Addio ad Antonio Pennacchi

L’autore di Il fasciocomunista da cui Luchetti trasse Mio fratello è figlio unico, Premio Strega per Canale Mussolini, è morto ieri a 71 anni per un infarto

E’ morto improvvisamente ieri a 71 anni per un infarto lo scrittore Antonio Pennacchi, dal cui romanzo di successo Il fasciocomunista Daniele Luchetti aveva tratto Mio fratello è figlio unico nel 2007. Premio Strega nel 2010 per Canale Mussolini, ha raccontato la storia d’Italia attraverso le vicende politiche e di cronaca nera spesso incentrate sulla zona di Latina e dell’Agro pontino, dov’era nato e dove ci ha lasciato il 3 agosto. Pennacchi è anche tra i volti di Latina/Littoria, il documentario di Gianfranco Pannone del 2001.

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative