9/1/2007 – Gennaio 2007, il programma del Detour di Roma

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

----------------------------------------------------------------

Offcinema detour: ecco il programma di gennaio 2007:


 


---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------

MARTEDI' 9 GENNAIO


vite ai bordi


---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------

21.00 LA NOTTE BRAVA (It.1959 91') di Mauro Bolognini, tratto da "Ragazzi di vita" di Pier Paolo Pasolini. 


Scintillone e Ruggeretto, ragazzi di vita, passano, insieme con l'amico Bella Bella, una notte 


movimentata e violenta. Alla fine rimangono solo il vuoto e la tristezza. 


 


MERCOLEDI' 10 GENNAIO


"Visioni" Presenta


20.45 Una Pura Formalità (Italia 1994, 110')di Giuseppe Tornatore. Con Sergio Rubini, Gérard Depardieu, Roman Polanski. un uomo, durante un tremendo temporale, viene condotto davanti a un commissario. È sospettato di omicidio e, nonostante neghi tutto, esistono molti indizi su di lui. Eccellente la recitazione di Polanski, misurato e pieno di sfumature. Bravo Depardieu, che riesce ad adattarsi a qualsiasi ruolo. Rubini ricorda molto il personaggio del suo primo film come regista, La stazione


GIOVEDI' 11 GENNAIO


Fredde Passioni: Aki Kaurismaki


20.45 Ho Affittato Un Killer ' (Finlandia/Svezia 1990,85') di Aki Kaurismaki. Henry Boulanger è un impiegato francese che vive a Londra. Dopo trent'anni di lavoro nella stessa ditta, viene licenziato. Solo e senza lavoro, dopo aver tentato il suicidio senza esserci riuscito, ingaggia un killer perché finisca l'opera. Riacquista la voglia di vivere, ma ormai è troppo tardi per disdire il contratto con il sicario che ormai è sulle sue tracce…


22.30 Nuvole In Viaggio (Finlandia/Francia/Germania1996, 96') di Aki Kaurismaki. Una capo cameriera di un piccolo albergo viene licenziata, anche il marito viene licenziato dall'azienda di tram della città perché alcune linee non rendono più. I due vagano in cerca di lavoro da un posto all'altro, attraversando varie vicissitudini, fino quando alla padrona dell'ex ristorante viene l'idea di rimettersi in affari e aprire un ristorante di lusso che attira clienti.


VENERDI' 12 GENNAIO


Tattoo'nite By Welt & Tattooing Demon


Film, Tatto Exhibition by Walt and Tattooing Demon, photos gallery by Michele Caruso, Performance, Dj set by Mr. Rovat


 


20.45 Blue Skin (Flammend' Herz, Germania/Svizzera 2004, 90')  di Andrea Schuler e Oliver Ruts. Tre amici di sempre cjhe hanno consacrato la propria vita alla passione comuneper il tatuaggio in un tempo in cui era ancora una sorta di tabù. Danno l'impressione di essere tre educati gentlemen ma quando si sfilano le magliette la loro pelle tatuata racconta altre più drammatiche storie di vite non convenzionali. Storie di amore perduto, di amicizia e di tradimento, di lottare in ciò in cui credi contro qualunque ostacolo. 


22.15 Performance & Dj Set


23.00 Vanishing Tattoo – Borneo Documentary (Canada 2004) di Thomas Lockhart e Vince Hemingson. Due artisti canadesi del tatuaggio alla ricerca delle origini del Tattoo. Inedito documento che esplora la storia e le pratiche del tatuaggio tribale tradizionale presso le popolazioni del Borneo.


