a Capo Verde; e passa al cinema di finzione con Rapace (2006), suo primo cortometraggio, presentato al Festival di Cannes. Nel 2010 termina il primo lungometraggio, A espada e a rosa (2010), proiettato a Venezia nella sezione Orizzonti, dove il suo protagonista decide di imbarcarsi su una caravella e vivere secondo i codici della pirateria. Il suo ultimo lavoro, Technoboss (2019), è stato presentato in anteprima al festival di Locarno.

I due saranno ospiti della 39ª edizione.

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8


Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *