Addio a Maximilian Schell

L’attore austriaco Maximilian Schell è morto a 83 anni in una clinica di Innsbruck.

--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!
--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Figlio dell'attrice Margarete Schell Nolé, aveva un fratello, (Carl), e due sorelle, (Maria e Immy), attori anch'essi. Maximilian esordì nel 1955 nel film di guerra tedesco Kinder,Mutter und ein General (All'est si muore); fece il suo debutto ad Hollywood nel 1958 col film I giovani leoni. Lavorò anche in teatro e in televisione, e nel 1959 interpretò Amleto per la televisione tedesca. Nel 1962 vinse il premio Oscar al miglior attore protagonista per la sua interpretazione nel film Vincitori e vinti di Stanley Kramer, sul processo di Norimberga. Divenne così famoso in tutto il mondo, ottenendo ruoli sia per il cinema che per la televisione. Nel 1985 si sposò con Natalya Andrejchenko, conosciuta sul set della miniserie tv Pietro il Grande, da cui ha avuto un figlio nel 1989. Era il padrino di Angelina Jolie.