5/2/2003 – Attrici contestano il primo ministro australiano

“Segue ciecamente Bush, come una pecora”

Le attrici Toni Collette (Il sesto senso, About a boy) e Judy Davis (Harry a pezzi, Celebrity) erano tra gli attivisti pacifisti che pochi giorni fa hanno tentato di consegnare nelle mani del primo ministro australiano John Howard un'ironica richiesta di cittadinanza statunitense a lui intestata. "Sta seguendo ciecamente Bush, come una pecora, dentro la fossa; e chi può sapere quali saranno le conseguenze", ha dichiarato la Collette. Il gruppo di noti attori, medici, avvocati e attivisti dei diritti umani si è radunato in una seduta di protesta di fronte alla residenza del primo ministro, a Sydney, e si è presentato alle guardie di sicurezza con un documento in quattro punti, in cui si richiedeva per Howard la cittadinanza onoraria degli USA. Howard è uno dei più fedeli alleati di Bush, ed ha già inviato truppe australiane nel Golfo in preparazione della (possibile) guerra. La Davis ha dichiarato che il processo democratico in Australia e nel resto del mondo è stato minato alle fondamenta: "Stiamo assistendo allo smantellamento della democrazia e allo smantellamento delle Nazioni Unite".

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8