Alfonso Cuaròn vince il Directors Guild of America


--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Secondo molti addetti ai lavori americani quella di quest'anno è una stagione tra le più incerte nella corsa all'Oscar, con tre film che in un modo o nell'altro sembrano destinati a contendersi i premi più importanti: si tratta di American Hustle, 12 anni schiavo e Gravity,  ovvero le tre pellicole che fino alla notte scorsa si erano divisi i più importanti riconoscimenti di pubblico e critica. Eppure la consegna del prestigiosissimo DGA Award (Directors Guild of America) potrebbe aver dato un vantaggio decisivo nel cammino di Gravity. E' stato infatti il regista messicano Alfonso Cuaròn ad aggiudicarsi il premio.
Storicamente, lo abbiamo ricordato più volte anche nelle annate passate, il Directors Guild ha una enorme considerazione tra i giurati dell'Academy al punto che nella quasi totalità dei casi una vittoria del Dga ha coinciso con un riconoscimento agli Oscar nella categoria miglior regia e film. Persino lo scorso anno in cui Ben Affleck non venne candidato all'Oscar come miglior regista, la vittoria ai Directors Guild di Argo si tradusse con l'Oscar al miglior film. Cuaròn, già vincitore alcune settimane fa del Golden Globe per la regia, ha avuto la meglio su Paul Greengrass (Captain Phillips), Steve McQueen (12 anni schiavo), David O. Russell (American Hustle) e Martin Scorsese (The Wolf of Wall Street).