24.00 Once Were Warriors – Una Volta Erano Guerrieri (Nuova Zelanda 1994, 99') di Lee Tamahori. Con Rena Owen, Tempera Morrison. Il rapporto tra Beth e Jake non è tra i più tranquilli. Lei, quando lui è ubriaco, subisce botte e violenza. Ma è innamorata e lui si scusa sempre, dopo. Per tale ragione ha anche dovuto rinunciare agli usi e ai costumi dei Maori ai quali appartiene. Ma i figli non reagiscono bene a questa situazione. Uno entra a far parte di una banda di teppisti tatuati, uno le viene portato via dall'assistenza sociale e la figlia si impicca per non sottostare alle voglie sessuali dello zio. Vincitore di alcuni premi al Festival di Montreal e presentato a Venezia.


SABATO 13 GENNAIO


Detour Offcinema Presenta


21.30 Dig! (USA 2004; 107') di Ondi Timoner. In anteprima al Detour un film che segnerà la storia del Rockumentari. Sette anni di lavoro per oltre 2000 ore di girato, Dig! ci immerge nel ventre del rock'n'roll,svelandoci un'incredibile storia di successo ed autodistruzione. I protagonisti, Anton Newcombe dei "Brian Jonestown Massacre" e Courtney Taylor dei "Dandy Warhols", sono amici e nemici. Dig! è la storia dei loro amori e ossessioni,concerti e registrazioni, arresti e minacce di morte, alti e bassi, e il delicato equilibrio tra arte e mercato


DOMENICA 14 GENNAIO


Cronenberg "The Human Experience"


21.00 Stereo (USA 1969, 63', V.O. eng.) Realizzato in bianco e nero, è la storia di un esperimento nel corso del quale si vuole stabilire se la telepatia possa formare una super-mente e sviluppare nuovi modelli di comportamenti socio-politico e sessuale, sconvolgendo le regole di comunicazione della società.


22.30 Crimes Of The Future (USA 1970, 63'. V.O. sott. italiano) Secondo lungometraggio di Cronenberg, descrive una società futura in cui le donne fertili sono scomparse a causa di un devastante prodotto cosmetico, che provoca secrezioni in grado di portare alla massima eccitazione sessuale attirando le vittime e causando la loro morte.


 


______


FREAK ANIMA '07  


animazione d'autore, manga giapponesi, cartoonists indipendenti


16-17 Dicembre


MARTEDI' 16 GENNAIO


Freak Anima '07


21.00 Mind Game (2004, Jap, anim.mista, 35mm, col, 104', v.orig. sott ing).di Masaaki Yuasa. Tratto dal manga di Nishi Robin il film è qualcosa di assolutamente unico anche nel pur così variegato mondo dell'anime giapponese. E' un game appunto, un giocare prima di tutto con gli stili, con il concetto stesso di animazione, uno straripare di immagini e di idee: a momenti surreali si alternano scene brevissime di una tristezza e di una caducità tutta giapponese. Il regista Yuasa Masaaki (già autore fra l'altro di Crayon Shin-chan, folle, eccessivo e più volte criticato cartone animato per bambini) lasciando da parte i classici alla Miyazaki, la fantascienza filosofica alla Ôtomo e perfino l'Oshii di Ghost in the shell e rielaborando molto personalmente il manga di Mind Game, si è scaraventato in un'opera d'avanguardia, di sperimentazione di sensi, dove l'alto è mescolato con il basso. INUTILE FAR NOTARE CHE NON HA DISTRIBUZIONE IN ITALIA.


MERCOLEDI' 17 GENNAIO


Freak Anima '07


A partire dalle 21 selezione di cortometraggi di due geni dell'animazione Ceca surrealista: Jan Svankmajer e Jiri Barta.


21.00


The Fall Of The House Of Usher (Cz 16', 1981)di Jan Svankmajer


Meat Love (Cz 1', 1989)di Jan Svankmajer


Down To The Cellar (Cz 15', 1983)di Jan Svankmajer


Food (Cz 17', 1992)di Jan Svankmajer


22.00


The Club Of The Lady Off (Cz 25', 1989) di Jiri Barta


The Design (Cz 6',1981) di Jiri Barta


Disc Jockey (Cz 10',1980) di Jiri Barta


The Last Theft (Cz 21'1987) di Jiri Barta


GIOVEDI' 18 Gennaio


Sentieri Selvaggi E cineclub Detour presentano: Incontri Off


Con l'appuntamento di stasera assieme con ENRICO GHEZZI parte un ciclo di incontri curati in collaborazione con la scuola di cinema Sentieri Selvaggi con personaggi del mondo del cinema che presenteranno film scelti da loro stessi.


