Al cuore dei conflitti

Federazione Italiana Cineforum
--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!
--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
in collaborazione con
Laboratorio 80, Osservatorio Balcani e Caucaso, Peacereporter
presentano
AL CUORE DEI CONFLITTI
Rassegna cinematografica
II edizione
Visioni e riflessioni sui conflitti geopolitici, ma anche urbani, razziali e di classe, che assillano numerose zone del pianeta. Film inediti per scoprire storie poco conosciute, attraverso gli occhi di chi questi conflitti li ha vissuti o li vive tuttora sulla propria pelle.
"Per capire un conflitto o una rivalità geopolitica, non basta precisare e cartografare le poste in gioco, bisogna anche cercare, lo si è visto – soprattutto quando le cause sono complesse – di comprendere le ragioni, le idee dei suoi principali attori: capi di Stato, leader di movimenti regionalisti, autonomisti o indipendentisti, eccetera. Ciascuno di essi esprime e influenza a un tempo lo stato d’animo della parte di opinione pubblica che rappresenta. Il ruolo delle idee – anche se sbagliate – è capitale in geopolitica. Sono esse a spiegare i progetti e a determinare la scelta delle strategie, certo insieme ai dati materiali."
Yves Lacoste
 
Da febbraio a maggio 2011 la rassegna sarà ospitata in diverse città italiane: Bergamo, Rovereto (TN), Novara, San Marino (RSM), Pavia, Oleggio (NO).
 
I FILM DELLA RASSEGNA:
HONEYMOONS / Lune di miele
di Goran Paskaljevic (Albania/Serbia 2009, 95’)
con: Nebojsa Milovanovic, Jelena Trkulja, Josef Shiroka, Mirela Naska, Bujar Lako
La storia si svolge contemporaneamente in Albania e in Serbia dove seguiamo le vicende di due giovani coppie che decidono di abbandonare le loro reciproche abitazioni per cercare di avere una vita migliore nell’Europa Occidentale. Quando la coppia albanese, dopo una serie di contrattempi, raggiunge un porto dell’Italia del Sud, iniziano i problemi. Lo stesso accadrà, anche se con modalità diverse, alla coppia serba al momento dell’ingresso in Europa attraverso l’Ungheria. In Kosovo sono stati uccisi due soldati italiani e chiunque provenga dall’area è considerato un sospetto anche se ha i documenti in regola.
Presentato a: Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, Toronto International Film Festival, Thessaloniki International Film Festival, International Film Festival Rotterdam, Karlovy Vary Film Festival.

CRNCI
/ I neri
di Zvonimir Juri?, Goran Devi? (Croazia 2009, 75’)
con: Ivo Gregurevic, Kresimir Mikic, Franjo Dijak, Rakan Rushaidat, Niksa Butijer, Emir Hadzihafizbegovic
Un gruppo di soldati è stato decimato durante la guerra, e i sopravvissuti, lacerati dai rimorsi e dal senso di colpa, diventano sospettosi l’uno verso l’altro. La ricerca dei cadaveri è per loro una sorta di catarsi, ma il vero nemico è più vicino di quanto non possano immaginare.
Presentato a: Sarajevo Film Festival, Göteborg International Film Festival, Melbourne International Film Festival.
AKADIMIA PLATONOS / Accademia di Platone
di Filippos Tsitos (Grecia/Germania 2009, 103’)
con: Antonis Kafetzopoulos, Anastasis Kozdine, Yorgos Souxes, Maria Zorba, Kostas Koronaios
Ogni mattina Stavros alza la serranda del suo chiosco, appende i giornali e sistema le sedie per i suoi amici. Improvvisamente, un giorno, sua madre si abbandona tra le braccia di un uomo chiamandolo “Figlio mio!” in albanese. Di fatto, cosa sa davvero Stavros dei suoi genitori? Sua madre gli ha sempre detto, che dopo la morte del padre al nord, si era trasferita ad Atene quando lui aveva solo un anno. E ora Stavros è guardato con sospetto dagli amici: sarà greco o albanese?
Presentato a: Locarno Film Festival, Tirana International Film Festival, Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, Napoli Film Festival, Filmfestival del Garda.

ARCHIPEL / Arcipelago
di Giacomo Abruzzese (Francia/Palestina/Italia 2010, 23’)
Di notte, il giovane palestinese Abed, attraverso il sistema fognario, entra illegalmente a Gerusalemme Ovest, dove lavora in un ristorante, passando sotto il muro che divide la città. Arrivato il giorno di chiusura settimanale, decide di rientrare a casa con una cassa bianca: con l’autobus e a piedi, attraverso colline e cieli carichi di pioggia, il suo sarà un lungo viaggio.
Miglior Cortometraggio Italiano e Premio Avanti! al 28° Torino Film Festival.

SAGARREN DENBORA. 25 URTE DESERRITIK ITZULTZEN / Il tempo delle mele. 25 anni di esilio
di Josu Martínez, Txaber Larreategi (Spagna 2010, 67’)
Kristiane Etxaluz e Alfonso Etxegarai non sono una normale coppia. Impegnati da giovani all’interno della lotta di indipendenza del paese basco, sono da anni condannati a vivere il loro amore a 7.000 km di distanza l’uno dall’altro. Da 25 anni Alfonso vive in esilio in una piccola isola africana, São Tomé. Tuttavia, nonostante la lontananza, i suoi occhi sono rivolti sempre verso la sua terra.
Presentato al Festival Internacional de cine de San Sebastián.

RACHEL
di Simone Bitton (Francia/Belgio 2009, 100’)
L’autrice di Il muro, la franco-israeliana Simone Bitton, torna nei territori occupati con un’inchiesta sulla morte di Rachel Corrie, la ventitreenne pacifista americana uccisa da un bulldozer dell’esercito israeliano nel marzo 2003, mentre stava tentando di bloccare la demolizione di una casa palestinese nella Striscia di Gaza.
Presentato a: Tribeca Film Festival, Hotdocs Film Festival, Göteborg International Film Festival

--------------------------------------------------------------------
I CORSI DI CINEMA AUTUNNALI SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

A SUMMER NOT TO FORGET / Un'estate da non dimenticare
di Carol Mansour (Libano 2007, 27’)
Un film sulla guerra del 2006, e le conseguenze della guerra come raramente vengono mostrate. Una terribile metafora del conflitto totale, dove non c’è confronto diretto tra i nemici ma solamente la visione apocalittica della distruzione. Un’opera dedicata a tutti i civili, vittime innocenti della guerra assoluta.

 
Informazioni, programma e materiali stampa: www.alcuoredeiconflitti.it