"Alvin Superstar 2", di Betty Thomas



---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

le chipettes in alvin superstar 2 di betty thomasLa miscela, in apparenza, poteva essere esplosiva: quel trailer con le Chipettes intente a cantare e danzare lascivamente sulle note di Single Ladies di Beyonce più la regia di Betty Private Parts Thomas ci avevano fatto illudere su di un secondo episodio (uno squeakquel, come l'han chiamato in patria) in cui, chi lo sa, ci sarebbe addirittura potuto capitare di provare delle pulsioni erotiche nei confronti di deliziose quanto maliziose femmine di criceto. L'entrata in scena di Brittany, Jeanette ("mai visti occhiali così sexy") e Eleanor, poi, pareva muoversi proprio in quella direzione, dato che le tre piccole roditrici spuntano fuori da un plico postale completamente senza veli, e si offrono da subito in sfrontati nudi integrali allo spettatore. Eppure. Quando finalmente Alvin e compari, dopo aver respirato per tutto il film l'aria densa di testosterone e ormoni dei corridoi e degli spogliatoi di una scuola americana (squadra di football, atti di bullismo, scherzi da caserma, gare di bande…), riescono gloriosamente a finire in camera da letto in compagnia delle agognatissime Chipettes, con Jason Lee (volto feticcio di Kevin Smith e che anche per questo sembra aver bene intuito la situazione) che fa per spegnere la luce e lasciare le tre coppie in un avvolgente e peccaminoso buio, ecco che Alvin si ostina a riaccendere la lampada, tirando su puntualmente l'interruttore ogni qualvolta l'uomo lo riabbassi, affermando "non ho sonno!". Gag reiterata in chiusura di film che lascia esterrefatti e che getta nuova luce sull'ambiguo messaggio di cui la pellicola si fa portatrice: anche la storia d'amore della controparte in carne e ossa dell'opera si conclude con un castissimo abbraccio tra il nerd e l'amata maestrina ex compagna di classe, dopo che lui (Zachary Levi, star tv di Chuck) ha trovato il coraggio di cantarle una canzone sul palco, davanti a tutti – il cui testo afferma che forse ha finalmente raccolto la forza per dirle…"Ehilà". Mentre per riappacificarsi Alvin e il fratello secchione Simon giocano a baciarsi sulle labbra (allo studioso "non piacciono gli abbracci"), e il manager cattivissimo David Cross si becca prima un colpo alle parti basse, e poi finisce per esibirsi en travesti in apertura del concerto di Britney Spears (per contro, va detto che i due che vanno più vicini ad avere un reale contatto sono la coppia extralarge di Theodor e Eleanor, assolutamente i personaggi migliori del film). E quando, inevitabilmente, i Chipmunks e le Chipettes finiscono per duettare nel gran finale, da Beyonce si è passati ad una rassicurante We are Family. Uno squeakquel innocuo e neutro che non provocherà allora alcun turbamento nel suo pubblico di bambini. Forse.

Titolo originale:Alvin and the Chipmunks: The Squeakquel
Regia: Betty Thomas
------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Interpreti: Zachary Levi, David Cross, Jason Lee, Justin Long, Matthew Gray Gubler
Distribuzione: 20th Century Fox
Durata: 90'
Origine: USA, 2009

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"