21.30 Enrico Ghezzi Presenta…


22.30 Film


______


Visioni Clandestine – Cinema Italiano Indipendente


a cura di Ass. Cult. RUETO e Cineclub DETOUR


19-21 Gennaio


VENERDI' 19 GENNAIO


Ass. Cult. Rueto E Detour Offcinema Presentano


Visioni Clandestine "Opera Prima": Luca Calvanelli


21.30 A Gennaio (Italia 2005, 90') di Luca Calvanelli. Neven, tedesco di 45 anni, intellettuale disilluso, incontra casualmente Nina, una donna di 38 anni, fotografa di Napoli, all'esterno di un museo ad Amburgo. Il loro incontro dura pochi minuti: lei stava proprio per tornare a Roma. Un mese dopo, Nina vive un devastante dramma personale che, però, non viene descritto. Questo evento, lentamente, le stimola il ricordo e, forse, l'amore per Neven. Lei capisce di essere serena e di volerlo rivedere. Neven, nel frattempo, si è trasferito in un paese vicino ad un lago, in Italia. Quattro mesi dopo il loro incontro di Amburgo, Nina va da lui e gli propone una storia d'amore: nonostante la sua sofferenza, attraverso questo rapporto lei pensa che potrà essere una donna in pace con se stessa e gli altri ed avere la dignità di essere libera dal dolore.Nina, ipotizzando la sua vita con Neven, completa la sua elaborazione di un dolore non esclusivo. Liberamente ispirato a due racconti di john berger "un uomo e una donna accanto a un pruno" – "fogli di carta posti sull'erba".


SABATO 20 GENNAIO


Ass. Cult. Rueto E Detour Offcinema Presentano


Visioni Clandestine "Opera Prima": Luca Calvanelli


21.30 A Gennaio (Italia 2005, 90') di Luca Calvanelli. Neven, tedesco di 45 anni, intellettuale disilluso, incontra casualmente Nina, una donna di 38 anni, fotografa di Napoli, all'esterno di un museo ad Amburgo. Il loro incontro dura pochi minuti: lei stava proprio per tornare a Roma. Un mese dopo, Nina vive un devastante dramma personale che, però, non viene descritto. Questo evento, lentamente, le stimola il ricordo e, forse, l'amore per Neven. Lei capisce di essere serena e di volerlo rivedere. Neven, nel frattempo, si è trasferito in un paese vicino ad un lago, in Italia. Quattro mesi dopo il loro incontro di Amburgo, Nina va da lui e gli propone una storia d'amore: nonostante la sua sofferenza, attraverso questo rapporto lei pensa che potrà essere una donna in pace con se stessa e gli altri ed avere la dignità di essere libera dal dolore.Nina, ipotizzando la sua vita con Neven, completa la sua elaborazione di un dolore non esclusivo. Liberamente ispirato a due racconti di john berger "un uomo e una donna accanto a un pruno" – "fogli di carta posti sull'erba".


a seguire incontro con l'autore.


DOMENICA 21 GENNAIO


Ass. Cult. Rueto E Detour Offcinema Presentano


Visioni Clandestine: Focus Su Federico Rizzo


20.45 MILANO VIOLENTA (Italia 2004, 18') di Federico Rizzo. Girotondo onirico di volti, paure e sapori notturni in un interno. Un bar. Luogo di scambi, di accumuli, di tensione, di rimproveri e di riparo. Di ripetizioni ossessive per chi scappa velocemente. Per di più un bar notturno. Il protagonista è un uomo che la vita ha reso goffo e impaurito. Che lascia un'attività che lo ha annientato per aprirne un'altra più facile da gestire, più piccola. Ma le ansie prendono il sopravvento… (da evolutofilm.com)


