All your Covid – cronache dalla virusfera #5

Quinto appuntamento. Tutto prosegue come fosse una massa indistinta. Buone letture…Si salvi chi può!

Quinto appuntamento. Tutto prosegue come fosse una massa indistinta. Dobbiamo ammettere di essere confusi, non ricordiamo più a che giorno di quarantena siamo arrivati, né che giorno è della settimana.

Nel parco qui davanti non si può accedere, ma ci sono conigli che rosicchiano fili d’erba e arrivano, scivolando tranquilli, fin quasi al marciapiede. Di fronte alla transenna una signora guarda il paesaggio. Sola e senza mascherina, respira a pieni polmoni ed esclama: “Che pace!”

Intorno alle 18 non si sente più l’inno di Mameli dai balconi come nei primi giorni. Girando l’angolo è possibile continuare a leggere lo slogan “andrà tutto bene” agli ingressi di quei supermercati e alimentari che sono aperti e incassano. Chi ha chiuso, non può permetterselo.

Buone letture…. Si salvi chi può!

 

#1 La lotta al virus in Asia tra biopolitica digitale e psicopolitica digitale. Avvenire pubblica una riflessione del filosofo Byung-Chul Han (che attacca Zizek!)

#2 Anarchy in the UK. In Gran Bretagna alcune torri 5G sono state incendiate. La polizia indaga.

#3 Out of Time. Matteo De Giuli su Not ci parla di diari, di taccuini perduti, di Borges, ma soprattutto della distorsione del tempo durante la quarantena.

#4 Pandemia ed eterotropia. Recuperare la lezione di Focault ai tempi del virus, perché “nel vuoto avvengono le cose”! Su Il Manifesto.

#5 Il direttore della Mostra del cinema di Venezia Alberto Barbera per ora continua a preparare l’edizione 2020 ed elenca possibili scenari futuri.

#6 Per un socialismo del disastro. Jerome Roos su Jacobin a proposito della crisi economica che verrà e sui nuovi modelli da seguire.

#7 Martiri, eroine, guerriere. Alessandra Colarizzi ci racconta il ruolo delle donne cinesi e dell’iconografia femminile nella lotta al virus. Da Il Tascabile.

#8 Abbiamo aperto un’intera sezione sulle cronache ai tempi del Covid-19. Trovate tutto quello che abbiamo pubblicato su Sentieri Selvaggi, compresa la virusfera.

#9 Come deviare sul singolo cittadino «indisciplinato» la responsabilità dei disastri fatti dalla classe dirigente. Wu Ming su terrore a mezzo stampa e foto taroccate.