Al via la 34º edizione del Bergamo Film Meeting

Da ieri, venerdì 4 marzo, sono iniziati gli appuntamenti del BFF (Bergamo Film Meeting). Alle 21.00 presso il Teatro Sociale è stato proiettato come Evento Speciale di pre apertura il film del 1929 Uomini, di domenica di di Robert Siodmak, Edgar G. Ulmer, Fred Zinnemann, Curt Siodmak, film muto sonorizzato per quest’occasione dalla storica band dei Mùm.

Dal oggi in poi, nell’arco di nove giorni di proiezioni, il fitto programma prevede:
143 film tra lungometraggi, documentari e corti, 6 opere di video-arte, 3 anteprime, 3 mostre e 3 workshop, 3 proiezioni a Milano, 1 masterclass, 1 tavola rotonda, 1 fantamaratona, 2 sonorizzazioni dal vivo, 2 pubblicazioni, 9 strisce quotidiane a fumetti
laboratori, incontri, eventi speciali, percorsi di visione per le scuole e i giovanissimi e moltissime altre iniziative.

--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!

-----------------------------------------------------

BFM34_A4_03Solo nella giornata iniziale i film proposti sono numerosi: partendo alle 15.00 presso l’Auditorium in Piazza della Libertà con la proiezione del film Sono venuto così (1964) di Miklós Jancsó (a cui è dedicata una retrospettiva), mentre alle 17.30 all’Auditorium di Piazza Libertà sarà proiettato Slap/Lo Schiaffo di Nick Rowland per la sezione Europe Now e nella stessa ora presso il Cinema San Marco sarà proiettato Ribelle, una co-produzione canadese – norvegese diretto da Elle-Máijá Tailfeather. Alle 17.55 presso l’Auditorium di Piazza Libertà sarà proiettato (per la retrospettiva dedicata ad Anna Karina) il film di Rainer Werner Fassbinder Roulette Cinese (1976). Alle 18.00 presso il Cinema San Marco sarà proiettato Quando la terra sembra leggera di Tamuna Karumidze, Salome Machaidze, David Meskhi. Alle 20.30 sarà dedicata una proiezione al cinema di animazione con il film lettone Insomnia di Vladimir Leschiov, ed a conclusione della serata saranno proiettati vari lavori di Shane Meadows, il regista e sceneggiatore inglese al quale il Bergamo Film Meeting dedica una retrospettiva all’interno della sezione Europe, Now!.

Tra gli ospiti confermati che si susseguiranno nell’arco del festival vedremo Simone Angelini e Marco Taddei, Dennis Berry, Lucia Whena Biagi, Paolo Cattaneo, Keren Cytter, Jean Duchet, Davide Ferrario,Anna Karina, Mikko Kuparinen, Konstantina Manolova, Enrico Masi, Shane Meadows, Deimantas Narkevičius, Monika Naydenova, Susanne Opstal, Goran Radovanovic, Örvar Smarason, Spugna, Carmen Tartarotti, Simone Tempia, Gunnar Tynes, Lucas Vernier, Jasmila Žbanić, Petr Zelenka.

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

Nell’ambito di un interesse multidisciplinare che coinvolga le arti in senso ampio, come nelle sue passate rassegne il Bergamo Fim Meeting non si “limita” alle proiezioni, ed oltre alle retrospettive dedicate a Milos Jancsò e ad Anna Karina, vi saranno delle mostre, presentazioni di libri, dei workshop e degli incontri: sarà ad esempio dedicata una personale completa all’illustratore lettone Vladimir Leschiov, e saranno presentati libri di cinema come ad esempio il libro dedicato alla poetica di Paul Thomas Anderson. Frammenti di un discorso americano, di Roberto Manassero, e tra i tanti registi presenti ci sarà il turco Ahu Öztürk, che presenta in concorso il film Toz Dezi/ Dust Cloth, proiettato recentemente al Festival di Berlino. Tra gli eventi collaterali al festival, la video- installazione Books on shelves without letters di Deimantas Narkevicius, che rimmarrà visibile in Sala Porta Sant’Agostino fino al 31 marzo.

Sito del festival