21.30 PASSE-PARTOUT PER L'INFERNO (Italia 2004, 130') di Federico Rizzo. Quattro nazi-skin appassionati di satanismo decidono di incontrare Satana in una delle sue case, in Basilicata, spinti da un libro regalatogli dal loro maestro spirituale, che da il titolo al film. In quella casa, durante la seconda guerra mondiale, viveva una donna bellissima vittima però di un gruppo di nazisti che le uccisero il figlio; Per vendetta la donna chiese aiuto a Satana, che facendo impazzire i soldati fece in modo che si uccidessero uno contro l'altro. La donna è ora morta da poco tempo, e i quattro nazi-skin vogliono sapere cos'è davvero successo anni prima, anche per far luce sulla misteriosa sparizione di uno di loro in seguito ad una visita alla "casa". Una volta trovata la casa si accorgono di non essere soli, altro affittuario è un politico che è lì in vacanza con la moglie… (da evolutofilm.com)


a seguire incontro con l'autore.


______


Lars Von Trier – Genio E Provocazione


a cura del Cineclub DETOUR


19-21 Gennaio


MARTEDI' 23 GENNAIO


Lars Von Trier


20.45 L'elemento Del Crimine (Danimarca 1984,104') di Lars Von Trier. Attraverso l'ipnosi uno psicanalista-stregone del Cairo estorce al protagonista il racconto del suo ritorno in Europa sulle tracce di uno psicotico che ammazza ragazzine, una ricerca in cui rischia di perdersi. Impressionante, delirante esordio del danese Trier in una detective story che raddoppia sé stessa e sostiene la necessità di identificarsi col colpevole per poterlo scoprire.


22.30 Epidemic (Danimarca 1987; 102' V.O. sott. Italiano) di Lars Von Trier. Un regista e uno sceneggiatore lavorano alla scrittura di un film, ma la sceneggiatura viene cancellata per errore. In pochi giorni i due devono così riscriverne un'altra che tratta della diffusione di una terribile epidemia in Europa. Ma il virus comincia a propagarsi veramente, in un'alternanza di fiction e realtà.


Mercoledi' 24 Gennaio


Lars Von Trier


21.00 Europa (Danimarca 1991;108') di Lars Von Trier. Nell'autunno del '45, un giovane cittadino americano di origine tedesca ritorna nella patria in rovina, trova un posto come conduttore di vagoni-letto e grazie a un coinvolgimento amoroso si fa incastrare da un gruppo terroristico di Lupi Mannari, irriducibili nazisti non rassegnati alla sconfitta.


 


GIOVEDI' 25 GENNAIO


Horror Italiano Doc


21.15 Buio Omega (UNCUT VERSION, Italia 1979, 93') di Joe D'Amato (Aristide Massaccesi). Con Franca Stoppi, Cinzia Monreale, Kieran Canter, Sam Modesto, Anna Cardini.. Francesco è un giovane benestante che vive nella villa di famiglia insieme alla governante Iris che dopo la morte dei genitori si è occupata della crescita del giovane. Francesco è innamorato di Anna che però è molto malata. Presto la sua malattia si aggrava…[…] Il film più immorale e provocatorio di Joe d'Amato, che a suo modo precorre un filone, quello della necrofilia, che dopo l'estremizzazione operata da Nekromantik qualche anno più tardi, troverà ampio spazio tra cineasti in tutta Europa. […] D'Amato insiste molto sui particolari in maniera morbosa, così come morboso è l'amore di Francesco per Anna e così come lo è a suo modo il rapporto con la governante. La macchina da presa ci fa vedere fino alla nausea unghie strappate, occhi che schizzano dai bulbi oculari, teschi e resti di corpi umani più o meno in buono stato di conservazione (da Profundis.it). Musica dei Goblin. Versione UNCUT acquistata in Francia.      


______


Novamuzique – Musica Non Convenzionata Presenta


www.novamuzique.net/


26-27 Gennaio


VENERDI' 26 GENNAIO


Novamuzique Presenta: Rockumentaries


21.00 Turbonegro: The Movie


22.30 Reserection (Norvegia 2003, 60', v.o. sott.li inglese) di Trond Saettem Il loro nome in origine doveva essere Nazipenis poi, qualcuno gli ha detto che non avrebbero venduto dischi con quel nome, hanno deciso per Turbonegro… La storia dei Turbonegro, la crisi, lo scioglimento e la inevitabile rinascita! Chi non conosce ancora i Turbonegro ha l'obbligo… immorale di cominciare a venerarli. Splendido rockumentary dalla patria dello stoccafisso!.         


SABATO 27 GENNAIO


Novamuzique Presenta


22.30 Paolo Zanardi Live Set 


DOMENICA 28 GENNAIO


Henri Langlois "Pater Noster"


20.30 Henri Langlois: Phantom Of The Cinemateque (Francia 2005 128') di Jacques Richard. Henri Langlois fu l'uomo che coltivò il cinema del futuro proteggendo il cinema del passato. Per 40 anni Langlois diresse la Cineteca francese con impegno e passione, fin dal 1936 chiese, prestò e rubò il tesoro di un'arte che non era ancora riconosciuta tale. Durante l'occupazione nazista Langlois salvò e proiettò segretamente pellicole proibite,negli anni '60 si scontrò con la burocrazia, celebrò gli autori di quegli anni e diede inizio ad una nuova età d'oro del cinema, in cui "la vita irrompe nello schermo". "Phantom of the Cinemateque" racconta la vita, le passioni, i trionfi e le sconfitte di una delle più importanti figure della storia del Cinema.


a seguire incontro tra i cineclub romani


______


Oriental Affairs


a cura del Cineclub DETOUR


30-31 Gennaio


MARTEDI' 30 GENNAIO


"Oriental Affairs"


20.45 Cafe' Lumiere (Jap, 2003, 103', col., v.o. sott. Ingl.), di Hou Hsiao-Hsien. Un progetto in omaggio a Ozu Yasujiro, dal regista di Millennium Mambo, dovrebbe bastare da solo a dare un idea del film in questione.  In soatanza Ozu riletto e portato nel 21mo secolo, con lo stile galleggiante e leggerissimo del regista taiwanese.


22.30 If You Were Me (Jap, 2003, 103', col., v.o. sott. Ingl.), di Hou Hsiao-Hsien. Un progetto in omaggio a Ozu Yasujiro, dal regista di Millennium Mambo, dovrebbe bastare da solo a dare un idea del film in questione.  In soatanza Ozu riletto e portato nel 21mo secolo, con lo stile galleggiante e leggerissimo del regista taiwanese.


MERCOLEDI' 31 GENNAIO


"Oriental Affairs"


20.45 The Hole (Taiwan / Francia 1998, 93') diTsai Ming Liang. Piove ininterrottamente a Taiwan, sette giorni prima della fine del 1999. Una pioggia scrosciante e martellante crea una barriera quasi insormontabile per i rari abitanti che non hanno abbandonato la città. Una misteriosa epidemia decima la gente. Un uomo e una donna vengono imprevedibilmente "collegati" da un buco


22.30 Il Gusto Dell'anguria   (Cina/Taiwan/Francia 2004, 112) diTsai Ming Liang In tempo di grave siccità la televisione cerca di suggerire diversi metodi per risparmiare acqua e propone di bere succo d'anguria al posto dell'acqua. Ma ognuno ha i suoi metodi per procurarsi l'acqua: Shiang-chyi raccoglie le bottiglie vuote e le riempie con l'acqua rubata nei bagni pubblici, Hsiao-kang, un attore porno, si arrampica sui tetti in piena notte per farsi un bagno nella poca acqua che trova nei cassoni. Sopravvivere è difficile, ma la solitudine è ancora più dura. .