Addio al genio di Horton Foote

Sceneggiatore pluripremiato, suo lo script di "Il buio oltre la siepe". Si è spento a 92 anni uno degli scrittori della grande hollywood. VIDEO

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #9


Se ne è andato un altro pezzo della grande Hollywood. Una voce che ha saput oraccontare l'America del 900'. Lo scrittore, sceneggiatore e drammaturgo statunitense Horton Foote, due volte Premio Oscar e Premio Pulitzer e' morto dopo una breve malattia all'eta' di 92 anni. L'annuncio della scomparsa e' stato dato dalla figlia Hallie Foote al ''New York Times'', precisando che il celebre padre, che da decenni viveva tra la sue due case in California e in Texas, si era trasferito di recente a Hartford per seguire l'allestimento del suo nono dramma, ''Orphans’ Home Cycle'', in cartellone il prossimo autunno a New York Horton Foote ha vinto l'Oscar per la migliore sceneggiatura non originale nel 1963 con il film Il buio oltre la siepe (tratto dall'omonimo romanzo di Harper Lee), interpretato da Gregory Peck e diretto da Robert Mulligan, e l'Oscar per la migliore sceneggiatura originale nel 1984 per Tender Mercies – Un tenero ringraziamento, con Robert Duvall e la regia di Bruce Beresford. Nel 1986 ha avuto una nomination all'Oscar per la migliore sceneggiatura non originale per In viaggio verso Bountiful, tratta dal suo omonimo testo teatrale. Nel 1995 ha vinto il Premio Pulitzer per la drammaturgia con l'opera teatrale The Young Man From Atlanta. (f.m.)

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------